Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Primo dizionario informatico-giuridico-sociale sulle tematiche emerse in epoca di Covid-19

La lunga fase emergenziale dovuta alla pandemia da coronavirus ha generato conseguenze non solo dal punto di vista sanitario ma anche sociale, istituzionale e soprattutto giuridico. Sugli interrogativi della gestione di questa fase oggetto di numerosi interventi di esperti di diritto cerca di fare chiarezza una iniziativa del Centro di Documentazione del CRID Centro di Ricerca Interdipartimentale su Discriminazioni e vulnerabilità di Unimore. Elaborato una sorta di dizionario informatico-giuridico-sociale a carattere bibliografico che approfondisce le tematiche emergenti catalogate secondo 7 categorie: http://www.crid.unimore.it/site/home/archivio-in-primo-piano/articolo1065055035.html

In epoca di pandemia da coronavirus l’emergenza ha generato riflessi imprevedibili in tutti i campi dell’attività umana e dell’organizzazione sociale e istituzionale, che hanno posto e pongono frequenti interrogativi – talvolta di natura contingente talaltra di natura strutturale – vuoi al sapere medico-sanitario, vuoi a quello giuridico, etico, politico-istituzionale.

E’ una riflessione che ha coinvolto tutti dalle autorità sanitarie e governative fino al cittadino che per settimane si è trovato “in quarantena” e limitato in molte delle sue libertà.

Sul complesso delle implicazioni e dei risvolti sottesi alle decisioni e provvedimenti adottati come misura precauzionale cerca di fare chiarezza una recente iniziativa del Centro Documentazione del CRID – Centro di Ricerca Interdipartimentale su Discriminazioni e vulnerabilità di Unimore, che ha realizzato una sorta di dizionario informatico-giuridico-sociale a carattere bibliografico che mette ordine nella discussione di queste settimane (i materiali raccolti vanno dal 13 marzo al 22 aprile) per quanto riguarda i numerosi interventi pubblicati da parte di alcuni dei più autorevoli esperti in materia giuridica (http://www.crid.unimore.it/site/home/archivio-in-primo-piano/articolo1065055035.html)

L’iniziativa si deve al Dr. Francesco De Vanna, coordinatore del Centro Documentazione del CRID di Unimore.

Le procedure normative di emergenza, la compressione delle garanzie costituzionali, il diritto alla salute e il principio di precauzione, la gestione globale dell’emergenza, la crisi economica e occupazionale, il lavoro di cura, il cosiddetto smart-working, la tutela dei diritti delle persone vulnerabili, la telemedicina e l’etica clinica, la didattica a distanza – commenta il dr. Francesco De Vanna sono solo alcune delle espressioni e dei concetti che hanno costellato il lessico variegato di un intenso dibattito che dura tuttora e che produrrà inevitabilmente esiti inaggirabili.

La raccolta bibliografica, senza alcuna pretesa di esaustività, intende essere uno strumento per districarsi un po’ più agevolmente tra i tanti contributi, articoli, saggi che – attraverso forum, simposî, discussioni on line – sono stati promossi da riviste, fondazioni, università e associazioni scientifiche e culturali in questi ultimi due mesi, prestando particolare attenzione alle aree di interesse del CRID.

Le fonti, molto numerose, sono state catalogate secondo 7 voci corrispondenti ad altrettanti argomenti di approfondimento: etica, nuove tecnologie, acceso alle cure; democrazia, stato di diritto, tutela dei diritti fondamentali; autonomia territoriale e governance; educazione, scuola e media education; immigrazione e comunicazione interculturale; diritto penale, penitenziario e della responsabilità civile; cultura e confronti.

Gli interrogativi esplosi in queste settimane – afferma il Direttore del CRID professor Gianfrancesco Zanetti, docente presso il Dipartimento di Giurisprudenza di Unimore – sono in molti casi del tutto inediti e chiamano in causa, da un lato, risposte immediate e ‘saperi agiti’, dall’altro lato, esigono una riflessione a medio e lungo termine che sia in grado di riesaminare criticamente paradigmi, ‘forme di vita’ e pratiche sociali, scenari acquisiti”.

Nel censimento dei diversi contributi De Vanna si è avvalso del dialogo con i referenti di varie aree di lavoro interne al CRID: il prof. Michele Ferrazzano e il prof. Gianluigi Fioriglio dell’Officina informatica del CRID che hanno appena concluso due studi, rispettivamente in tema di tracciamento e app immuni e informatica medica ai tempi del corona virus; la prof.ssa Serena Vantin, docente di Didattica del diritto e Media education, la quale sta studiando le implicazioni e gli effetti pedagogici della didattica a distanza, con particolare attenzione alla media education e all’inclusione sociale; la dr.ssa Barbara G. Bello che opera insieme allo stesso De Vanna nell’ambito dell’Osservatorio migrazioni, la quale ha fornito materiali relativi alle condizioni dei migranti ma anche alla comunicazione in termini interculturali; non sono mancati un confronto sui profili carcerari grazie all’avv.ta Tatiana Boni e ad alcuni esponenti delle associazioni di volontariato che operano in carcere, nonché una ricognizione sui temi centrali nel più recente dibattito pubblico e nella comunicazione su media e social network: qui il referente è stato il prof. Thomas Casadei, docente di Teoria e prassi dei diritti umani, oltre che di Informatica giuridica e Filosofia del diritto.

Nella raccolta figurano anche alcuni contributi internazionali – in particolare provenienti dalla Spagna – che sono stati raccolti grazie all’interlocuzione con la prof.ssa Mari-Carmen del Barranco Avilés, Directora dell’Instituto de Derechos Humanos “Bartolomé de Las Casas” dell’Univ. Carlos III di Madrid, con il quale il CRID intrattiene un dialogo ormai consolidato, anche mediante una convenzione.

Si è attinto anche a diverse riviste e portali: “BioLaw Journal, Rivista di BioDiritto”; “Diritti Fondamentali”; “Diritti Regionali”; “European Law and Gender”; “Federalismi”; “Giustiziainsieme.it”; “LaCostituzione.info”; “Nomos”; “Diritto virale. Scenari e interpretazioni delle norme per l’emergenza #Covid19” (Dipartimento di Giurisprudenza, Università di Ferrara).

La bibliografia ed i materiali sono consultabili sul sito del CRID:
http://www.crid.unimore.it/site/home/archivio-in-primo-piano/articolo1065055035.html

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    "Cosa ci fanno quelli sull'albero?" E' la potatura acrobatica che si fa a Concordia
    "Cosa ci fanno quelli sull'albero?" E' la potatura acrobatica che si fa a Concordia
    La maestosità e il pregio delle piante richiede di intervenire in arrampicata, così si può intervenire esclusivamente sui rami con problematiche mantenendo la naturale conformazione della chioma.[...]
    Quando anche il semplice dormire diventa spettacolo: il dormitorio dei gufi a Medolla
    Quando anche il semplice dormire diventa spettacolo: il dormitorio dei gufi a Medolla
    Da qualche giorno gli abitanti di Medolla, genitori e bambini soprattutto, si trovano riuniti con il naso all’insù a scrutare tra le chiome di alcuni alberi del centro. La biologa finalese Eleonora Tomasini ci spiega che cosa sta accadendo[...]
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    Sono oltre 60 gli eventi e le attività proposti da Regione Emilia-Romagna e Casa Artusi presentati in 31 Paesi di tutti i continenti[...]
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    La storica azienda modenese porta avanti l’ampliamento della propria gamma di prodotti con una referenza pensata per valorizzare i piatti di ogni giorno con un tocco di gusto e originalità in più[...]
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    L'indagine "Quel treno per Roma" analizza l'operato degli onorevoli del territorio, facendo riferimento alla loro attività parlamentare e alla presenza capillare nei problemi della nostra area. [...]
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    L'opera sarà completata venerdì dall'artista modenese Luca Zamoc, che sta lavorando sulla facciata di una palazzina in viale Monte Kosica 56[...]
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    E' tornata la nuova edizione de I luoghi del cuore del FAI che l'anno scorso vide lo strico edificio sanfeliciano arrivare primo tra i modenesi[...]
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Grazie a un post su Facebook di agente Lisa, la pagina più social friendly della Polizia italiana, che ne ha raccontato la storia domenica scorsa.[...]
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    Il momento migliore per vederlo sarà a marzo. E chissà se anche il popolare presentatore verrà a Cavezzo per osservarlo dai telescopi del nostro Osservatorio[...]