Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

I Liceali di Mirandola ai tempi del Covid – Il dono di una insospettabile saggezza adolescenziale

“I Liceali ai tempi del Covid – Il dono di una insospettabile saggezza adolescenziale”. Così si intitola l’intervista a più voci che ha raccolto Francesca Monari, esperta di risorse umane di Mirandola, tra alcuni studenti della Bassa.

 

  1. Qual era per voi il valore che mettevate al primo posto, prima del Covid-19 e qual è invece quello a cui date il primo posto ora?

Rispondono : Arianna, Elizabeth, Costanza, Nicole e Leonora

“Prima della quarantena, il valore che mettevamo al primo posto era l’amicizia, poi il valore educativo dello sport e non da meno quello sociale del volontariato. L’entrata in campo del Covid-19, ha incrinato l’equilibrio del nostro quotidiano e ci ha portate ad interfacciarci con un altro tipo di realtà, delimitata dalle mura di casa. Dapprima, la costante convivenza con la nostra famiglia non è stata semplice, ma a poco a poco, abbiamo riscoperto il piacere di trascorrere il tempo – concetto per noi divenuto più relativo che mai – insieme, cosa che prima non avveniva spesso a causa della vita frenetica. Questa, per noi, è stata davvero l’occasione per riscoprire quanto conta la famiglia e poter dire che ad essa oggi riconosciamo il valore principale”

 

2.Si può vivere in maniera costruttiva la mancata “libertà”? Come per esempio?

Risponde Agata : “Penso proprio di si. Durante questa quarantena ho cercato da subito di organizzarmi la giornata. Io per esempio ho imparato ad essere più paziente, mia mamma mi ha insegnato a fare ricette complicate e buonissime, ho imparato come si cambia una lampadina e anche a pitturare una stanza; come si dice, impara l’arte e mettila da parte! Credo che in ogni cosa brutta che ci succede, ci sia sempre un lato positivo”

3.La lezione che state imparando per il futuro qual è?

Rispondono Alice e Elizabeth:

“Per noi adolescenti, la situazione che stiamo vivendo e a cui ci siamo dovuti adattare è sicuramente estrema e ci ha fatto senza dubbio crescere. Ci ha insegnato a non dare mai nulla per scontato, perché nessuno sa cosa potrà accadere domani”

4.Come avete reagito ai cambiamenti derivanti dal nuovo modo di fare scuola?

Risponde Francesca: a parte un adattamento al nuovo metodo, che bene o male è stato assimilato da tutti, per alcuni in maniera più faticosa di altri, il problema di alcuni di noi è non avere un pc a disposizione, oppure dover utilizzare la connessione, connettendosi al cellulare di un genitore. Alcuni di noi riscontrano un po’ di difficoltà nel mantenere la concentrazione perchè a casa, appunto, le fonti di distrazione per chi magari non ha uno spazio tutto per sé, sono tante.

5.C’è qualcosa che vorreste dire ai vostri professori?

Risponde Mohamed: “Oltre che a ringraziarli… io ci provo… mi piacerebbe che ci dessero un po’ meno compiti da fare!”

6.Delusi o contenti della riapertura delle scuole, non ora, ma a settembre?

Rispondono Nicole e Leonora:  “Sappiamo tutti che riaprire a settembre è la scelta migliore, anche se la classe ci manca. Serve del tempo per pensare a delle soluzioni valide che ci tengano in sicurezza. Ci sentiamo anche di dire, che siamo la prima generazione a cui manca il proprio istituto.

 

7.Come la vorreste organizzata, la scuola al rientro?
Rispondono Elizabeth e Arianna:

“Ovviamente ci piacerebbe tanto che non cambiasse nulla, ma purtroppo sappiamo che non sarà possibile. Il distanziamento dei banchi… eh… questa sarà una cosa che segnerà molto noi studenti, in quanto non avere più un compagno di banco ci rattristerà.
La scuola sarà uno dei luoghi di incontro, che cambierà più di tutti.”

 

8.La prima parola che vi viene in mente se vi dico “sicurezza”
Risponde Agata :  La “sicurezza” per noi ha cambiato significato da un giorno all’altro. Fino a due mesi fa voleva dire usare dispositivi di sicurezza sul lavoro come elmetti, occhiali di protezione o scarpe antinfortunistiche mentre ora, sicurezza, vuol dire mantenere le distanze.

9.E per ultima una domanda scontata… Qual è la prima cosa che farete quando potrete uscire di nuovo?

Risponde Alice: Ci siamo posti questa domanda molte volte durante questa quarantena e spesso abbiamo cambiato idea. Dopo due mesi passati in isolamento, sentiamo certamente una gran voglia di rivedere tutte le persone a cui vogliamo bene, anche solo per un gelato insieme, ma allo stesso tempo proviamo una sorta di paura inconscia con la quale impareremo necessariamente a convivere.

 

Ringrazio:  Arianna, Elisabeth, Costanza, Nicole, Leonora, Agata, Alice, Francesca e Mohamed (3BP Liceo Giovanni Pico di Mirandola) per la bellezza e la spontaneità delle risposte genuine e sincera

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    Luciano Ligabue al Vox di Nonantola, sul palco in silenzio per salvare la musica live
    E' il messaggio lanciato con un video pubblicato su Facebook ad un anno dallo stop alla musica dal vivo con il pubblico.[...]
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le mascherine trasparenti di Mirandola sbarcano a Sanremo 2021
    Le indossano, tra gli altri, quelli de La strana coppia di Radio Bruno. Sono prodotte da Renometal e commercializzate dalla mirandolese Encaplast [...]
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Danneggiato il grande faggio di Pratignana: i forestali valutano i danni
    Una grossa branca della chioma si è troncata, probabilmente a seguito del peso della neve caduta durante l’inverno [...]
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    Mirandola, in attesa di tempi migliori, l'arrivederci dello storico circolo Aquaragia
    L'emergenza sanitaria mette in crisi Aquaragia, storica realtà associativa mirandolese. Quale futuro per il circolo? Ne discutiamo con Roberto Ganzerli. [...]
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Concordia, i bambini della Gasparini trasformano un parco in una galleria d’arte naturale
    Nota di Irene Salvaterra sul progetto “A scuola in natura” a cura del CEAS La Raganella[...]
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: "Sono una tela viva, indosso l'arte"
    "Body painting significa essenzialmente vestirsi di emozioni diverse, le quali, trasposte cromaticamente sul corpo dell'interprete, si trasformano in arte": è così che Letizia Borella, mirandolese classe 1985, ci introduce ai segreti di quella che lei definisce "un'arte effimera".[...]
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Cavezzo, tutti pazzi per il Carnevale con la Pro Loco Cavezzese
    Sui loro social hanno mostrato in una gallery i travestimenti dei cittadini[...]
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie svela la nuova linea di bambole Fashionistas 2021
    Barbie viene nominata Property n.1 al Mondo del mercato del giocattolo per il 2020 [...]
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Good Morning Secchia, i problemi del fiume affrontati attraverso un format ironico
    Il Pool Comitati, che raggruppa diverse organizzazioni attente alle tematiche legate all'ambiente e in particolare, relative al fiume Secchia ha diffuso un nuovo episodio di Good Morning Secchia[...]
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    Alle Tattoo, opere d'arte su tela per raccontare la storia del tatuaggio
    "Factory MAT75 è un progetto che coinvolge giovani artisti che vogliono rappresentare la storia di questo mondo", spiega Alessandro Bonacorsi[...]