Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Mirandola, riaprono i cantieri per la Chiesa del Gesù: bisogna rimetterla in sicurezza

L’impalcatura che ne ricopre la facciata, visuale abituale per tanti cittadini da tempo, tra qualche giorno non denoterà più solamente le tragiche condizioni di un edificio, dopo le ferite inferte dal terremoto del 2012. Ma pure una ripresa dell’attività di recupero. Segnando in questo modo per la Chiesa del Gesù di Mirandola, una nuova fase di lavori, protesi al ritorno dell’edificio – riferimento culturale ed artistico per la città – alla sua bellezza. È infatti in procinto di partire l’intervento per la seconda provvisionale sulla struttura, passaggio obbligato per completare i rilievi necessari alla redazione del progetto di restauro.  Il cantiere è stato ufficialmente consegnato ieri mattina (giovedì 14 maggio) da parte dell’Amministrazione Comunale alla ditta aggiudicataria Messori SRL di Correggio (RE), che è pronta a dare seguito a breve ai lavori. Presenti per l’occasione in via Montanari davanti alla chiesa Luca Messori, rappresentante dell’appaltatore;Massimo Renzani dello Studio Paci,  Federico Paci progettista dei lavori, il RUP del Comune di Mirandola, Laura Fantini, unitamente ai suoi assistenti, Riccardo Spadi e r Laura Barbieri.

 

In seguito agli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012, unitamente alle successive numerose scosse di assestamento, la Chiesa, per i danni subiti, risultava completamente inagibile. Di conseguenza, causa le condizioni di precarietà si rese necessario per la sicurezza un primo intervento, oltre alla rimozione delle macerie all’esterno e delle parti sospese pericolanti. “Il progetto che è stato predisposto per questa ulteriore messa in sicurezza della struttura – spiega l’assessora alla Qualità urbana e Ricostruzione nonché vice sindaca Letizia Budri intende assicurare le strutture e gli elementi architettonici della Chiesa, attuando il ripristino della funzionalità delle strutture esistenti e introducendo nuovi presidi, sia internamente che esternamente. Questo è necessario per poter completare i rilievi interni e dar corso al progetto di restauro di questo gioiello barocco-gesuitico. La prima operazione che verrà eseguita sarà il ripristino di ponteggi e puntellamenti sia interni che esterni e il rinforzo dei presidi di sicurezza delle aperture. Poi si interverrà per assicurare la copertura, dato il crollo di una porzione di questa a causa del cinematismo di rotazione del timpano. Al fine di mettere in sicurezza le zone interne della Chiesa si eseguirà lo smontaggio dell’attuale manto di copertura e la sua sostituzione con uno provvisorio in lamiera grecata, che rimarrà installato per il periodo necessario ai lavori. Questa operazione permetterà di alleggerire la copertura, di proteggere le strutture dai fenomeni atmosferici, di eliminare gli elementi pericolanti presenti in copertura e assolverà anche alla funzione di piano di calpestio in quota sicuro per le future operazioni di consolidamento dell’edificio.”

 

“Una volta messa in sicurezza la copertura – prosegue Budri – sarà quindi possibile procedere alla fase successiva, consistente nella rimozione, catalogazione e stiva delle macerie interne. Inizialmente verrà definita un’area sicura al centro della navata principale per la rimozione delle macerie; successivamente verranno realizzati dei ponti di protezione al fine di lavorare senza pericoli sotto gli archi dell’aula dell’abside per la rimozione degli elementi instabili. Una volta eseguite queste operazioni, si potranno rimuovere le macerie all’interno dell’area sicura. Si procederà in seguito con la pulizia e la sanificazione degli ambienti interni. Completata la rimozione delle macerie a terra – conclude l’assessora – si provvederà al completamento del solaio provvisorio su tutta l’area del pavimento della chiesa, comprensiva delle cappelle laterali e si attueranno le operazioni per la messa in sicurezza delle parti instabili.”

 

La chiesa del Gesù, perla dell’arte barocca emiliana, fu edificata nel XVII secolo per volere di Alessandro I Pico, per celebrare la propria investitura a Duca della Mirandola. Nel 1690 la chiesa fu assegnata ai Padri della Compagnia del Gesù, cari alla famiglia Pico, fino al 1773, anno della loro soppressione; in seguito la chiesa fu affidata prima ai Padri delle scuole Pie e poi alla Congregazione di Carità. In epoca contemporanea la Chiesa rimane un importante luogo di culto e di identità culturale ed artistica per la città. Il suo interno, fino al sisma 2012, ha custodito mirabili esempi delle scuole di intaglio ligneo e di scagliola locali.

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto
Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    A Mirandola ragazzi a lezione di educazione stradale con gli agenti di Polizia Locale
    A Mirandola ragazzi a lezione di educazione stradale con gli agenti di Polizia Locale
    Molta l’attenzione e la partecipazione mostrata da parte degli alunni nei confronti della teoria e della pratica, direttamente “on the road”.[...]
    San Felice "ed 'na volta", i detti e le espressioni dialettali della tradizione
    San Felice "ed 'na volta", i detti e le espressioni dialettali della tradizione
    Grazie alla collaborazione di tanti sanfeliciani sul gruppo "Sei di San Felice se"[...]
    Su questa mascherina il virus non si attacca, a Nonantola la propone la Fanny
    Su questa mascherina il virus non si attacca, a Nonantola la propone la Fanny
    E' coperta da una sostanza idro oleofobica che fa scivolare le goccioline con il virus che tentano di attaccarsi alla mascherina[...]
    Spotify, arriva in Italia Radar, tra gli artisti emergenti il carpigiano Bautista
    Spotify, arriva in Italia Radar, tra gli artisti emergenti il carpigiano Bautista
    Bautista collabora da aprile 2019 con il producer salentino Machweo[...]
    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    I giovani mirandolesi alla trasmissione Rob-O-Cod, un game show televisivo italiano dedicato al "coding" e alla robotica[...]
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    La tecnologia accorcia le distanze tra Modena ed i Paesi in cui non è ancora possibile tornare a viaggiare per promuovere il prodotto[...]
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    E' arrivata in udienza a Bologna la polemica tra il conduttore televisivo e il virologo [...]
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    Eì stata votata dagli ascoltatori delle radio italiane. Uscì il 30 aprile 1979 sul lato B dell'album "Non siamo mica gli Americani", poi ristampata proprio con il titolo di Albachiara a causa del suo immediato successo.[...]
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Andrà insieme alle altre che hanno vinto un titolo alla finale nazionale a Salsomaggiore nel prossimo maggio 2021, nella sede di Miss Italia.[...]
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Primo corso di formazione per operatori in interventi assistiti con gli animali[...]