Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

I parrucchieri di Medolla sono i primi in Italia a poter lavorare a domicilio

MEDOLLA – Un confronto positivo tra l’Amministrazione Comunale di Medolla e i piccoli imprenditori del settore durato qualche settimana e che ha portato a una vittoria del buon senso contro la burocrazia. I parrucchieri di Medolla, nonostante i piccoli ostacoli burocratici iniziali, non si sono arresi e alla fine l’hanno spuntata: da lunedì 18 maggio saranno tutti autorizzati a raggiungere le clienti costrette a casa e svolgere il proprio lavoro, con tutte le precauzioni del caso. Una decisione comunale che rappresenterà un vero primato a livello nazionale, che farà da apripista ai colleghi anche di altri Comuni e che darà un bel colpo all’abusivismo e al lavoro nero.

Un grande sollievo, soprattutto per i titolari dei piccoli saloni, travolti dal “limite dei quaranta metri quadri”: è questa la soglia stabilita dal Governo che servirà  a  stabilire quanti dipendenti potranno essere presenti e a regolare l’ingresso dei clienti. Chi ha locali di questa metratura potrà consentire “l’accesso di una sola persona alla volta”.

“Ero allarmata e avvilita dai primi decreti”- racconta al telefono Tania Barbieri, parrucchiera dal 1993 e titolare di un piccolo salone a Medolla- “Ho due dipendenti a tempo indeterminato, per me voleva dire lasciarle in cassa integrazione fino a  ottobre e poi licenziarle. In tre non ci stavamo in salone”. Ma la necessità aguzza l’ingegno e Tania non si è data per vinta:” Ho escogitato, studiato e mi sono confrontata con altri colleghi nella mia stessa situazione”- spiega- ” E ho trovato una legge del 2005″. Una legge che permetterebbe a tutti i professionisti del settore, di raggiungere il cliente a domicilio nel caso che quest’ultimo sia impossibilitato a raggiungere il salone o in caso di estreme calamità.

Piena collaborazione dal sindaco di Medolla, Alberto Calciolari, e dall’assessore Stefano Bonfatti: “Ci avevano promesso che avrebbero fatto il possibile”- spiega la Barbieri-” E così è stato, ci siamo sentiti ascoltati e compresi”. Qualche resistenza iniziale dello Sportello Unico Attività produttive di Mirandola,non ha fermato l’ostinazione dei parrucchieri medollesi che non vedono l’ora di tornare a lavorare.

“Siamo noi amministratori che vi ringraziamo per la tenacia e la pazienza, non sempre certe autorizzazioni sono così scontate e necessitano di un confronto con le autorità competenti. Mi preme sottolineare il vostro splendido spirito di gruppo, ieri sera è stata veramente una bella serata, utile anche per confrontarsi in merito alle modalità da utilizzare presso il cliente. Grazie a tutte e a tutti e buon lavoro”, commenta l’assessore Bonfatti.

Con un rinforzo delle protezioni, come quelle utilizzate in ospedale, Tania e colleghi sono infatti pronti a partire con tutte le precauzioni: “Abbiamo acquistato camici, grembiuli in plastica, visiere, guanti, mascherine e calzari: nelle borse abbiamo sterilizzatori per spazzole e forbici e spray igienizzante”.

Lunedì 18 maggio, oltre alla riapertura nazionale già prevista di tutti i saloni, i parrucchieri di Medolla potranno cominciare con le visite a domicilio:” Le richieste delle nostre clienti sono tante, poter confermare questa nuova opportunità è stata una gioia”- conclude Tania.

I parrucchieri di Medolla e la loro manifestazione

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto
Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto
Glocal
BTP Futura, il primo titolo di Stato interamente dedicato ai risparmiatori retail
Il Governo presenta una vera e propria novità per i risparmiatori italiani particolarmente affezionati ai titoli di Stato: il BTP Futura. Un nuovo Titolo di Stato dedicato esclusivamente ai risparmiatori individuali.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    La compagnia delle Mo.re torna in scena: da Nonantola, Ravarino e Bomporto ai teatri emiliani
    La compagnia delle Mo.re torna in scena: da Nonantola, Ravarino e Bomporto ai teatri emiliani
    Il cast è formato da ragazzi e ragazze,guidati dal fondatore Maicol Piccinini, di Nonantola[...]
    Le immagini più belle di #EViaggioItaliano, il tour nazionale su veicoli elettrici
    Le immagini più belle di #EViaggioItaliano, il tour nazionale su veicoli elettrici
    Il progetto che rilancia il turismo sostenibile per valorizzare il patrimonio enogastronomico, culturale e imprenditoriale italiano[...]
    Da Berlino a Finale per visitare le Meleghine
    Da Berlino a Finale per visitare le Meleghine
    Paolo Saletti ha condiviso sul proprio profilo Facebook un incontro curioso e inaspettato avvenuto durante un sopralluogo alle Meleghine[...]
    Alessandro Bergonzini, la passione per la storia al servizio della narrazione
    Alessandro Bergonzini, la passione per la storia al servizio della narrazione
    Intervista all'autore di Camposanto de "Nel giardino della salamandra" e "Naamah"[...]
    Il coraggio di cambiare lavoro, la storia di Arianna Gamberini
    Il coraggio di cambiare lavoro, la storia di Arianna Gamberini
    Si è messa in proprio come consulente di immagine lasciando il posto da dipendente: l'esperta di lavoro Francesca Monari l'ha intervistata[...]
    Sono arrivati i fenicotteri nelle valli mirandolesi
    Sono arrivati i fenicotteri nelle valli mirandolesi
    Sono stati immortalati in tutta la loro bellezza da Raffaele Gemmato mentre facevano sosta nella Bassa nel loro lungo volo verso Sud[...]
    Unimore nella classifica Times Higher Education 2021
    Unimore nella classifica Times Higher Education 2021
    l giudizio complessivo della rivista britannica assegna all’ateneo emiliano una posizione di classifica compresa tra 401 e 500 a livello mondiale[...]
    Anime Manga, a Modena la mostra con le storie di maghette, calciatori e robottoni
    Anime Manga, a Modena la mostra con le storie di maghette, calciatori e robottoni
    Fondazione Modena Arti Visive ospita dal 12 settembre al 10 gennaio[...]