Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Riaperture post Coronavirus, l’appello: “Non dimenticatevi di noi anziani”

“Non dimenticatevi di noi anziani”. E’ l’appello lanciato da Spi/Cgil Modena, Fnp/Cisl Emilia Centrale, Uilpensionati Modena e Reggio Emilia in vista delle riaperture post Coronavirus.

 

Le misure adottate per contrastare la pandemia stanno dando primi risultati positivi. La nostra provincia è stata duramente colpita dal Covid-19, con 3.779 contagiati e 436 morti. È  un bilancio pesantissimo: la malattia ha colpito prevalentemente le persone anziane e quelle con patologie croniche.

Oggi si assiste a una voglia di riaprire tutto, dimenticando che i risultati derivano dalle azioni condotte nelle settimane scorse, nel periodo di totale chiusura per quarantena.

La discussione pubblica si concentra sulla ripresa delle attività commerciali e dei servizi, ma poco o per niente si ricordano le 436 vittime, forse perché erano prevalentemente anziani, disabili, malati cronici.

Non stiamo dando il giusto senso alle morti che ci sono state e che continuano ad avvenire. La pandemia non è finita e proprio per questo dobbiamo continuare a difendere soprattutto i più deboli. Gli anziani hanno pagato il prezzo più alto, hanno sofferto più di altri la quarantena, sono rimasti chiusi in casa, spesso isolati, spesso soli, con la grande difficoltà dell’approvvigionamento di generi alimentari, di farmaci e delle prestazioni sanitarie, della pensione.

Oggi le aperture devono avvenire assicurando la protezione dei cittadini, fino a quando non ci saranno vaccini e cure efficaci.

Vi sono molti aspetti di grande rilevanza per gli anziani, le prestazioni sanitarie rinviate per diversi mesi, la grande difficoltà dei trasporti e della mobilità nella nostra provincia, le scarse condizioni di reddito, gli ostacoli per usufruire dei servizi pubblici.

Come sindacati dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil abbiamo continuato, pur con le limitazioni imposte dalla pandemia, ad essere vicini ai nostri iscritti, in varie forme, così come importante è stato il ruolo delle associazioni di volontariato, ma ognuno deve fare la propria parte e quella più rilevante spetta alle istituzioni pubbliche, che hanno la responsabilità della protezione dei cittadini.

Le istituzioni (Enti locali, Aziende Sanitarie, Enti ed Associazioni) devono fare sinergia per garantire controlli efficaci, diagnostica in tempi rapidi, soluzioni adeguate alle diverse casistiche. Abbiamo bisogno di un piano organico di lungo respiro. Va predisposto in tempi brevi un sistema di protezione che assicuri prima di tutto la mappatura, la sorveglianza e l’intervento domiciliare, per impedire pericolose ricadute in tutto il territorio modenese.

Crediamo debba essere previsto un aggiornamento del Piano sanitario che deve comprendere come premessa un Piano Antipandemia, piano pronto a scattare in caso di recrudescenza della Pandemia. La gestione delle persone ospiti delle strutture residenziali e delle case famiglia deve essere sottoposta a controlli e verifiche periodiche e a tal proposito si potrebbe ipotizzare di costituire uno strumento di sorveglianza/gestione qualificato a guida pubblica che predisponga linee guida vincolanti e controlli.

Va comunque rafforzato il potere di controllo dei Comuni e dell’Ausl con particolare riferimento prima di tutto alle CRA private, senza tralasciare le CRA convenzionate, e in caso di inadempienza, sia prevista anche la decadenza di ogni forma di accreditamento.

Le Organizzazioni sindacali dei pensionati Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil non escludono l’eventualità di costituirsi parte civile se si riscontreranno inadempienze nella gestione delle CRA dove sono deceduti ospiti.

Gli anziani e le anziane ancora autonomi che vivono nel proprio domicilio vanno individuati e contattati periodicamente per comprenderne le necessità e verificarne lo stato di salute,  prioritariamente mappando gli  anziani fragili o con varie patologie, mappatura che chiaramente non è invece da rivolgersi alla grande platea di anziani che godono di ottima salute.

Bisogna pensare ad un sistema di controllo integrato tra i medici di medicina generale, l’assistenza sociale e quella domiciliare, i Comuni e l’azienda sanitaria utilizzando anche nuove forme di comunicazione o utilizzando meglio quelle già esistenti (per esempio le Tv locali). Riteniamo che tutto ciò sia indispensabile e che vada realizzato rapidamente.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto
Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto
Glocal
BTP Futura, il primo titolo di Stato interamente dedicato ai risparmiatori retail
Il Governo presenta una vera e propria novità per i risparmiatori italiani particolarmente affezionati ai titoli di Stato: il BTP Futura. Un nuovo Titolo di Stato dedicato esclusivamente ai risparmiatori individuali.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Modena Motor Gallery, una scommessa vinta
    Modena Motor Gallery, una scommessa vinta
    La manifestazione motoristica torna a far battere forte il cuore degli appassionati e dei semplici curiosi[...]
    Pit, dalla Spagna a Modena, cane antidroga al servizio della Polizia Locale
    Pit, dalla Spagna a Modena, cane antidroga al servizio della Polizia Locale
    Il sindaco Gian Carlo Muzzarelli al Comando per augurare buon lavoro alla nuova Unità cinofila che sarà impiegata anche nell’ambito del progetto Scuole sicure[...]
    Consiglieri comunali indisciplinati a Finale, la reprimenda del presidente Saletti
    Consiglieri comunali indisciplinati a Finale, la reprimenda del presidente Saletti
    In nemmeno un anno che siede sullo scranno più importante dell'assise ne ha visto di tutte i colori[...]
    La compagnia delle Mo.re torna in scena: da Nonantola, Ravarino e Bomporto ai teatri emiliani
    La compagnia delle Mo.re torna in scena: da Nonantola, Ravarino e Bomporto ai teatri emiliani
    Il cast è formato da ragazzi e ragazze,guidati dal fondatore Maicol Piccinini, di Nonantola[...]
    Le immagini più belle di #EViaggioItaliano, il tour nazionale su veicoli elettrici
    Le immagini più belle di #EViaggioItaliano, il tour nazionale su veicoli elettrici
    Il progetto che rilancia il turismo sostenibile per valorizzare il patrimonio enogastronomico, culturale e imprenditoriale italiano[...]
    Da Berlino a Finale per visitare le Meleghine
    Da Berlino a Finale per visitare le Meleghine
    Paolo Saletti ha condiviso sul proprio profilo Facebook un incontro curioso e inaspettato avvenuto durante un sopralluogo alle Meleghine[...]
    Alessandro Bergonzini, la passione per la storia al servizio della narrazione
    Alessandro Bergonzini, la passione per la storia al servizio della narrazione
    Intervista all'autore di Camposanto de "Nel giardino della salamandra" e "Naamah"[...]
    Il coraggio di cambiare lavoro, la storia di Arianna Gamberini
    Il coraggio di cambiare lavoro, la storia di Arianna Gamberini
    Si è messa in proprio come consulente di immagine lasciando il posto da dipendente: l'esperta di lavoro Francesca Monari l'ha intervistata[...]
    Sono arrivati i fenicotteri nelle valli mirandolesi
    Sono arrivati i fenicotteri nelle valli mirandolesi
    Sono stati immortalati in tutta la loro bellezza da Raffaele Gemmato mentre facevano sosta nella Bassa nel loro lungo volo verso Sud[...]