Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Scoperta nell’ambito della Chirurgia Toracica rispetto al carcinoma polmonare non a piccole cellule

Una scoperta dei ricercatori della Struttura Complessa di Chirurgia Toracica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena, diretta dal professor Uliano Morandi di Unimore, e dei colleghi del Laboratorio di Terapie cellulari, diretto dal professor Massimo Dominici di Unimore, apre la speranza di nuove e più efficaci terapie contro il carcinoma polmonare non a piccole cellule. Lo studio, prima autrice la dottoressa Beatrice Aramini, pubblicato sulla rivista scientifica Oncotarget.

Un progetto di ricerca traslazionale, condotto da ricercatori Unimore della Struttura Complessa di Chirurgia Toracica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena, diretta dal professor Uliano Morandi, e dai colleghi del Laboratorio di Terapie cellulari di Unimore, diretto dal professor Massimo Dominici, per la prima volta, dimostra che esiste un marcatore di superficie costituito dalla doppia positività di espressione delle proteine CD44 ed EPCAM.

È il CD44+/EPCAM+ che è in grado di marcare la medesima popolazione del marcatore intracellulare ALDH.

La scoperta ha ricevuto l’interesse della rivista internazionale Oncotarget che ne ha presentato i risultati nel suo ultimo numero. Prima firmataria la dottoressa Beatrice Aramini, ne sono coautori Valentina Masciale, Giulia Grisendi, Federico Banchelli, Roberto D’Amico, Antonino Maiorana, Pamela Sighinolfi, Alessandro Stefani, Uliano Morandi, Massimo Dominici.

Questa scoperta – afferma la dottoressa Beatrice Aramini di Unimore – è molto importante perché apre la strada ad una migliore individuazione delle cellule staminali tumorali ed anche allo sviluppo di farmaci che possono colpire la superficie di queste cellule maligne del polmone con effetto più preciso”.

Questo Progetto di ricerca è stato messo a punto con lo scopo di identificare delle cellule particolari che si trovano dentro al tumore polmonare e che si chiamano cellule staminali tumorali le quali sembrano essere tra le cause più importanti dello sviluppo di metastasi o della resistenza ai farmaci chemioterapici.

Tra le neoplasie maligne del polmone, il cancro non a piccole cellule (non-small-cell lung cancer, NSCLC) è la forma più frequente, rappresentando circa l’85-90% di tutti i tumori polmonari maligni.

Il tumore del polmone rappresenta la prima causa di morte negli uomini (27%) e la terza nelle donne (11%). Secondo le ultime Linee guida della Associazione Italiana di Oncologia Medica (AIOM), nel 2019 in Italia sono stati stimati 42.500 nuovi casi di tumore del polmone (29.500 negli uomini e 13.000 nelle donne). Nel 2016 sono stati registrati in Italia oltre 33.800 decessi per cancro polmonare, 24.000 negli uomini e quasi 10.000 nelle donne. La sopravvivenza a 5 anni dei pazienti con questa patologia maligna in Italia è pari al 16%, condizionata negativamente dalla grande proporzione di pazienti diagnosticati in stadio avanzato.

Fin dall’inizio, l’individuazione e lo studio di queste cellule sono stati possibili grazie all’utilizzo di un marcatore che si chiama aldeide deidrogenasi (ALDH) che è un enzima presente in misura maggiore nel citoplasma delle cellule staminali tumorali rispetto alle tumorali. “Questa proteina ad oggi – spiega la dottoressa Beatrice Araminisembrava essere la migliore nell’identificare le cellule staminali nel tumore polmonare, nonostante il fatto che l’ALDH non sia un marcatore di superficie ma intracellulare, e che questo renda più difficile l’individuazione delle cellule staminali tumorali anche nell’ottica dello sviluppo di un nuovo farmaco per distruggere la cellula tumorale”.

Gli scienziati fino ad ora avevano indirizzato le loro ricerche su altri marcatori che si possono trovare sulla superficie di queste cellule, come il CD44, ma è stato successivamente dimostrato che le popolazioni di cellule identificate con il marcatore che si trova dentro la cellula (ALDH) e quello sulla superficie (CD44) non erano le medesime.

Lo studio, che ha coinvolto ricercatori dell’Unità operativa di Chirurgia Toracica, della Struttura Complessa di Oncologia, del Centro di Statistica e dell’Istituto di Patologia del Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche dell’Università di Modena e Reggio Emilia, ha permesso di analizzare, mediante analisi citofluorimetrica le cellule di carcinoma polmonare asportato chirurgicamente in 23 pazienti dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena.

Essendo le cellule staminali tumorali considerate la causa principale di recidiva e di resistenza ai farmaci chemioterapici, si deduce – conclude la dottoressa Beatrice Araminiche questo studio possa avere sviluppi futuri molto importanti per la messa a punto di terapie innovative e mirate contro il tumore polmonare”.

Beatrice Aramini

Ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia nel 2007 e il titolo di Dottore di Ricerca nel 2011 presso l’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna. Nel periodo di Dottorato ha frequentato per due anni il Dipartimento di Chirurgia Toracica e Trapianto di Polmone della Columbia University Medical Center (NY, USA) e i laboratori di ricerca presso il College of Physicians and Surgeons della Columbia University Medical Center (NY, USA), sviluppando esperienze e conoscenze in scienza di base e di ricerca traslazionale. Si è specializzata in Chirurgia Toracica nel 2016 presso Unimore. Dal 2018 è Ricercatrice presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, collabora con il laboratorio di Terapie Cellulari diretto dal Professor Massimo Dominici per un Progetto di Ricerca inerente le cellule staminali tumorali di polmone per il quale è appena nato il nuovo laboratorio di chirurgia toracica oncologica sperimentale ETHOS (Experimental Thoracic Oncological Surgery). È inoltre coinvolta in numerose collaborazioni di ricerca a livello nazionale e internazionale.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto
Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    La tecnologia accorcia le distanze tra Modena ed i Paesi in cui non è ancora possibile tornare a viaggiare per promuovere il prodotto[...]
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    E' arrivata in udienza a Bologna la polemica tra il conduttore televisivo e il virologo [...]
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    Eì stata votata dagli ascoltatori delle radio italiane. Uscì il 30 aprile 1979 sul lato B dell'album "Non siamo mica gli Americani", poi ristampata proprio con il titolo di Albachiara a causa del suo immediato successo.[...]
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Andrà insieme alle altre che hanno vinto un titolo alla finale nazionale a Salsomaggiore nel prossimo maggio 2021, nella sede di Miss Italia.[...]
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Primo corso di formazione per operatori in interventi assistiti con gli animali[...]
    From Mud, un film che dà voce alla musica alternativa modenese
    From Mud, un film che dà voce alla musica alternativa modenese
    Al termine le riprese del documentario musicale, co-prodotto dal Centro Musica di Modena[...]
    C'è San Prospero a X Factor, con la musica de "I trillici"
    C'è San Prospero a X Factor, con la musica de "I trillici"
    Due chiacchiere surreali con la band indie rock in corsa per le selezioni del popolare reality show[...]
    Deturpano i cartelli coi limiti di velocità per farli diventare anti "5G"
    Deturpano i cartelli coi limiti di velocità per farli diventare anti "5G"
    Sono comparsi a Mirandola, tra Massa Finalese e Finale e nel Mantovano, verso Poggio Rusco, e tra Moglia e San Giovanni di Concordia, e andando verso il Ferrarese.[...]
    Bomporto, gli auguri del sindaco alla centenaria Emilia Martinelli
    Bomporto, gli auguri del sindaco alla centenaria Emilia Martinelli
    Il sindaco Angelo Giovannini ha fatto visita alla centenaria Emilia Martinelli per farle gli auguri di compleanno[...]
    Quando Pupi Avati venne a girare a Massa Finalese
    Quando Pupi Avati venne a girare a Massa Finalese
    Tra le comparse ci sono alcuni massesi oramai scomparsi e i fratelli Fabrizio e Gianmarco Borghi al tempo bambini[...]