Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Trasmissione di Coronavirus da madre a feto, la ricerca si fa a Modena

La Struttura Complessa di Ostetricia e Ginecologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena si aggiudica una premio internazionale per il finanziamento di un progetto di ricerca che si propone di indagare sulle eventuali modalità di interazione tra SARS-CoV-2 e la placenta. Confortanti finora le conferme di basso rischio per quanto riguarda il parto vaginale al Policlinico di Modena.

 

La Struttura Complessa di Ostetricia e Ginecologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena in prima linea nella lotta contro il nuovo Coronavirus. I suoi docenti e ricercatori si sono aggiudicati in questi giorni un premio internazionale per la ricerca sul SARS-CoV-2.

Ad aggiudicarsi il premio il prof. Antonio La Marca per un progetto che condurrà insieme ai suoi colleghi ed al prof. Fabio Facchinetti, Direttore della Clinica Ostetrica e Ginecologica del Policlinico, intitolato “Placental expression of SARS-CoV2 receptors: implication in COVID-19 vertical transmission” (L’espressione placentare dei recettori per il SARS-CoV2: implicazioni per la trasmissione verticale del virus) e vincitore del Ferring COVID-19 Investigational Grant, un premio in denaro assegnato dalla Ferring Pharmaceuticals, che rientra nel capitolo più grande del finanziamento istituito da Ferring per la Salute Materna e la Medicina della Riproduzione, resosi urgente per via della pandemia.

Sin dai primi giorni dopo l’outbreak del virus una delle nostre principali preoccupazioni è stata inerente la possibilità di trasmissione dello stesso per via verticale, cioè dalla madre al feto. I dati relativi alla precedente epidemia del virus SARS e i pochi dati che arrivavano dalla Cina erano piuttosto incerti e indicavano il Taglio Cesareo come sicuro. Le nostre osservazioni, tra le prime dai paesi occidentali, hanno evidenziato che anche il parto vaginale è a basso rischio di trasmissione e l’esperienza di Modena lo ha confermato” dice il prof. Fabio Facchinetti, ordinario di Ostetricia e Ginecologia a Unimore.

Al momento mancano ancora i dati relativi all’esposizione delle donne incinte durante il primo e secondo trimestre 2020. Perciò il progetto di ricerca Unimore si propone di colmare questa lacuna e indagare sulle eventuali modalità di interazione tra il virus e la placenta. In particolare, con il dottor Sandro Sacchi del laboratorio di ricerca materno infantile di Unimore si vuole valutare la presenza del sistema recettoriale per il virus nelle cellule placentari.

Ad oggi è noto che il recettore per il virus è costituito dall’enzima Angiotensine-Converting Enzyme 2 (ACE2), che come proteina transmembrana della cellula ospite, – spiega il prof. Antonio La Marca di Unimore – viene riconosciuta dal virus che così ci si lega. La proteina d’attacco per il virus è la cosiddetta proteina Spike. In vitro indagheremo quindi le caratteristiche dell’espressione della proteina ACE nelle cellule del trofoblasto e valuteremo se la proteina Spike, può quindi legare anche le cellule placentari. Sarà estremamente interessante valutare poi come cambia questa interazione nel corso dei tre trimestri di gravidanza“.

La nostra Clinica – afferma il prof. Fabio Facchinetti – si è subito attivata nell’emergenza Covid sia da un punto di vista clinico che per quel che riguarda la didattica e la ricerca. Dal punto di vista della ricerca, l’équipe sta svolgendo diversi studi ed alcune osservazioni le ha già riportate in 4 articoli su riviste internazionali per condividere le informazioni con la comunità scientifica, tutta schierata a difenderci dal Covid19“.

Antonio La Marca

Ha conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia e quindi la specializzazione in Ginecologia ed Ostetricia presso l’Università di Siena. Dal 2013 è Professore Associato presso l’Università degli Studi di Modena e svolge attività clinico assistenziale presso il Policlinico di Modena. E’ autore di 160 articoli recensiti sul PubMed con h-Index di 44 ed oltre 8000 citazioni. E’ titolare di progetti di ricerca finanziati da enti sia pubblici che privati ed è stato membro del tavolo tecnico sulla fertilità umana del Ministero della Sanità.

Fabio Facchinetti

Ordinario di Ginecologia ed  Ostetricia all’ Università di Modena e  Reggio Emilia, dirige la relativa Scuola di Specializzazione oltre che la Struttura Complessa presso l’AOU di Modena. I principali interessi di ricerca sono la medicina perinatale, le malattie della gravidanza e biochimica della riproduzione. Autore di oltre 400 pubblicazioni, con h-index di 49. Fa parte del Comitato Editoriale di alcune riviste scientifiche internazionali ed ha vinto diversi premi scientifici. Ha coordinato numerosi trials clinici multicentrici.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    "Cosa ci fanno quelli sull'albero?" E' la potatura acrobatica che si fa a Concordia
    "Cosa ci fanno quelli sull'albero?" E' la potatura acrobatica che si fa a Concordia
    La maestosità e il pregio delle piante richiede di intervenire in arrampicata, così si può intervenire esclusivamente sui rami con problematiche mantenendo la naturale conformazione della chioma.[...]
    Quando anche il semplice dormire diventa spettacolo: il dormitorio dei gufi a Medolla
    Quando anche il semplice dormire diventa spettacolo: il dormitorio dei gufi a Medolla
    Da qualche giorno gli abitanti di Medolla, genitori e bambini soprattutto, si trovano riuniti con il naso all’insù a scrutare tra le chiome di alcuni alberi del centro. La biologa finalese Eleonora Tomasini ci spiega che cosa sta accadendo[...]
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    La Settimana della Cucina Italiana nel Mondo ha il sapore dell'Emilia-Romagna, con Pellegrino Artusi
    Sono oltre 60 gli eventi e le attività proposti da Regione Emilia-Romagna e Casa Artusi presentati in 31 Paesi di tutti i continenti[...]
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    Monari Federzoni e Consorzio Opera presentano l’Aceto di Pere Non Filtrato
    La storica azienda modenese porta avanti l’ampliamento della propria gamma di prodotti con una referenza pensata per valorizzare i piatti di ogni giorno con un tocco di gusto e originalità in più[...]
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    Promossi Guglielmo Golinelli e Giuditta Pini, bocciato Emanuele Cestari: ecco le pagelle di Federconsumatori agli onorevoli
    L'indagine "Quel treno per Roma" analizza l'operato degli onorevoli del territorio, facendo riferimento alla loro attività parlamentare e alla presenza capillare nei problemi della nostra area. [...]
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    Strage Bologna, un murale a Modena in zona stazione per ricordare il 2 agosto 1980
    L'opera sarà completata venerdì dall'artista modenese Luca Zamoc, che sta lavorando sulla facciata di una palazzina in viale Monte Kosica 56[...]
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    Aperte le votazioni sul sito Fai per sostenere il Casino di caccia del duca a San Felice
    E' tornata la nuova edizione de I luoghi del cuore del FAI che l'anno scorso vide lo strico edificio sanfeliciano arrivare primo tra i modenesi[...]
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Poliziotto di Mirandola salvò 3 ragazzi da incidente stradale, il web lo consacra
    Grazie a un post su Facebook di agente Lisa, la pagina più social friendly della Polizia italiana, che ne ha raccontato la storia domenica scorsa.[...]
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    A Cavezzo scoperto l'asteroide 80652 ed è stato dedicato a... Alberto Angela
    Il momento migliore per vederlo sarà a marzo. E chissà se anche il popolare presentatore verrà a Cavezzo per osservarlo dai telescopi del nostro Osservatorio[...]