Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Tumore ovarico, staffetta social tra i VIP per la Giornata Mondiale

Tutte unite contro il killer silenzioso, il tumore che ogni anno uccide oltre 3.200 donne: i sintomi sono vaghi e tardivi, in poche lo conoscono. E allora al via una staffetta di solidarietà tra molte conduttrici e volti noti della TV, in occasione della Giornata Mondiale sul Tumore Ovarico, per informare e sensibilizzare. Da Filippa Lagerback a Paola Perego, da Tessa Gelisio a Benedetta Parodi, da Costanza Caracciolo a Serena Autieri, Federica Moro e Juliana Moreira: sono ben diciassette i vip che hanno rilanciato sui loro profili social la campagna di Loto Onlus – attiva in Emilia-Romagna e Marche e presto anche in altre regioni – raggiungendo oltre 6 milioni di persone

*Nelle ultime ore numerose celebrità si sono aggiunte alla staffetta benefica contro il tumore ovarico lanciata da Loto Onlus. Sotto, in verde, l’elenco completo dei vip che hanno rilanciato la campagna

6 milioni di persone raggiunte su Facebook e Instagram dalla campagna informativa, oltre 1.400 collegate da tutta Italia con la diretta streaming dell’incontro “Io Loto, noi lottiamo”: ieri la Giornata Mondiale sul Tumore Ovarico ha contribuito a fare uscire dall’ombra questa insidiosa patologia.
Fondamentale il contributo di numerosi volti noti della televisione: Filippa Lagerback, Paola Perego, Tessa Gelisio, Benedetta Parodi, Costanza Caracciolo, Federica Moro, Juliana Moreira, Serena Autieri, Sabrina Donadei, Susanna Messaggio, Irene Cioni, Benedetta Mazza, Arianna Bergamaschi, Barbara e Claudio Brachino, Francesca Chelli, Simona Branchettisono i vip che hanno fatto propriala campagna dell’associazione Loto Onlus e l’hanno rilanciata dai loro profili social, richiamando l’attenzione sulla neoplasia con il più alto tasso di mortalità (60-70%) che lo rende una delle prime 5 cause di morte femminile per tumore tra le donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni.

L’associazione no profit – nata con l’intento di colmare un vuoto informativo e di consapevolezza sul carcinoma dell’ovaio – ora è attiva in Emilia-Romagna e Marche e presto arriverà in altre regioni: ieri ha coinvolto migliaia di donne (1.398 collegamenti alla diretta streamig tra la pagina Facebook e il canale Youtube) in un pomeriggio interattivo con esperti; in 15 tra oncologi, chirurghi, ginecologi e fisioterapisti hanno fatto il punto sui nuovi percorsi di cura oncologici e si sono messi a disposizione delle pazienti per domande e approfondimenti. Sono intervenuti: Andrea Amadori della Ginecologia Oncologica dell’Ospedale Morgagni Pierantoni di Forlì, Rossana Berardi della Clinica Oncologica Ospedali Riuniti di Ancona, Roberto Berretta della Ginecologia Oncologica Az. Ospedaliero-Universitaria di Parma, Pierandrea De Iaco della Ginecologia Oncologica Policlinico S. Orsola di Bologna, la fisioterapista Giorgia Fransceschini esperta nel trattamento del linfedema, Elisabetta Iannelli della Fed. Ass. Volonatariato in Oncologia (Favo), la blogger Anna Maisetti, Clara Mackay della World Ovarian Cancer Coalition, l’erborista Andrea Passini, Myriam Perrone della Ginecologia Oncologica del Policlinico S. Orsola di Bologna, il Cancer trainer Mattia Pirani, Icò Tòth dell’European Network of Gynaecological Cancer Advocacy Group, Daniela Turchetti della Genetica Medica del Policlinico S. Orsola di Bologna e Claudio Zamagni dell’Oncologia Medica Addarii sempre del Policlinico S. Orsola.

“Uniti si può è da sempre il nostro motto, e i numeri dell’iniziativa di ieri lo confermano. Questo evento è un esempio di come la condivisione di competenze e conoscenze possa portare a cambiamenti positivi – spiega Sandra Balboni, presidente di Loto Onlus – Gli obiettivi di Loto sono molteplici: sensibilizzare l’opinione pubblica, favorendo la raccolta di fondi da destinare alla ricerca per lo studio e la cura del cancro dell’ovaio; promuovere la diagnosi precoce; aiutare le donne che si confrontano con la malattia a disporre di informazioni adeguate e aggiornate e di maggiori opportunità per il recupero del pieno benessere fisico e psichico. Per questo invito tutte le donne colpite da questa patologia o da altri tumori tipicamente femminili a unirsi a noi, associandosi a Loto: troveranno supporto concreto, condivisione e amicizia e contribuiranno a far crescere i nostri progetti”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Francesco Totti e Luca Toni, due campioni del mondo a Modena per mangiare le crescentine
    Francesco Totti e Luca Toni, due campioni del mondo a Modena per mangiare le crescentine
    L'incontro è stato documentato dall'attaccante modenese sul proprio profilo Instagram, attraverso una story[...]
    Recuperato l'antico manoscritto che venne rubato dall'Abbazia di Nonantola
    Recuperato l'antico manoscritto che venne rubato dall'Abbazia di Nonantola
    Era stato messo in vendita sul web, sul mercato antiquario. Il 22 gennaio, venerdì, si terrà una cerimonia pubblica per la riconsegna del manoscritto recuperato.[...]
    Con le "Storie a domicilio", il progetto TiPì riparte nella Bassa
    Con le "Storie a domicilio", il progetto TiPì riparte nella Bassa
    Ripartono le attività di TiPì – Stagione di Teatro Partecipato, il progetto che dal 2016 anima la vita culturale dell'Area Nord della provincia di Modena, con l'iniziativa TPCM – Storie a domicilio.[...]
    Da Eurosets a Medolla la riunione è in stile giapponese
    Da Eurosets a Medolla la riunione è in stile giapponese
    Inaugurata l’innovativa sala Obeya, di tradizione nipponica, per migliorare i processi decisionali, la creatività e il lavoro di squadra[...]
    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    AutoClub, storica concessionaria BMW di Modena ha donato due BMW I8 Spyder Toy Car che accompagneranno il bimbo in sala operatoria. [...]
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    E' un atto burocratico perché il servizio militare obbligatorio non è scomparso, ma sospeso. E periodicamente si parla di renderlo operativo, come adesso per il Coronavirus[...]
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    L'allarme dell'associazione "Il Pettirosso" che si trova a curare gli uccellini rimasti incollati[...]
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    I dati di un'indagine sul pubblico condotta da Regione e DamsLab, attraverso l'analisi di 25 manifestazioni di settore in Emilia-Romagna[...]
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    La Bassa territorio di personaggi illustri, oggi si parla del deputato finalese Gregorio Agnini: pioniere del socialismo italiano e fondatore delle leghe dei braccianti in Emilia.[...]
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Durerà poco ma dovrebbe poggiarsi[...]