Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Ambiente. Gibertoni (Misto): “Dubbi su studio preliminare misure Covid su qualità aria in bacino padano”

A pochi giorni dalla presentazione del rapporto del progetto Prepair (Po Regions Engaged to Policies of Air) interrogazione alla Giunta: “ridurre le emissioni inquinanti e odorose e richiedere un report specifico e indipendente sugli allevamenti intensivi in regione”

A tre giorni dalla presentazione dello studio preliminare sugli effetti delle misure Covid-19 nelle emissioni in atmosfera e sulla qualità dell’aria nel Bacino Padano, Giulia Gibertoni (Gruppo Misto) prende la penna e pone una serie di domande estremamente particolareggiate sia sulle metodiche usate per la stesura del rapporto che per le azioni future, soprattutto in campo agricolo, che si vorranno adottare per la riduzione delle emissioni inquinanti e odorose, arrivando a sollecitare anche un report “specifico e indipendente” sugli allevamenti intensivi presenti sul territorio regionale.

Dal report presentato la scorsa settimana, si desumerebbe infatti – secondo quanto scritto in premessa dalla consigliera – “una diminuzione dell’inquinamento atmosferico nelle regioni del Bacino padano a marzo, nel periodo iniziale di applicazione del lock down”, ma tale riduzione “del 40% delle emissioni di Nox (ossidi di azoto e loro miscele) accompagnata da una riduzione del 14% delle emissioni di particolato primario è un risultato importante ma non del tutto sufficiente, nelle condizioni meteorologiche di stagnazione tipiche della pianura padana, per garantire il rispetto dei valori limite fissati dalle norme europee”.

Per la capogruppo un primo problema si riscontrerebbe proprio nelle metodiche dello studio. “Il documento- scrive- mostra con tutta evidenza come le figure responsabili dello studio sono le stesse che hanno ideato o collaborato alla realizzazione dei Piani regionali per la qualità dell’aria e che, ovviamente, tendono a convalidare e a caldeggiare la bontà dei suddetti piani […] che fino ad oggi, invece, non hanno dato i risultati attesi. Dallo studio emerge con chiarezza che le emissioni di ammoniaca non risultano ridotte, in quanto le attività agricole/zootecniche, che emettono oltre il 90% dell’ammoniaca, non hanno subito variazioni durante il lock down; piccole variazioni (-1% circa) sono dovute alla riduzione dei veicoli circolanti”.

Per Giulia Gibertoni le conclusioni preliminari dello studio rafforzerebbero le convinzioni secondo cui, per raggiungere gli obiettivi europei di qualità dell’aria, sia necessaria un’azione di “diminuzione consistente dei flussi di traffico” che si deve accompagnare a specifiche misure anche nell’ambito “del riscaldamento degli ambienti” così come in quei settori che emettono quegli inquinanti denominati “precursori”, fra i quali “l’ammoniaca derivante dalle attività agricole e zootecniche”. Per la consigliera modenese, inoltre, nonostante lo studio chiarisca come non sia possibile stabilire una relazione tra pandemia e inquinamento atmosferico, le informazioni raccolte potranno costituire una solida base anche per studi epidemiologici volti a indagare in maniera più approfondita e specifica tale relazione.

Ricordando infine l’importanza del settore zootecnico intensivo nella produzione di PM10, “con un peso rilevante degli allevamenti di suini (1 milione a tutto il 2016), bovini (oltre 500 mila capi nel 2016) e avicoli (oltre 26 milioni nel 2010)” e di quali disturbi possano derivare alle comunità umane che risiedono nelle vicinanze degli impianti zootecnici, Gibertoni avanza i suoi quesiti: oltre ad auspicare “studi realmente indipendenti e scientificamente fondati per evitare di promuovere documenti al solo fine di confermare le scelte politiche precedentemente assunte”, si richiede una valutazione dei dati preliminari presentati anche in ambito di coordinamento per azioni specifiche sul comparto agricolo. A queste due domande si aggiunge l’esortazione a mettere in relazione il progetto PREPAIR con analoghi progetti di ricerca in tema di inquinamento atmosferico e COVID-19 nonché con un sistema di buone pratiche finalizzato al miglioramento della sostenibilità delle produzioni animali nelle principali filiere zootecniche regionali, così come si invita a compiere un report specifico e indipendente sugli allevamenti intensivi presenti sul territorio regionale per arrivare a modificare i Programmi di sviluppo rurale (a partire da quello 2021-2026) ed evitando, nella sostanza, di finanziare con denaro pubblico chi inquina. In particolare, gli incentivi all’agricoltura andrebbero concessi solo a chi effettivamente alleva e coltiva in maniera sostenibile ed eticamente rispettosa della dignità degli animali ed utilizzando le risorse in un sistema di economia circolare”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto
Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    San Felice "ed 'na volta", i detti e le espressioni dialettali della tradizione
    San Felice "ed 'na volta", i detti e le espressioni dialettali della tradizione
    Grazie alla collaborazione di tanti sanfeliciani sul gruppo "Sei di San Felice se"[...]
    Su questa mascherina il virus non si attacca, a Nonantola la propone la Fanny
    Su questa mascherina il virus non si attacca, a Nonantola la propone la Fanny
    E' coperta da una sostanza idro oleofobica che fa scivolare le goccioline con il virus che tentano di attaccarsi alla mascherina[...]
    Spotify, arriva in Italia Radar, tra gli artisti emergenti il carpigiano Bautista
    Spotify, arriva in Italia Radar, tra gli artisti emergenti il carpigiano Bautista
    Bautista collabora da aprile 2019 con il producer salentino Machweo[...]
    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    I giovani mirandolesi alla trasmissione Rob-O-Cod, un game show televisivo italiano dedicato al "coding" e alla robotica[...]
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    La tecnologia accorcia le distanze tra Modena ed i Paesi in cui non è ancora possibile tornare a viaggiare per promuovere il prodotto[...]
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    E' arrivata in udienza a Bologna la polemica tra il conduttore televisivo e il virologo [...]
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    Eì stata votata dagli ascoltatori delle radio italiane. Uscì il 30 aprile 1979 sul lato B dell'album "Non siamo mica gli Americani", poi ristampata proprio con il titolo di Albachiara a causa del suo immediato successo.[...]
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Andrà insieme alle altre che hanno vinto un titolo alla finale nazionale a Salsomaggiore nel prossimo maggio 2021, nella sede di Miss Italia.[...]
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Primo corso di formazione per operatori in interventi assistiti con gli animali[...]
    From Mud, un film che dà voce alla musica alternativa modenese
    From Mud, un film che dà voce alla musica alternativa modenese
    Al termine le riprese del documentario musicale, co-prodotto dal Centro Musica di Modena[...]