Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Prandi (Mirandola in Azione): “Dal centrodestra solo chiacchiere, una presa in giro dei propri rappresentati”

“Dal centrodestra solo chiacchiere, una presa in giro dei propri rappresentati”. E’ il commento di Mirandola in Azione, il partito di centrosinistra dell’ex ministro Carlo Calenda, su quanto sta accadendo con la Mirandolexit.

Apprendiamo con sconcerto che nella ultima seduta del Consiglio Comunale di Mirandola tenutasi il 22 Giugno è stata votata ed approvata la mozione presentata dalla maggioranza ovvero lega e Fratelli d’Italia sul recesso dall’Unione dei Comuni Modenesi Area Nord.

Sconcerto ma non stupore in quanto la decisione era stata preannunciata a mezzo stampa dal Sindaco Greco già nelle scorse settimane.

Quello che lascia interdetti è la modalità con cui si è giunti alla votazione perché non è stato presentato alcun piano sui riflessi economici e sull’impatto che tale decisione avrà sui servizi attualmente conferiti all’UCMAN e che dovranno tornare in seno al Comune di Mirandola ed agli altri Comuni.

Come? Non è dato sapersi!

Il sindaco di Mirandola Greco, attuale Presidente dell’Unione, al suo insediamento in UCMAN aveva presentato la sua candidatura alla guida dello stesso facendo sue le sollecitazioni dei suoi predecessori al rafforzamento di questa importante istituzione che, se realizzate avrebbero aumentato i benefici per tutti i Comuni consorziati, fino ad arrivare, almeno questo pareva nelle intenzioni, a realizzare quello che era il progetto iniziale della creazione del Comune Unico. Comune Unico che non significa perdita di identità delle singole componenti ma rafforzamento delle stesse grazie a progetti comuni come quelli che si sono fino ad oggi realizzati a beneficio di tutti i cittadini della area nord.

Ci si nasconde dietro al mancato conferimento dei servizi da parte degli altri comuni quando in realtà, analizzando quanto contenuto nell’attuale bilancio le aree su cui mancano ancora numerosi trasferimenti sono molto esigue rispetto a quelle dove la quasi totalità dei Comuni ha già provveduto ad aderire.

Chi si candida a guidare l’Unione dovrebbe avere il primario obiettivo di sollecitare gli altri fornendo loro le linee guida su cui intenda muoversi e come attuare quell’auspicato salto di qualità che l’aggregazione dovrebbe realizzare, così come dichiarato da tutti i consiglieri di tutte le forze politiche nell’approvazione del bilancio preventivo 2020-2022.

Diversamente, se solo pochi mesi dopo, senza nulla aver tentato, si alzano le mani, tali dichiarazioni divengono solo chiacchiere, una presa in giro dei propri rappresentati.

Si è preferito fuggire davanti alle proprie responsabilità probabilmente perché non in grado di predisporre un piano organico sia in termini di risorse economiche che soprattutto umane ma soprattutto di organizzazione dei servizi.

È questa purtroppo una caratteristica di chi si distingue per proclami ed annunci propagandistici senza la minima capacità di trasformarli in concreti risultati.

Non basta dare le colpe a chi fino ad oggi, a dire di Lega e Fratelli d’Italia, non ha fatto fare all’Unione quel cambio di passo necessario, ma avendo oggi la possibilità di perseguire quel cambiamento necessario dati i numeri in consiglio, scegliere di abbandonare il campo è ammettere tutti i propri limiti ed incapacità.

Triste spettacolo a cui purtroppo stiamo assistendo anche nella gestione del Comune di Mirandola stesso dove, a parte riprendere e cercare di portare a termine (l’esito, constatata l’ormai palese inadeguatezza degli attuali amministratori, non è affatto certo) progetti già strutturati e predisposti dalla precedente compagine di governo, nulla è stato messo in campo se non ulteriori iniziative di chiusura ed isolamento come la cancellazione del Festival della Memoria (ancor prima dell’avvento della pandemia) che la dice lunga sull’importanza della valorizzazione della cultura e della capacità di dare risalto e visibilità a Mirandola al di fuori dei propri confini.

Azione ed i propri iscritti non mancheranno pertanto di denunciare in ogni sede gli eventuali nocumenti che deriveranno da questa scelta agli abitanti di Mirandola e degli altri Comuni, chiedendo al contempo una presa di posizione ufficiale ai Sindaci degli altri Comuni dell’Unione.

Il referente di

Mirandola in Azione

Claudio Prandi

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto
Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto
Glocal
BTP Futura, il primo titolo di Stato interamente dedicato ai risparmiatori retail
Il Governo presenta una vera e propria novità per i risparmiatori italiani particolarmente affezionati ai titoli di Stato: il BTP Futura. Un nuovo Titolo di Stato dedicato esclusivamente ai risparmiatori individuali.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Pit, dalla Spagna a Modena, cane antidroga al servizio della Polizia Locale
    Pit, dalla Spagna a Modena, cane antidroga al servizio della Polizia Locale
    Il sindaco Gian Carlo Muzzarelli al Comando per augurare buon lavoro alla nuova Unità cinofila che sarà impiegata anche nell’ambito del progetto Scuole sicure[...]
    Consiglieri comunali indisciplinati a Finale, la reprimenda del presidente Saletti
    Consiglieri comunali indisciplinati a Finale, la reprimenda del presidente Saletti
    In nemmeno un anno che siede sullo scranno più importante dell'assise ne ha visto di tutte i colori[...]
    La compagnia delle Mo.re torna in scena: da Nonantola, Ravarino e Bomporto ai teatri emiliani
    La compagnia delle Mo.re torna in scena: da Nonantola, Ravarino e Bomporto ai teatri emiliani
    Il cast è formato da ragazzi e ragazze,guidati dal fondatore Maicol Piccinini, di Nonantola[...]
    Le immagini più belle di #EViaggioItaliano, il tour nazionale su veicoli elettrici
    Le immagini più belle di #EViaggioItaliano, il tour nazionale su veicoli elettrici
    Il progetto che rilancia il turismo sostenibile per valorizzare il patrimonio enogastronomico, culturale e imprenditoriale italiano[...]
    Da Berlino a Finale per visitare le Meleghine
    Da Berlino a Finale per visitare le Meleghine
    Paolo Saletti ha condiviso sul proprio profilo Facebook un incontro curioso e inaspettato avvenuto durante un sopralluogo alle Meleghine[...]
    Alessandro Bergonzini, la passione per la storia al servizio della narrazione
    Alessandro Bergonzini, la passione per la storia al servizio della narrazione
    Intervista all'autore di Camposanto de "Nel giardino della salamandra" e "Naamah"[...]
    Il coraggio di cambiare lavoro, la storia di Arianna Gamberini
    Il coraggio di cambiare lavoro, la storia di Arianna Gamberini
    Si è messa in proprio come consulente di immagine lasciando il posto da dipendente: l'esperta di lavoro Francesca Monari l'ha intervistata[...]
    Sono arrivati i fenicotteri nelle valli mirandolesi
    Sono arrivati i fenicotteri nelle valli mirandolesi
    Sono stati immortalati in tutta la loro bellezza da Raffaele Gemmato mentre facevano sosta nella Bassa nel loro lungo volo verso Sud[...]