Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Sanità, Donini: “Al lavoro per tornare a erogare prestazioni sospese”

Operativi anche sulla realtà bolognese e sul Sant’Orsola, che l’assessore visiterà già nei prossimi giorni. “Con la Direzione aziendale, la Conferenza territoriale sociosanitaria e l’Università esprimerò il nostro orientamento strategico per le soluzioni relative agli spazi, alla luce delle nuove esigenze di sicurezza, e la dotazione di posti letto. Continueremo ad investire dando risposte per l’immediato e per il futuro: ospedali cittadini pi&#249 ; rete territoriale dei servizi”

La Regione sarà al fianco di tutte le Aziende sanitarie locali e ospedaliere dell’Emilia-Romagna, per accompagnarle e sostenerle nella grande sfida volta al graduale ritorno alla normalità. A partire dalla ripresa dell’erogazione di tutte le prestazioni sanitarie sospese durante la fase acuta dell’epidemia, ma anche dando risposta ai nuovi bisogni sanitari della popolazione.

A fare il punto sulla organizzazione della sanità emiliano-romagnola nella fase post emergenza Coronavirus è stato oggi in Commissione assembleare l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini.

“Lo abbiamo fatto in emergenza- ha ricordato- quando era necessario il coordinamento delle strutture ospedaliere, soprattutto per i ricoveri in terapia intensiva, intendiamo farlo ora, perché siano garantite in modo graduale e progressivo sempre più visite, ricoveri, interventi chirurgici in modo adeguato e sicuro. Insieme abbiamo retto nella fase più dura, insieme ricostruiremo adesso”.

“Si deve fare molto lavoro, farlo bene, farlo insieme, con il contributo fondamentale dei professionisti, raggiungere in tempi rapidi risultati importanti, per assicurare il diritto alla salute dei nostri cittadini. Si devono quindi compiere scelte, anche difficili, ma al tempo stesso cogliere opportunità straordinarie per la sanità pubblica, attraverso investimenti sulle strutture e sul capitale umano”.

Un impegno totale che riguarda anche la realtà bolognese e, in particolare, il policlinico S.Orsola, fra i più importanti della sanità regionale e nazionale. In un incontro con le Aziende sanitarie bolognesi svoltosi il 26 maggio scorso, l’assessore ha ricordato che gli fu rappresentata la “situazione assai critica sul piano tecnico-logistico dell’Ospedale Sant’Orsola, legata al fatto che diverse aree presentano standard poco compatibili con le misure di distanziamento necessarie per i degenti”.  E un primo quadro della situazione era stato illustrato i giorni precedenti alla direzione dell’Assessorato, che subito aveva dato la massima disponibilità a valutare nel dettaglio tutti gli aspetti della futura riorganizzazione logistica.

Da questa premessa, la linea indicata dall’assessore e illustrata in Commissione questa mattina: “Le indicazioni che intendo condividere con la Direzione aziendale, con la Conferenza territoriale sociosanitaria e con l’Università sono chiare. Per prima cosa occorre la massima trasparenza, evidenza ed oggettività, nel definire la situazione logistica del Sant’Orsola, per essere certi che all’interno dell’area Ospedaliera non vi siano alternative praticabili per interventi immediati sulla struttura che possano superare, almeno in parte, alcune delle criticità rappresentate”.

Il secondo punto fermo è quello di valutare con l’Ausl di Bologna “la possibilità non solo e non tanto di reperire spazi adeguati in tempi brevi, nelle varie strutture ospedaliere, ma di promuovere ulteriori progetti interaziendali di prospettiva, capaci di valorizzare l’eccellenza del sistema sanitario pubblico ed universalistico dell’Emilia-Romagna”. “Non si tratta solo di come e dove prendere spazi e stanze, ma di progettare il futuro, facendo emergere una visione innovativa della sanità- ha aggiunto Donini-. Senza limitarsi alle strutture ospedaliere cittadine, ma considerando tutti gli ospedali del territorio  metropolitano, affinché questa fase di necessità possa anche trasformarsi in un’opportunità per la sanità pubblica del territorio. Infatti, come ci ha insegnato l’emergenza Covid, l’investimento sul territorio è importante e va sostenuto e ben valutato con priorità assoluta”.

Una valorizzazione che dovrà passare innanzitutto dalla relazione del territorio con l’Università, come patrimonio di saperi e competenze. Poi dalla possibilità di rivolgersi anche a strutture private, “laddove lo si rendesse necessario ed a condizioni eque e sostenibili per il sistema pubblico”. Infine, un altro aspetto evidenziato da Donini è che le possibili modifiche nella dotazione dei posti letto saranno solo transitorie e le tempistiche dovranno essere oggetto di specifici impegni”. Lungimiranza e coraggio sono i due elementi imprescindibili per pensare al futuro ai quali si è richiamato l’assessore, preannunciando una visita al Sant’Orsola già nei prossimi giorni.

“Dal confronto con gli amministratori locali, i sindacati e gli ordini professionali devono uscire soluzioni adeguate e condivise, in tutti i territori della regione. Metteremo tutte le nostre energie al servizio di questi obiettivi. In poche settimane ho già avuto modo di visitare diversi ospedali dell’Emilia-Romagna poiché per un amministratore è fondamentale esserci, vedere, capire dalla viva voce dei protagonisti le opportunità da valorizzare e le criticità da affrontare, ma soprattutto per ringraziare gli operatori e i professionisti sanitari per l’encomiabile lavoro svolto nel contrasto all’epidemia. Sicuramente- ha chiuso Donini– nei prossimi giorni sarò al Sant’Orsola per capire come affrontare insieme e al meglio la situazione”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
Un paradiso terrestre per piante e uccelli: le Meleghine a Finale Emilia - La natura della Bassa che non ti aspetti
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta dell'oasi faunistica nata dall’impianto di fitodepurazioneleggi tutto
Glocal
Crisi economica: l'innovazione tecnologica come cura
La crisi economica da Covid-19 ci impone di riprogettare il modello imprenditoriale delle nostre imprese, mentre in alcuni casi si dovrà riprendere il primordiale concetto di “innovazione di prodotto e di processo”.leggi tutto
Glocal
Dall'emergenza sanitaria all'emergenza occupazionale
Sono in corso in questi giorni alcune misure per contrastare il danno occupazionale. Tra le misure: incentivi per far ripartire le assunzioni stabili, meno paletti sui contratti a termine, nuove risorse per la Cig e detassazione degli aumenti dei Ccnl.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    A Mirandola ragazzi a lezione di educazione stradale con gli agenti di Polizia Locale
    A Mirandola ragazzi a lezione di educazione stradale con gli agenti di Polizia Locale
    Molta l’attenzione e la partecipazione mostrata da parte degli alunni nei confronti della teoria e della pratica, direttamente “on the road”.[...]
    San Felice "ed 'na volta", i detti e le espressioni dialettali della tradizione
    San Felice "ed 'na volta", i detti e le espressioni dialettali della tradizione
    Grazie alla collaborazione di tanti sanfeliciani sul gruppo "Sei di San Felice se"[...]
    Su questa mascherina il virus non si attacca, a Nonantola la propone la Fanny
    Su questa mascherina il virus non si attacca, a Nonantola la propone la Fanny
    E' coperta da una sostanza idro oleofobica che fa scivolare le goccioline con il virus che tentano di attaccarsi alla mascherina[...]
    Spotify, arriva in Italia Radar, tra gli artisti emergenti il carpigiano Bautista
    Spotify, arriva in Italia Radar, tra gli artisti emergenti il carpigiano Bautista
    Bautista collabora da aprile 2019 con il producer salentino Machweo[...]
    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    L'invenzione degli studenti del Galilei di Mirandola la racconta la Rai
    I giovani mirandolesi alla trasmissione Rob-O-Cod, un game show televisivo italiano dedicato al "coding" e alla robotica[...]
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    Viaggio attraverso la realtà virtuale nel mondo dell'Aceto Balsamico di Modena
    La tecnologia accorcia le distanze tra Modena ed i Paesi in cui non è ancora possibile tornare a viaggiare per promuovere il prodotto[...]
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    Red Ronnie a processo per diffamazione contro Roberto Burioni
    E' arrivata in udienza a Bologna la polemica tra il conduttore televisivo e il virologo [...]
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    La canzone più amata di sempre? E' Albachiara di Vasco Rossi
    Eì stata votata dagli ascoltatori delle radio italiane. Uscì il 30 aprile 1979 sul lato B dell'album "Non siamo mica gli Americani", poi ristampata proprio con il titolo di Albachiara a causa del suo immediato successo.[...]
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Anche la finalese Azzurra Mazzara sul podio del concorso nazionale di bellezza "Miss Lady Virginia"
    Andrà insieme alle altre che hanno vinto un titolo alla finale nazionale a Salsomaggiore nel prossimo maggio 2021, nella sede di Miss Italia.[...]
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Un corso di formazione per gli interventi assistiti con animali all'Accademia militare di Modena
    Primo corso di formazione per operatori in interventi assistiti con gli animali[...]