Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
03 Agosto 2021- Aggiornato alle 20:20

Parco della Terramara: le ossa raccontano le storie degli antichi guerrieri

MODENA- Al parco archeologico della Terramara di Montale proseguono gli appuntamenti domenicali con le visite guidate alla scoperta dei diversi aspetti della vita nella preistoria.

Domenica 16 maggio, con “Armi, scheletri e altre storie”, saranno le ossa a raccontare le vicende più antiche di eroi e di guerrieri, degli artigiani e delle comunità che vissero oltre tremila anni fa.

Non conosciamo il volto degli abitanti delle terramare, ma ne possiamo ricostruire abitudini di vita e morte, rituali funerari e di passaggio, sulla base delle indagini archeologiche condotte in villaggi e necropoli. Con “Armi scheletri e altre storie” Claudio Cavazzuti, archeologo e ricercatore del dipartimento di Storia Culture Civiltà di Unibo, svela le tante scoperte che si possono fare partendo dall’analisi delle ossa umane: età, sesso, corporatura, ma anche traumi e malattie possono essere svelati, infatti, dallo studio antropologico.

Al termine della visita, ai bambini verrà consegnato un kit di laboratorio per continuare anche a casa la scoperta dello scheletro umano e dei suoi segreti. Grazie alle presentazioni dell’esperto, infatti, sarà un gioco da ragazzi riconoscere le ossa e analizzarle per ricostruire l’identità degli antichi abitanti del villaggio di Montale.

Le visite guidate all’area archeologica e alle ricostruzioni dell’antico villaggio, nel rispetto di tutte le misure di sicurezza, partono ogni ora dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 18.30 per un massimo di 14 persone per gruppo. Il costo del biglietto intero è di 7 euro; il ridotto (dai 6 ai 13 anni) costa 5 euro; l’ingresso è gratuito fino a 5 anni e dai 65 anni ed è previsto uno sconto del 50 per cento per i possessori della fidelity card del Parco. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare il numero 335 8136948 o scrivere all’indirizzo mail museo@parcomontale.it.

Nei giorni feriali, dal lunedì al venerdì, è possibile prenotare visite guidate per gruppi di minimo 6 persone. La visita, condotta dallo staff del Parco di Montale ha la durata di almeno un’ora e può essere svolta in mattinata tra le 10 e le 13 oppure al pomeriggio tra le 14.30 e le 17.30.

Il costo del biglietto è ridotto: 3 euro intero, ridotto 2 euro (dai 6 ai 13 anni), gratuito fino a 5 anni e dai 65 anni. Tutte le visite devono avvenire con mascherina e previa sanificazione all’ingresso.

Attraverso il sito si può restare aggiornati sulle iniziative del Parco archeologico che si possono seguire anche dalla pagina Facebook Parcomontale.

Le visite proseguono anche per le altre domeniche di maggio, ciascuna dedicata a un tema: domenica 23 maggio in “Indovina chi è venuto a cena?”, l’archeozoologa Elena Maini ricostruisce la storia dell’alimentazione attraverso lo studio delle ossa animali; domenica 30 maggio si approfondirà, infine, l’arte del vasaio.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Dal Covid alla Yolo Economy
Negli Stati Uniti imperversa un fenomeno, che sta cominciando ad interessare anche il vecchio continente: la YOLO ECONOMY, dove YOLO sta per “You Only Live Once”, che tradotto sta per “si vive una volta sola”.leggi tutto
"Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    In gravidanza le donne si difendono meglio dall’infezione da Covid-19, lo studio modenese
    Il loro sistema immunitario lavora in modo particolare per permettere lo sviluppo del feto. In caso di infezione da coronavirus, le gestanti attivano una risposta specifica e nuova[...]
    Mirandola, il dottor Giorgio Pasetto: “Il panorama della lotta ai tumori è fortunatamente fecondo di idee”
    Il medico ha fondato Medendi, un percorso personalizzato che attraverso una serie di azioni mirate aiuta ad individuare l’opzione di cura migliore, collaborando con l’oncologo di fiducia del paziente nell’interesse dello stesso. [...]
    Restauro del Municipio di Mirandola, impressionante lavoro sulle colonne del loggiato
    Un cantiere importante, anche per le sofisticate tecniche edili e di restauro impiegate, spiega la vicesindaca Letizia Budri[...]

    Curiosità

    Ecco le rotonde della Bassa che finiscono nella classifica delle più brutte del modenese
    L'artista modenese Tommaso Mori si è dilettato a stilare la classifica delle "Quaranta rotonde più brutte della provincia"[...]
    Mirandola, ruba 400 Kg di tronchi d'albero da un'azienda
    Mirandola, ruba 400 Kg di tronchi d'albero da un'azienda
    L'uomo, approfittando di alcune ore di assenza degli operai, è riuscito ad impossessarsene agganciando il rimorchio sul quale erano stati posato, ad un piccolo trattore [...]
    Mamma e figlia campionesse di softball, per loro tatuaggio olimpico a Soliera
    Mamma e figlia campionesse di softball, per loro tatuaggio olimpico a Soliera
    Una bella storia quella di madre e figlia, unite nella stessa passione che le ha portate ad assaporare l'adrenalina e l'euforia di un'esperienza indimenticabile[...]
    In gravidanza le donne si difendono meglio dall’infezione da Covid-19, lo studio modenese
    In gravidanza le donne si difendono meglio dall’infezione da Covid-19, lo studio modenese
    Il loro sistema immunitario lavora in modo particolare per permettere lo sviluppo del feto. In caso di infezione da coronavirus, le gestanti attivano una risposta specifica e nuova[...]
    Restauro del Municipio di Mirandola, impressionante lavoro sulle colonne del loggiato
    Un cantiere importante, anche per le sofisticate tecniche edili e di restauro impiegate, spiega la vicesindaca Letizia Budri[...]
    Fuori il video della modenese Raffy feat. Ivan Granatino "Ratatà (Boom)"
    Fuori il video della modenese Raffy feat. Ivan Granatino "Ratatà (Boom)"
    Il brano, prodotto al Take Away Studios di Modena è un mix perfetto tra pop e reggaeton dalle sonorità latino-americane in grado di scaldare ulteriormente l'estate 2021[...]