MIRANDOLA – A Mirandola il Pd perde voti. Per la prima volta si va al ballottaggio tra Alberto Greco e Roberto Ganzerli. Il candidato del centrodestra Alberto Greco ha preso il 47,48%, il candidato di centrosinistra Roberto Ganzerli il 43,10% e Nicoletta Magnoni del Movimento 5 Stelle, il 9,42%.

Nessuno dei tre contendenti, nè il centrosinistra che pure è stato al governo negli utlimi 74 anni, nè il centrodestra che con la Lega ha fatto incetta di voti alle Europee, ha ottenuto il 50% dei voti. I mirandolesi torneranno dunque alle urne domenica 9 giugno.

L’ago della bilancia saranno gli elettori dei Cinque Stelle: cosa voteranno al ballottaggio? Indicazioni di voto in queste situazioni di solito i vertici dei pentastellati non ne danno mai, e comunque ogni lezione fa storia a sè. Al ballottaggiio potrebbe vincere semplicemente chi riesce a portare in pieno giugno i suoi elettori a votare.

L’articolo continua dopo l’infografica

 

Nella città più grande della Bassa sono stati tre i candidati che ambivano alla guida del Comune. Sono scesi in campo Roberto Ganzerli con quattro liste di centrosinistra a suo sostegno, il leghista Alberto Greco con quattro liste di centrodestra e Nicoletta Magnoni per il Movimento Cinque Stelle.

La campagna elettorale ha visto come tema caldo l‘ospedale. Tutti i candidati hanno promesso di impegnarsi per la sua valorizzazione.

LE IMMAGINI DELLA CAMPAGNA ELETTORALE A MIRANDOLA