Conosciamo i candidati sindaco con 5 domande sul programma che portano avanti con i loro candidati consiglieri. A Mirandola c’è Alberto Greco sostenuto da quattro liste: Prima Mirandola, Lega Salvini premier e Valori in Comune e Forza Italia.

Cosa propone per ridurre la criminalità e aumentare il senso di sicurezza tra i suoi concittadini?

La sicurezza è un punto fondamentale del nostro programma. Da essa dipende la qualità della vita e la serenità dei cittadini. Proponiamo innanzi tutto di adeguare gli organici del Corpo Unico della Polizia Municipale così come previsto dai parametri regionali di 1 agente ogni 1000 abitanti. Attualmente operano 54 agenti contro i 62 necessari e grazie al Decreto Sicurezza i comuni virtuosi avranno la possibilità di assumere.
Promuoveremo un maggior coordinamento tra le Forze dell’Ordine, al fine di garantire un costante presidio del territorio, soprattutto nelle ore notturne e nelle zone sensibili (Chico Mendes, parchi, viali e scuole), anche stipulando convenzioni con gli Istituti di Vigilanza privata. Non è mai stato fatto un tavolo di coordinamento locale tra Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Municipale.
Non esiste un sistema di varchi per presidiare gli accessi sul territorio dell’Area Nord e la video sorveglianza spesso non è funzionante;  a quest’ultima i Carabinieri non sono collegati e la Polizia di Stato solo parzialmente. Ci impegneremo per rendere il sistema efficace.
Daremo celere avvio ai lavori di ristrutturazione della Palazzina Ex Gil, come sede del Commissariato di Pubblica Sicurezza, visto che il Ministero dell’Interno ha stanziato le risorse per la realizzazione del primo stralcio.
Richiederemo l’elevazione a Tenenza del Comando dei Carabinieri di Mirandola con conseguente aumento degli organici. Ci impegneremo per la tempestiva realizzazione della Caserma dei Vigili del Fuoco volontari. Non è accettabile avere un’area degradata a cielo aperto come il campo nomadi, che si è dimostrato essere un ricettacolo di censurati. Opereremo per lo smantellamento.

Strade e traffico. Ha delle proposte di realizzazione immediata su questo tema? 

Il tema é particolarmente rilevante perché siamo fermi con le infrastrutture da oltre 50 anni. Con la Cispadana abbiamo toccato il fondo. Entro un anno vogliamo l’avvio dei cantieri, altrimenti pretenderemo l’investimento dei 280 milioni in strade di collegamento con l’A22 e verso Modena (varianti e tangenziali del Canaletto).
La viabilità interna è lenta e inquinante: arrivare in Centro e trovare da parcheggiare è desolante. La circolazione verrà modificata per agevolarne l’accesso.
Abbiamo la necessità di investimenti e attività, e le infrastrutture sono imprescindibili.
Viabilità, sanità, servizi e lavoro, andranno di pari passo.

Quali sono le sue idee per migliorare l’ambiente, dal contrasto agli abbandoni di spazzatura all’inquinamento industriale? 

ospedale mirandola

La raccolta differenziata dovrà essere premiante per chi produce meno rifiuti e per chi alleggerisce il servizio pubblico. In centro ci ispireremo al Trentino, con isole ecologiche per la raccolta puntuale.
Chi abbandona i rifiuti delinque. Aumenteremo il numero delle foto trappole, dei controlli e le sanzioni.
Per migliorare l’ambiente implementeremo i monitoraggi e sosterremo le certificazioni ambientali; un sistema equilibrato ragiona su riduzioni, miglioramenti qualitativi e compensazioni.
Il depuratore comunale é sottodimensionato e alla prima pioggia scarica direttamente nei canali. Vi si deve porre rimedio.

Cosa ha imparato da questa campagna elettorale?  

Partecipazione, impegno, comunità e speranza. La buona Politica esiste.

 Quale sarà la prima ordinanza che varerà se diventa sindaco?

Ne farò due: la prima ordinanza sarà per certificare, attraverso un ente terzo, la situazione in cui troveremo il Comune, in modo da fotografare il punto di partenza della nostra amministrazione. La seconda sarà sulla segnaletica del Centro, attualmente è disordinata e intralciante.

Infine, quale appello al voto rivolge agli elettori? 

Se non si cambia tutto rimane uguale. Fidatevi di noi!