amiantoLa denuncia arriva da San Felice in Movimento, la lista riconducibile al Movimento 5 Stelle che chiede conto al sindaco della presenza di sacchi contenenti amianto in una parte abitata del paese, la frazione di San Biagio.

“Chiediamo al sindaco, quale responsabile della sicurezza dei cittadini, come mai sono in giacenza – stoccaggio nella frazione di San Biagio, nella zona del Centro Civico e in adiacenza al cimitero e al campo sportivo, sacchi contenenti amianto. Chiediamo – si legge in una nota – se e quando questi saranno smaltiti,perchè pensiamo che non siano stati ubicati in luogo adeguato, innanzitutto perchè la recinzione che li contiene è in parte crollata, è di facile asportazione, chiunque può avvicinarsi e “tagliare” i sacchi arrecando danni a persone e cose e inquinando il terreno su cui sono stati a nostro avviso impropriamente stoccati”.

amianto_2

“I cittadini di San Biagio – si chiedono ancora gli esponenti della lista civica – sono a conoscenza del pericolo che corrono? Oppure l’amministrazione è solo lieta di annunciare l’acquisto di un immobile per le “poste” per la frazione come deliberato nell’ultimo consiglio comunale? Le poste non possono comprarsi lo stabile loro direttamente, perchè sperperare dei soldi dei cittadini, lasciando in dotazione al territorio dei sacchi di amianto? Siamo preoccupati anche per la zona industriale di San Felice, dove vi sono ancora strutture danneggiate dal sisma con coperture in amianto ferme dal 2012. Vogliamo conoscere lo stato di fatto”.