SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click. SulPanaro Expo Ogni comune, tutte le attività, un solo click.

Concordia e il Lussemburgo, un legame lungo otto secoli

Granducato

di Gabriele Testi

Il drammatico sisma del maggio e giugno 2012, al confine fra tre regioni italiane, ha riacceso i riflettori su un territorio che a lungo era uscito dal perimetro delle discussioni pubbliche,

quasi dimenticato, non fosse altro per l’aura di “periferia dell’impero” che la suddivisione geopolitica della pianura padana gli avevano conferito, mettendo a diretto contatto la Bassa Modenese e Reggiana con l’Oltrepò Mantovano e con il Polesine.

Certo, il ricordo di un eccezionale filosofo umanista come Giovanni Pico, la primazia dal respiro internazionale del distretto biomedicale mirandolese, un successo economico pari al 2 per cento del PIL nazionale e l’ipotesi più che concreta di realizzazione di un’autostrada cispadana fra Reggiolo e Ferrara non avevano totalmente alienato l’interesse della Regione Emilia-Romagna per i comuni e le zone al confine di Lombardia e Veneto, ma purtroppo il rango del territorio sarebbe meritevole di ben altra considerazione.

Se gli abitanti di Concordia sulla Secchia e i cronisti arrivati in Emilia-Romagna un anno e mezzo fa avessero più memoria storica e cognizione della “nobiltà” dell’area che frequentano o frequentavano – la medesima o quasi in cui Matilde di Canossa un millennio prima andò vicinissima a strappare alla Germania la capitale del Sacro Romano Impero per portarla nella Bassa padana – non avrebbero mancato di notare o di ricordare un particolare non trascurabile, un dettaglio “simpatico”…

Concordia_sulla_Secchia-Stemma

A differenza della vicina Mirandola, molto più soggetta al controllo modenese una volta assorbita e dominata dagli Estensi a partire dal 1711, Concordia ha conservato pressoché casualmente nel proprio stemma una parentela con il più prospero degliStati appartenenti oggi all’Unione Europea, il Granducato del Lussemburgo. E il tutto a ben otto secoli (leggesi: ottocento anni!) di distanza dai fatti che portarono a questa particolarità…

Il gonfalone e simbolo dell’attuale municipalità di Concordia sulla Secchia, di cui la famiglia di Francesco Pico fu infatti infeudata nel 1311 dall’imperatore Enrico VII di Lussemburgo (il celebre “Arrigo” di Dante Alighieri nella Divina Commedia), riproducente un “fasciato di otto pezzi d’azzurro e d’argento, al leone di rosso attraversante”, è tuttora identico a quasi un millennio di distanza dalla bandiera civile dell’omonimo Granducato, situato al confine tra Francia, Germania e Belgio. Una curiosità storica, la dimostrazione di un’identità europea comune al di là della lingua e delle tradizioni attuali, ma soprattutto la grande opportunità di riattivare legami e rapporti che la storia si è incaricata di rammentare, soprattutto utili nel post-sisma…

Riuscirà la piccola comunità modenese a riproiettarsi sul proscenio dell’Europa centrale con la nobiltà che la contraddistingue, a riattivare un link non soltanto culturale con lo Stato sovrano attualmente retto dal granduca Enrico, peraltro appartenente alla casata emiliana dei Borbone-Parma, in quanto ispirati da una storia comune e da molte possibilità di collaborazione? La parola, naturalmente, spetta ai lussemburghesi e ai concordiesi di oggi e di domani…

Leggi altri articoli dal nostro blog cliccando qui
Leggi altri articoli della rubrica “Scripta manent” cliccando qui

Rubriche

Glocal
Le imprese italiane cercano 150.000 tecnici, ma non ci sono
I novantacinque ITS presenti in Italia attualmente contano poco più di diecimila iscritti, contro una domanda di lavoro da parte delle imprese, stimata nei prossimi cinque anni, di oltre 150 mila tecnici.leggi tutto
Glocal
Imprese emiliane in Silicon Valley un mese dopo
Nella Silicon Valley c'è la più grande concentrazione di menti, volontà politica, aziende, capitali e visione, che lavorano in sinergia verso un obiettivo comune: costruire grandi aziende su scala globale.leggi tutto
Glocal
Pubblicità: come evitare i vampiri virali
La rete è popolata di contenuti branded che generano picchi di viralità, ma di cui tutti ricordano solo un attore o un tormentone, e nessuno ricorda invece il brand o il suo messaggio.leggi tutto
Glocal
Italia ed Europa: un rapporto difficile
L’Italia stenta ad attuare le riforme politico-economiche tanto agognate dalle istituzioni europee.leggi tutto
Glocal
Il nuovo male dell'Italia è il rancore
L’economia italiana ha ripreso a crescere abbastanza bene, trainata dall’industria manifatturiera, dall’export e dal turismo che hanno messo a segno risultati da record. Ripresa che non impedisce però ad una buona parte degli italiani a manifestare sentimenti di forte rancore.leggi tutto
Glocal
Economia inclusiva: Italia ultima tra le economie avanzate
Il World Economic Forum posiziona l’Italia al 27esimo posto su 29 nella classifica dell’inclusività nell’economia tra i Paesi ad economia avanzata.leggi tutto
Storia semiseria di un delirio elettorale
Caos e ritardi con lunghe cose ai seggi elettorali a causa dell'inserimento del bollino antifrode nelle schede elettorali.leggi tutto
Glocal
L’Italia detiene il primato europeo di “Stato più povero”
In Europa, su una popolazione di circa 510 milioni di abitanti, il 15% circa dei suoi abitanti vive in uno stato di “privazione sociale o materiale”.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchFlavio Zanini presidente Banca Sanfelice
    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa

    Curiosità

    Gli italiani spendono all'anno per il caffé 260 euro
    Gli italiani spendono all'anno per il caffé 260 euro
    Il 93% sceglie l'espresso, il resto si divide tra americano, orzo o altro[...]
    A tutta birra per il paese con lampeggiante blu, 49enne nei guai
    A tutta birra per il paese con lampeggiante blu, 49enne nei guai
    L'uomo simulava inseguimenti incurante dei limiti di velocità[...]
    Un nuovo polo logistico per Ducati e Lamborghini
    Un nuovo polo logistico per Ducati e Lamborghini
    Ci sono anche 40.000 pezzi in deposito tra vetture storiche, modelli attuali e ricambi del reparto Motorsport, Squadra Corse[...]
    Lavarsi le mani è importante, ricordiamocelo!
    Lavarsi le mani è importante, ricordiamocelo!
    Soprattutto in ospedale, dove è una delle misure più efficaci per proteggere dal rischio di contrarre un’infezione correlata all’assistenza[...]
    Stanze in vendita nell'albergo-condominio, ecco i Condhotel
    Stanze in vendita nell'albergo-condominio, ecco i Condhotel
    Abbina camere di albergo, minimo sette, con unità abitative dotate di cucina autonoma che possono essere frazionate e vendute ai privati o affittate [...]
    Ad aprile un caldo da record: mai così negli ultimi due secoli
    Ad aprile un caldo da record: mai così negli ultimi due secoli
    E' la sintesi tracciata dagli esperti dell’Osservatorio Geofisico del DIEF - Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di Unimore. [...]
    Terrorismo, Emilia-Romagna tra le regioni più a rischio
    Terrorismo, Emilia-Romagna tra le regioni più a rischio
    È quanto emerge dal report “Italian Terrorism Infiltration Index 2018” dell’Istituto Demoskopika[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: