17 anni per ricostruire Foligno dopo il terremoto, quanto si impiegherà nella Bassa?

folignoE’ una domanda che ci si pone spesso: quando tornerà tutto come prima? quando sarà ricostruito tutto? O, almeno, quando non vedremo più gli sfregi del terremoto nei nostri paesi? Una idea verosimile ce la può forse dare caso di Foligno, dove a 17 anni dal sisma del 1997 che colpì duramente l’Umbria, oggi sono terminati tutti i lavori.
Diciassette anni per una ricostruzione fatta 3.500 interventi su edifici pubblici e privati, 685 dei quali nel centro storico e 26 interventi di recupero dei beni culturali, per una spesa complessiva di 1 miliardo di euro.

«L’obiettivo – spiega il sindaco Nando Mismetti al Sole24Ore.com – è stato quello di ricostruire presto e bene, dove era e come era, con lo sguardo proiettato al futuro». Con il processo di ricostruzione non sono stati soltanto riparati edifici danneggiati, ma è stato possibile realizzare e completare opere strategiche a servizio del territorio, come il nuovo ospedale e il Centro regionale di protezione civile, una struttura moderna attraverso la quale Foligno e l’Umbria rappresentano una realtà strategica nella rete della protezione civile nazionale.

La riqualificazione del centro storico cittadino ha visto un investimento complessivo di 350 milioni di euro tra la ricostruzione post terremoto (edilizia privata, edilizia pubblica, beni culturali), la realizzazione di nuove infrastrutture e pavimentazioni e il rifacimento di tutte le reti (acqua, luce, gas, telefono, cablaggio). I lavori di pavimentazione hanno riguardato tutte le vie, i vicoli e piazze del centro storico per una superficie di 150mila metri quadrati. Questi alcuni dati: 107 km di fognature, 65 km di condutture per il gas metano, 65 km di condutture posate per l’acqua, 181 km di cavidotti per le linee elettriche interrate e 218 km per le linee telefoniche interrate.

«La scelta di mantenere nel cuore della città tutti i principali servizi pubblici – conclude Mismetti -, investendo molto nella riqualificazione degli spazi, è stata premiata. Il nostro centro storico è vivo, ricco di opportunità, facilmente accessibile e vivibile con Ztl a fasce orarie e numerosi parcheggi dentro e fuori le mura. I residenti sono in aumento e il tessuto commerciale tiene bene, nonostante i problemi legati alla generale crisi economica».

Leggi l’articolo intero dal sito del Sole24Ore.com

 

Sul Panaro on air

    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchAttrezzature d'epoca per l'esercitazione dei pompieri

    Curiosità

    Feriti, curati e pronti a volare di nuovo: si liberano i pettirossi
    Feriti, curati e pronti a volare di nuovo: si liberano i pettirossi
    Appuntamento il 16 dicembre con cioccolata calda (per i bimbi) e con brulè (per i grandi)[...]
    Cagnolino in bilico sul ponte salvato dalla furia del fiume Secchia
    Cagnolino in bilico sul ponte salvato dalla furia del fiume Secchia
    La bestiola, dotata di microchip, è stata poi portata al sicuro al Canile in attesa di rintracciare il proprietario che risulta essere di Marano.[...]
    Fissate le prime dati dei concerti 2018 di Vasco Rossi
    Fissate le prime dati dei concerti 2018 di Vasco Rossi
    Si parte a giugno a Torino, Padova, Roma, Bari e Messina[...]
    Addio a Lando Fiorini, la voce di Roma dall'infanzia a Disvetro di Cavezzo e a Novi
    Addio a Lando Fiorini, la voce di Roma dall'infanzia a Disvetro di Cavezzo e a Novi
    Passò qui l'infanzia nei difficilissimi anni del Dopoguerra[...]
    Si innamora a prima vista e ora la cerca su Facebook
    Si innamora a prima vista e ora la cerca su Facebook
    Un govane di Quistello, dopo aver incrociato gli occhi con una coetanea di Carpi a una cena [...]
    Tuning al Motor Show, quando il sogno americano è made in... Crevalcore
    Tuning al Motor Show, quando il sogno americano è made in... Crevalcore
    Tra le curiosità del Motor Show, nel padiglione dedicato al tuning spiccava anche una Camaro anni '70 rivitalizzata da un'officina di Beni Comunali [...]
    Il vino rubato e sequestrato dato in dono alla Croce Rossa
    Il vino rubato e sequestrato dato in dono alla Croce Rossa
    Si tratta di oltre mille bottiglie che erano state trovate dalla Polizia in un furgone abbandonato sulla Canaletto[...]
    E nella piazza terremotata si addobba per le feste... la gru della ricostruzione
    E nella piazza terremotata si addobba per le feste... la gru della ricostruzione
    Accade a Mirandola con la gru del cantiere all'ombra del vecchio Municipio in piazza Costituente[...]
    Ponte dell'Immacolata, verso il tutto esaurito in Appennino
    Ponte dell'Immacolata, verso il tutto esaurito in Appennino
    Lo dicono le stime di Confesercenti Modena [...]
    Anas, Mit e Polizia di Stato: Al via la nuova campagna sulla sicurezza stradale con Francesco Gabbani
    Anas, Mit e Polizia di Stato: Al via la nuova campagna sulla sicurezza stradale con Francesco Gabbani
    In difesa degli utenti più vulnerabili: ciclisti, motociclisti, ciclomotoristi, pedoni. [...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: