17 anni per ricostruire Foligno dopo il terremoto, quanto si impiegherà nella Bassa?

folignoE’ una domanda che ci si pone spesso: quando tornerà tutto come prima? quando sarà ricostruito tutto? O, almeno, quando non vedremo più gli sfregi del terremoto nei nostri paesi? Una idea verosimile ce la può forse dare caso di Foligno, dove a 17 anni dal sisma del 1997 che colpì duramente l’Umbria, oggi sono terminati tutti i lavori.
Diciassette anni per una ricostruzione fatta 3.500 interventi su edifici pubblici e privati, 685 dei quali nel centro storico e 26 interventi di recupero dei beni culturali, per una spesa complessiva di 1 miliardo di euro.

«L’obiettivo – spiega il sindaco Nando Mismetti al Sole24Ore.com – è stato quello di ricostruire presto e bene, dove era e come era, con lo sguardo proiettato al futuro». Con il processo di ricostruzione non sono stati soltanto riparati edifici danneggiati, ma è stato possibile realizzare e completare opere strategiche a servizio del territorio, come il nuovo ospedale e il Centro regionale di protezione civile, una struttura moderna attraverso la quale Foligno e l’Umbria rappresentano una realtà strategica nella rete della protezione civile nazionale.

La riqualificazione del centro storico cittadino ha visto un investimento complessivo di 350 milioni di euro tra la ricostruzione post terremoto (edilizia privata, edilizia pubblica, beni culturali), la realizzazione di nuove infrastrutture e pavimentazioni e il rifacimento di tutte le reti (acqua, luce, gas, telefono, cablaggio). I lavori di pavimentazione hanno riguardato tutte le vie, i vicoli e piazze del centro storico per una superficie di 150mila metri quadrati. Questi alcuni dati: 107 km di fognature, 65 km di condutture per il gas metano, 65 km di condutture posate per l’acqua, 181 km di cavidotti per le linee elettriche interrate e 218 km per le linee telefoniche interrate.

«La scelta di mantenere nel cuore della città tutti i principali servizi pubblici – conclude Mismetti -, investendo molto nella riqualificazione degli spazi, è stata premiata. Il nostro centro storico è vivo, ricco di opportunità, facilmente accessibile e vivibile con Ztl a fasce orarie e numerosi parcheggi dentro e fuori le mura. I residenti sono in aumento e il tessuto commerciale tiene bene, nonostante i problemi legati alla generale crisi economica».

Leggi l’articolo intero dal sito del Sole24Ore.com

 

Sul Panaro on air

    • WatchArresti nella Bassa per crimini legati allo stoccaggio irregolare dei rifiuti
    • WatchAimag, la presidente Monica Borghi parla di bilancio e delle prospettive di fusioni
    • WatchMinorenne deruba una donna con difficoltà motorie

    Curiosità

    Prende forma ad Accumoli il centro commerciale donato dai negozianti di Cavezzo
    Prende forma ad Accumoli il centro commerciale donato dai negozianti di Cavezzo
    Le strutture che si trovavano in piazza Martiri diverranno il cuore commerciale della rinascita di questo paese del Centro Italia [...]
    Compriamo sempre più on line, i postini ci han portato 400 mila pacchi in pochi mesi
    Compriamo sempre più on line, i postini ci han portato 400 mila pacchi in pochi mesi
    Il portalettere, punto di riferimento insostituibile per le comunità locali sta cambiando il proprio ruolo di pari passo alle nuove abitudini di consumo. [...]
    La carta aziendale usata per comprare bambole gonfiabili
    La carta aziendale usata per comprare bambole gonfiabili
    Scoperta una truffa informatica ai danni di una impresa di Carpi[...]
    Spacciatrice di droga si trasferisce a Mirandola e viene arrestata
    Spacciatrice di droga si trasferisce a Mirandola e viene arrestata
    La giovane, che ha 28 anni ed è di Carpi, è ora in carcere dove dovrà scontare tre anni e nove mesi[...]
    Arrivano poltrone e divano per la sala d'attesa del Comune di Finale ma... è proibito sedersi
    Arrivano poltrone e divano per la sala d'attesa del Comune di Finale ma... è proibito sedersi
    La situazione nel resto della sala non è migliore. L'ascensore risulta fuori servizio e la finestra rotta[...]
    Paese che vai, assistenza che trovi. I consigli Ausl per chi va in vacanza all'estero
    Paese che vai, assistenza che trovi. I consigli Ausl per chi va in vacanza all'estero
    Nei Paesi extra UE o non convenzionati con l'Italia, i cittadini sono tenuti a pagare in proprio le spese mediche (spesso notevolmente elevate) [...]
    Porta il cane a passeggio e trova un pericoloso varano
    Porta il cane a passeggio e trova un pericoloso varano
    Il rettile, la cui detenzione è vietata, era lungo 70 centimetri[...]
    Un premio per il nuovo libro di Rino Fattori, il Castaneda della Bassa
    Un premio per il nuovo libro di Rino Fattori, il Castaneda della Bassa
    Come faceva il noto scrittore peruviano che raccontava la sue avventure in sudamericane, il medico di Cavezzo con penna e foto descrive i suoi viaggi nelle terre dei Nativi.[...]
    Piazza Verdi e la storia delle panchine della discordia
    Piazza Verdi e la storia delle panchine della discordia
    Sono state installate da un paio di giorni e non sono certo passate inosservate[...]
    In vacanza da 40 anni sempre nello stesso albergo: un premio per Dotti di Mirandola e per i Frabetti di San Felice
    In vacanza da 40 anni sempre nello stesso albergo: un premio per Dotti di Mirandola e per i Frabetti di San Felice
    Le due famiglie della Bassa sono fedelissime della Riviera romagnola e il Comune di Cervia le ha premiate[...]