“L’inverno di Diego” racconta la Resistenza in fumetti

l'inverno di diegoÈ dedicato alla Resistenza – colta nelle sue luci e ombre, sul filo di drammatiche contraddizioni soggettive, familiari e sociali, a partire da un libro a fumetti di Roberto Baldazzini – il terzo appuntamento di “Voci dalla Storia”, ciclo ideato dalle Biblioteche Comunali e dall’Istituto Storico di Modena, in programma alle 17.30 di sabato 29 marzo alla Biblioteca Delfini di corso Canalgrande 103 a Modena.
Lo stesso libro è stato presentato già domenica 16 a Spilamberto, e ha ricevuto una buona accoglienza.

“L’inverno di Diego. Le quattro stagioni della Resistenza”, l’ultimo “graphic novel” (volume a fumetti) firmato da Baldazzini, un vignolese che è approdato alla narrazione storica e sociale dopo importanti successi col fumetto, in particolare erotico e fetish (“Casa Howard”, “Beba”, “Chiara Rosenberg”). L’autore presenterà il suo lavoro, inaugurerà una mostra delle tavole originali e sarà protagonista di un incontro pubblico condotto dalla giornalista Giulia Bondi, vicepresidente dell’Istituto storico, a cui parteciperà anche il famoso fumettista Vittorio Giardino, oltre all’assessore alla Cultura Roberto Alperoli. L’appuntamento sarà animato da brani musicali d’epoca reinterpretati in chiave moderna dai musicisti Marco Dieci, già nel gruppo di Pierangelo Bertoli e ideatore e direttore della Compagnia Musicale Sassolese, e Luciano Gaetani, tra i fondatori dei Modena City Ramblers.

La storia raccontata ne “L’inverno di Diego” è ambientata nel 1943, anno cruciale per l’Italia, un paese invaso da eserciti stranieri, scosso dalla crisi del fascismo e da un imminente conflitto politico-militare fra le forze del regime in disgregazione e quelle democratiche ancora clandestine. Il giovane Diego Varruti, figura ispirata a un personaggio reale, deve scegliere da che parte stare: seguire il padre, un gerarca fascista, nell’avventura della Repubblica Sociale Italiana sostenuta dai tedeschi, o schierarsi con Luisa e i partigiani per una nuova Italia, libera e democratica.

Realizzato con una tecnica asciutta e in bianco e nero, il graphic novel di Baldazzini ripercorre tutte le fasi della crisi di identità del giovane e l’approdo alla coraggiosa scelta finale a fianco delle forze ribelli sulle montagne, in un intreccio dinamico di vicende che coinvolgono molti personaggi, ricco di colpi di scena.

La mostra con le grandi tavole originali di Baldazzini, visitabile alla Delfini negli orari di apertura della biblioteca fino al 19 aprile 2014, presenta anche una serie di pannelli con brani tratti dalle grandi opere di scrittori come Revelli, Calvino, Fenoglio e altri, supportate da foto d’archivio sugli eventi della Resistenza.

Il ciclo “Voci della Storia” si chiuderà sabato 17 maggio alle 21, ancora in corso Canalgrande 103, con l’inaugurazione di una mostra e la presentazione di un volume storico sulla Prima guerra mondiale. Per informazioni: Istituto Storico (tel. 059 242377, www.istitutostorico.com) o biblioteca Delfini (tel. 059 2032940, www.comune.modena.it/biblioteche).

Sul Panaro on air

    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parlano i Carabinieri
    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parla la vicina di casa
    • WatchRis al lavoro a Finale Emilia per sospetto omicidio di una anziana

    Curiosità

    Finto soldato americano le porta via 100mila euro
    Finto soldato americano le porta via 100mila euro
    Era una invenzione di tre uomini, tutti nigeriani e di base a Modena, che a turno intrattenevano in chat la signora truffata[...]
    Pensionato trova una bomba a mano e la porta dai Carabinieri
    Pensionato trova una bomba a mano e la porta dai Carabinieri
    Comportamento molto pericoloso. Sono intervenuti gli artificieri[...]
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    A settembre flessione del 7% dei veicoli totali, tranne al Nord + 3%[...]
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Come fare un prelibato cocktail con le erbe aromatiche[...]
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    E' il progetto della Regione che punta su una alternativa all'asfalto per il traffico merci[...]
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Fu bloccato visibilmente alticcio alle 4 del mattino, ma la pattuglia non aveva l'etilometro e quindi si dovette attendere l'arrivo di un'altra macchina.[...]
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    Tour assieme alle maestre Rita Cervellati, Maria Giacco, Antonella Diegoli e Barbara Petazzoni. A fare gli onori di casa, il comandante Alessandro Iacovelli.[...]
    I biscotti Africanetti puntano in alto grazie agli studenti dell'Archimede
    I biscotti Africanetti puntano in alto grazie agli studenti dell'Archimede
    Nasce il progetto “Africanetti&Co” per valorizzare i deliziosi biscottini allo zabaione tipici di San Giovanni in Persiceto[...]
    A Mirandola i palazzi si colorano di rosa per la prevenzione del tumore
    A Mirandola i palazzi si colorano di rosa per la prevenzione del tumore
    Saranno illuminat il Comune in via Giolitti, il palazzo municipale di piazza Costituente, la scuola “Montanari” e la torre di Radio Pico.[...]