“L’inverno di Diego” racconta la Resistenza in fumetti

l'inverno di diegoÈ dedicato alla Resistenza – colta nelle sue luci e ombre, sul filo di drammatiche contraddizioni soggettive, familiari e sociali, a partire da un libro a fumetti di Roberto Baldazzini – il terzo appuntamento di “Voci dalla Storia”, ciclo ideato dalle Biblioteche Comunali e dall’Istituto Storico di Modena, in programma alle 17.30 di sabato 29 marzo alla Biblioteca Delfini di corso Canalgrande 103 a Modena.
Lo stesso libro è stato presentato già domenica 16 a Spilamberto, e ha ricevuto una buona accoglienza.

“L’inverno di Diego. Le quattro stagioni della Resistenza”, l’ultimo “graphic novel” (volume a fumetti) firmato da Baldazzini, un vignolese che è approdato alla narrazione storica e sociale dopo importanti successi col fumetto, in particolare erotico e fetish (“Casa Howard”, “Beba”, “Chiara Rosenberg”). L’autore presenterà il suo lavoro, inaugurerà una mostra delle tavole originali e sarà protagonista di un incontro pubblico condotto dalla giornalista Giulia Bondi, vicepresidente dell’Istituto storico, a cui parteciperà anche il famoso fumettista Vittorio Giardino, oltre all’assessore alla Cultura Roberto Alperoli. L’appuntamento sarà animato da brani musicali d’epoca reinterpretati in chiave moderna dai musicisti Marco Dieci, già nel gruppo di Pierangelo Bertoli e ideatore e direttore della Compagnia Musicale Sassolese, e Luciano Gaetani, tra i fondatori dei Modena City Ramblers.

La storia raccontata ne “L’inverno di Diego” è ambientata nel 1943, anno cruciale per l’Italia, un paese invaso da eserciti stranieri, scosso dalla crisi del fascismo e da un imminente conflitto politico-militare fra le forze del regime in disgregazione e quelle democratiche ancora clandestine. Il giovane Diego Varruti, figura ispirata a un personaggio reale, deve scegliere da che parte stare: seguire il padre, un gerarca fascista, nell’avventura della Repubblica Sociale Italiana sostenuta dai tedeschi, o schierarsi con Luisa e i partigiani per una nuova Italia, libera e democratica.

Realizzato con una tecnica asciutta e in bianco e nero, il graphic novel di Baldazzini ripercorre tutte le fasi della crisi di identità del giovane e l’approdo alla coraggiosa scelta finale a fianco delle forze ribelli sulle montagne, in un intreccio dinamico di vicende che coinvolgono molti personaggi, ricco di colpi di scena.

La mostra con le grandi tavole originali di Baldazzini, visitabile alla Delfini negli orari di apertura della biblioteca fino al 19 aprile 2014, presenta anche una serie di pannelli con brani tratti dalle grandi opere di scrittori come Revelli, Calvino, Fenoglio e altri, supportate da foto d’archivio sugli eventi della Resistenza.

Il ciclo “Voci della Storia” si chiuderà sabato 17 maggio alle 21, ancora in corso Canalgrande 103, con l’inaugurazione di una mostra e la presentazione di un volume storico sulla Prima guerra mondiale. Per informazioni: Istituto Storico (tel. 059 242377, www.istitutostorico.com) o biblioteca Delfini (tel. 059 2032940, www.comune.modena.it/biblioteche).

Sul Panaro on air

    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchAttrezzature d'epoca per l'esercitazione dei pompieri

    Curiosità

    Addio a Lando Fiorini, la voce di Roma dall'infanzia a Disvetro di Cavezzo e a Novi
    Addio a Lando Fiorini, la voce di Roma dall'infanzia a Disvetro di Cavezzo e a Novi
    Passò qui l'infanzia nei difficilissimi anni del Dopoguerra[...]
    Si innamora a prima vista e ora la cerca su Facebook
    Si innamora a prima vista e ora la cerca su Facebook
    Un govane di Quistello, dopo aver incrociato gli occhi con una coetanea di Carpi a una cena [...]
    Tuning al Motor Show, quando il sogno americano è made in... Crevalcore
    Tuning al Motor Show, quando il sogno americano è made in... Crevalcore
    Tra le curiosità del Motor Show, nel padiglione dedicato al tuning spiccava anche una Camaro anni '70 rivitalizzata da un'officina di Beni Comunali [...]
    Il vino rubato e sequestrato dato in dono alla Croce Rossa
    Il vino rubato e sequestrato dato in dono alla Croce Rossa
    Si tratta di oltre mille bottiglie che erano state trovate dalla Polizia in un furgone abbandonato sulla Canaletto[...]
    E nella piazza terremotata si addobba per le feste... la gru della ricostruzione
    E nella piazza terremotata si addobba per le feste... la gru della ricostruzione
    Accade a Mirandola con la gru del cantiere all'ombra del vecchio Municipio in piazza Costituente[...]
    Ponte dell'Immacolata, verso il tutto esaurito in Appennino
    Ponte dell'Immacolata, verso il tutto esaurito in Appennino
    Lo dicono le stime di Confesercenti Modena [...]
    Anas, Mit e Polizia di Stato: Al via la nuova campagna sulla sicurezza stradale con Francesco Gabbani
    Anas, Mit e Polizia di Stato: Al via la nuova campagna sulla sicurezza stradale con Francesco Gabbani
    In difesa degli utenti più vulnerabili: ciclisti, motociclisti, ciclomotoristi, pedoni. [...]
    Scuderia Imperiale ed Extrema Kart, la Bassa al Motor Show
    Scuderia Imperiale ed Extrema Kart, la Bassa al Motor Show
    Il reparto racing della carrozzeria mirandolese e il kartodromo di Massa Finalese sono i due brand della nostra area presenti alla kermesse bolognese - FOTO[...]
    Accademia per il Balsamico tradizionale, ultimo sabato di assaggi
    Accademia per il Balsamico tradizionale, ultimo sabato di assaggi
    Appuntamento sabato 2 dicembre per 40 maestri, 25 assaggiatori, 40 fra allievi e aspiranti allievi e una mezza dozzina di neofiti[...]
    Boom di turisti... a Carpi e nella Ceramic Land
    Boom di turisti... a Carpi e nella Ceramic Land
    A sorpresa risultano essere zone molto attrative per i turisti[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: