A San Possidonio si fa festa domenica: nasce il Polo scolastico, culturale e sportivo

costruzioni_san_possidonio_modenaTre scuole con una sala congressi e una nuova mensa, un micronido, una biblioteca, ma anche un auditorium e un palazzetto dello sport. È il polo scolastico, culturale e sportivo di San Possidonio, centro e cuore del paese modenese, costruito in meno di due anni dal terremoto. La struttura è stata realizzata grazie ai contributi degli enti pubblici e alla generosità dei privati: tante sono le associazioni e le imprese che hanno preso parte al progetto.
L’inaugurazione si svolgerà domenica 6 aprile alle ore 11 in via Focherini. Saranno presenti il sindaco Rudi Accorsi, la presidente dell’Assemblea legislativa Palma Costi, il parroco don Aleardo Mantovani e alcuni parlamentari. Parteciperanno anche rappresentanti della Federazione italiana gioco calcio, della nazionale italiana di calcio, del concerto “Italia loves Emilia” di Campo Volo e altri importanti donatori che hanno contribuito alla realizzazione dell’opera.
Dopo il taglio del nastro, la festa proseguirà con un pranzo e tanti eventi di intrattenimento per bambini e adulti, proiezioni e concerti nelle varie strutture del polo, che rimarranno aperte per le visite durante l’intera giornata.

Il polo in sintesi
Il polo scolastico, culturale e sportivo sorge in via Focherini, a ridosso del centro di San Possidonio.
Nel campus si trovano una scuola elementare e media, ampliate dopo il terremoto con una nuova mensa e un’aula magna; una nuova scuola materna statale e un micronido comunale, completamente in legno e circondato da un ampio parco. Un auditorium è dedicato agli eventi culturali e alle attività di volontariato e una sala musicale è riservata alle band giovanili del territorio, che qui potranno trovare spazi gratuiti per riunirsi e provare. Poi aule destinate alle attività extra-scolastiche, una biblioteca e una piccola palestra, per la quale i bambini hanno scelto il nome di “palestropoli”, utilizzata dalle associazioni per lo svolgimento di iniziative culturali e sportive. Fiore all’occhiello del polo è il “Palazzurro”, un vero e proprio palazzetto dello sport dove si svolgeranno lezioni di educazione fisica, allenamenti, gare ed esibizioni.

I finanziatori
Ampliamento delle scuole elementari e medie “Don Giuseppe Andreoli”, realizzazione dell’aula magna e della nuova mensa: Regione Emilia-Romagna.
Micronido comunale “Le Coccinelle” e scuola d’infanzia statale “G. Rodari”: contributi di Italia loves Emilia, che ha organizzato il concerto al Campo Volo; fondi del conto corrente regionale alimentato da grandi e piccoli donatori; Comune di San Possidonio.
Auditorium “Principato di Monaco”, “palestropoli” e biblioteca: Associazione italiani all’estero del Principato di Monaco, Fondazione milanese Aiutare i bambini, Città di Imola, contributi di imprese, gruppi politici e privati.
Palazzetto dello sport: Regione Emilia-Romagna, Federazione italiana gioco calcio e nazionale italiana di calcio.

Sul Panaro on air

    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parlano i Carabinieri
    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parla la vicina di casa
    • WatchRis al lavoro a Finale Emilia per sospetto omicidio di una anziana

    Curiosità

    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    A settembre flessione del 7% dei veicoli totali, tranne al Nord + 3%[...]
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Come fare un prelibato cocktail con le erbe aromatiche[...]
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    E' il progetto della Regione che punta su una alternativa all'asfalto per il traffico merci[...]
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Fu bloccato visibilmente alticcio alle 4 del mattino, ma la pattuglia non aveva l'etilometro e quindi si dovette attendere l'arrivo di un'altra macchina.[...]
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    Tour assieme alle maestre Rita Cervellati, Maria Giacco, Antonella Diegoli e Barbara Petazzoni. A fare gli onori di casa, il comandante Alessandro Iacovelli.[...]
    I biscotti Africanetti puntano in alto grazie agli studenti dell'Archimede
    I biscotti Africanetti puntano in alto grazie agli studenti dell'Archimede
    Nasce il progetto “Africanetti&Co” per valorizzare i deliziosi biscottini allo zabaione tipici di San Giovanni in Persiceto[...]
    A Mirandola i palazzi si colorano di rosa per la prevenzione del tumore
    A Mirandola i palazzi si colorano di rosa per la prevenzione del tumore
    Saranno illuminat il Comune in via Giolitti, il palazzo municipale di piazza Costituente, la scuola “Montanari” e la torre di Radio Pico.[...]
    Cavallo a spasso in tangenziale, lo fermano i Vigili
    Cavallo a spasso in tangenziale, lo fermano i Vigili
    Nel bel mezzo dei caos dei lavori, è stato scoperto poco dopo mezzogiorno[...]
    E in Perù spuntano le figurine... Banini
    E in Perù spuntano le figurine... Banini
    L'ennesima contraffazione per un prodotto della storica azienda modenese in album peruviano. Sulle bustine compare il logo con il nome... taroccato[...]