Doni per il terremoto e lo Stato chiede le tasse: ora si prova a rimediare

Ha provocato molta rabbia scoprire che sulle donazioni per la nuova scuola post sisma di Cavezzo lo Stato ha preteso 300 mila euro di Iva, una situazione purtroppo comune a tutti i passaggi di denaro di questo tipo, ma che ha un sapore amaro. Dopo lo scandalo nazionale partito dalla pagine del Corriere della Sera, il Parlamento prova a rimediare: dal Pd è partita oggi una interrogazione al Governo su questo tema.

“Assoggettare, anche indirettamente, all’Iva del 10% le somme ricevute in beneficenza e corrisposte per le spese necessarie alla ricostruzione di opere di valore sociale (scuole, biblioteche, ecc), appare a chi ha donato un balzello incomprensibile e insopportabile, una vera e propria “speculazione” dello Stato sulla generosità e solidarietà dei cittadini”: non usa mezze parole nel suo comunicato stampa il senatore modenese del Pd Stefano Vaccari, secondo firmatario insieme al collega autonomista Vittorio Fravezzi, dell’interrogazione rivolta al ministro dell’Economia e delle Finanze Padoan e al ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Poletti sul caso del nuovo polo scolastico di Cavezzo, in provincia di Modena. Com’è noto, il Corriere della sera e il Tg La 7 hanno raccolto tra i propri lettori e spettatori ben 3 milioni di euro da destinare alla ricostruzione delle scuole nel comune della Bassa modenese colpito dal terremoto del maggio 2012. Ebbene, lo Stato ha applicato l’Iva sulle somme donate, per un totale di 300mila euro.

“Nel nostro Paese la solidarietà e la beneficenza dei cittadini – ricorda Vaccari – hanno spesso permesso di ricostruire nei territori colpiti da calamità naturali strutture pubbliche andate distrutte svolgendo un’importante e tempestiva azione di surroga dell’intervento statale con ciò facendo risparmiare allo Stato milioni e milioni di euro. Le critiche sollevate nel caso di Cavezzo – continua Vaccari –  dovrebbero stimolare l’avvio di un processo di riflessione  riguardo la normativa fiscale da applicare in presenza di interventi di solidarietà che abbiano per oggetto la ricostruzione o la realizzazione di strutture destinate alla comunità colpita”. E’ per questo, quindi, che con l’interrogazione ai ministri Padoan e Poletti si chiede di “rivedere al più presto la disciplina  fiscale che grava sul mondo della solidarietà e della beneficenza, cogliendo l’occasione dell’annunciata riforma del terzo settore e/o della prossima legge di stabilità, per eliminare tutti gli attuali onerosi balzelli e prevedere a favore dei soggetti che effettuano donazioni a fini sociali la detrazione totale ai fini Irpef dell’importo donato”.

 

Sul Panaro on air

    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parlano i Carabinieri
    • WatchSospetto omicidio a Finale Emilia, parla la vicina di casa
    • WatchRis al lavoro a Finale Emilia per sospetto omicidio di una anziana

    Curiosità

    Gara di solidarietà tra gli ex meccanici Ferrari per aiutare il comico Marco Della Noce
    Gara di solidarietà tra gli ex meccanici Ferrari per aiutare il comico Marco Della Noce
    Il comico che interpretava Oriano Ferrari ora vive in auto dopo il dissesto economico causato dalla separazione dalla moglie[...]
    E le lasagne diventano da bere
    E le lasagne diventano da bere
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Finto soldato americano le porta via 100mila euro
    Finto soldato americano le porta via 100mila euro
    Era una invenzione di tre uomini, tutti nigeriani e di base a Modena, che a turno intrattenevano in chat la signora truffata[...]
    Pensionato trova una bomba a mano e la porta dai Carabinieri
    Pensionato trova una bomba a mano e la porta dai Carabinieri
    Comportamento molto pericoloso. Sono intervenuti gli artificieri[...]
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    Osservatorio del traffico, riprendono quota i veicoli pesanti dopo il calo estivo
    A settembre flessione del 7% dei veicoli totali, tranne al Nord + 3%[...]
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Un corso gratuito per barman... al Vivaio Morselli
    Come fare un prelibato cocktail con le erbe aromatiche[...]
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    Gli spaghetti al ragù in formato liquido per i bebè
    La nostra galleria di errori ed orrori sulla cucina emiliana nel mondo[...]
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    Una nuova autostrada per la Val Padana? Tutta d'acqua: sarà il Po
    E' il progetto della Regione che punta su una alternativa all'asfalto per il traffico merci[...]
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Era ubriaco alla guida, ma il test fu fatto tardi: assolto
    Fu bloccato visibilmente alticcio alle 4 del mattino, ma la pattuglia non aveva l'etilometro e quindi si dovette attendere l'arrivo di un'altra macchina.[...]
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    I bimbi delle elementari di Finale Emilia in visita alla Compagnia dei Carabinieri di Carpi
    Tour assieme alle maestre Rita Cervellati, Maria Giacco, Antonella Diegoli e Barbara Petazzoni. A fare gli onori di casa, il comandante Alessandro Iacovelli.[...]