Pressione alta, come trattarla con metodi naturali

La pressione alta è una patologia che colpisce milioni di persone in tutto il mondo, in Italia sono affetti il 33% degli uomini ed il 31% delle donne. Queste persone sono trattate con terapie farmacologiche diverse, dai famosissimi diuretici, uno per tutti il Furosemide, agli ACE inibitori es. il Ramipril ed agiscono sulla pressione sanguigna anche i calcio antagonisti come il Diltiazem o la Nifedipina.
Tutte queste molecole sono FARMACI DA UTILIZZARE DOPO UN CONSULTO CON IL PROPRIO MEDICO DI FAMIGLIA O CON UN CARDIOLOGO. Non sono assolutamente farmaci da utilizzare senza il parere del medico.

Se la pressione è leggermente alta (appena sopra i 120 mmHg la massima e appena sopra gli 80 mmHg la minima) e lo è in maniera costante oppure per cause ignote ci sono picchi pressori casuali, allora si può pensare di utilizzare prodotti fitoterapici che contengano IBISCO od OLIVO.

Andando ad analizzare l’Ibisco, storicamente, è una pianta che viene utilizzata per le sue proprietà diuretiche. Ultimamente sembra che abbia anche una efficacia sul sistema renina–angiotensina, così come gli ACE Inibitori. La parte della pianta utilizzata sono i fiori rossi essiccati dell’Hibiscus Sabdariffa. L’Ibisco è una pianta ricca di funzionali tra cui tannini, glicosidi e flavonoidi sono ottimi antiossidanti ed hanno una funzione utile al microcircolo, i fitosteroli hanno una azione positiva sul controllo dei livelli di colesterolemia, vitamina C ottima come antiossidante e utile per rafforzare le difese immunitarie. L’azione principale rimane comunque quella diuretica e vasodilatatoria periferica.

L’altra pianta molto utilizzata nelle terapie antiipertensive naturali è l’Olivo. La parte della pianta utilizzata è la foglia, che sembra avere una attività diuretica e vasodilatatoria periferica. Questa azione è dovuta al rilassamento della muscolatura vasale periferica. Uno studio condotto su pazienti ipertesi ha dimostrato che alti dosaggi di estratto di ulivo (1.6 g giornalieri) abbiano portato ad un abbassamento della pressione sanguigna. Questo però ha causato un leggero aumento dei livelli di glicemia. Spesso queste situazioni di pressione leggermente alta o picchi pressori importanti apparentemente senza cause precise, potrebbero essere dovute a periodi di intenso stress della persona.

Quando parlo con i miei clienti, faccio l’esempio di un manager che NON soffre di ipertensione ma che dovendo presentare un progetto a scadenza, lavora 20 ore al giorno ed è perennemente sotto pressione. In questo periodo la pressione sale a causa dello stress da lavoro . Una volta terminato il progetto, la pressione torna a livelli normali. Ecco in questi casi una integrazione con Olivo ed Ibisco può essere utile per contrastare l’effetto ipertensivo del momento.

Una pianta spesso associata alla terapia antiipertensiva naturale è il Biancospino, che può essere definito una “benzodiazepina” naturale. La pianta del Biancospino o Crategus Oxyacantha è ricca in flavonoidi, che sono i responsabili dell’azione simil-benzodiazepinica. Importante: il Biancospino NON PROVOCA sonnolenza, potrete fare qualsiasi cosa vogliate fare, anche guidare.

Ricordatevi allora di questa tre piante: Olivo, Ibisco e Biancospino.

Un saluto Dott. Luca Bompani

Sul Panaro on air

    • WatchOspedale di Mirandola, la donazione in ricordo di Giuseppe Della Croce
    • WatchMirandola, studente lancia cestino contro la professoressa
    • WatchAttrezzature d'epoca per l'esercitazione dei pompieri

    Curiosità

    Addio a Lando Fiorini, la voce di Roma dall'infanzia a Disvetro di Cavezzo e a Novi
    Addio a Lando Fiorini, la voce di Roma dall'infanzia a Disvetro di Cavezzo e a Novi
    Passò qui l'infanzia nei difficilissimi anni del Dopoguerra[...]
    Si innamora a prima vista e ora la cerca su Facebook
    Si innamora a prima vista e ora la cerca su Facebook
    Un govane di Quistello, dopo aver incrociato gli occhi con una coetanea di Carpi a una cena [...]
    Tuning al Motor Show, quando il sogno americano è made in... Crevalcore
    Tuning al Motor Show, quando il sogno americano è made in... Crevalcore
    Tra le curiosità del Motor Show, nel padiglione dedicato al tuning spiccava anche una Camaro anni '70 rivitalizzata da un'officina di Beni Comunali [...]
    Il vino rubato e sequestrato dato in dono alla Croce Rossa
    Il vino rubato e sequestrato dato in dono alla Croce Rossa
    Si tratta di oltre mille bottiglie che erano state trovate dalla Polizia in un furgone abbandonato sulla Canaletto[...]
    E nella piazza terremotata si addobba per le feste... la gru della ricostruzione
    E nella piazza terremotata si addobba per le feste... la gru della ricostruzione
    Accade a Mirandola con la gru del cantiere all'ombra del vecchio Municipio in piazza Costituente[...]
    Ponte dell'Immacolata, verso il tutto esaurito in Appennino
    Ponte dell'Immacolata, verso il tutto esaurito in Appennino
    Lo dicono le stime di Confesercenti Modena [...]
    Anas, Mit e Polizia di Stato: Al via la nuova campagna sulla sicurezza stradale con Francesco Gabbani
    Anas, Mit e Polizia di Stato: Al via la nuova campagna sulla sicurezza stradale con Francesco Gabbani
    In difesa degli utenti più vulnerabili: ciclisti, motociclisti, ciclomotoristi, pedoni. [...]
    Scuderia Imperiale ed Extrema Kart, la Bassa al Motor Show
    Scuderia Imperiale ed Extrema Kart, la Bassa al Motor Show
    Il reparto racing della carrozzeria mirandolese e il kartodromo di Massa Finalese sono i due brand della nostra area presenti alla kermesse bolognese - FOTO[...]
    Accademia per il Balsamico tradizionale, ultimo sabato di assaggi
    Accademia per il Balsamico tradizionale, ultimo sabato di assaggi
    Appuntamento sabato 2 dicembre per 40 maestri, 25 assaggiatori, 40 fra allievi e aspiranti allievi e una mezza dozzina di neofiti[...]
    Boom di turisti... a Carpi e nella Ceramic Land
    Boom di turisti... a Carpi e nella Ceramic Land
    A sorpresa risultano essere zone molto attrative per i turisti[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: