Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Counseling – Quando i figli abbandonano il nido è tempo di dedicarci a noi stessi

QUESTO E’ IL MIO SPAZIO, QUESTO E’ IL TUO SPAZIO *

di Stefania Costi

Gentile Stefania,
mi chiamo Simona e ho 52 anni. Sono sposata da ormai 31 anni e ho una figlia di 26.  Da qualche mese mia figlia si è trasferita all’estero per motivi di lavoro e io mi sento molto triste. Non lavoro perché al sostentamento della famiglia ha sempre pensato mio marito, io mi sono sempre dedicata alla casa e a mia figlia. Da quando lei si è trasferita la casa mi sembra davvero vuota e desolante. Se all’inizio pensavo che la tristezza sarebbe scomparsa con il tempo, ormai sono passati quattro mesi e vivo in uno stato di profonda prostrazione. Ho una grande passione per la cucina ma da quando mia figlia si è trasferita sono inappetente, e mettermi ai fornelli non ha per me alcuna attrattiva. Suo padre non pare essere, come me, colpito più di tanto dalla sua assenza, e questo mi fa sentire ancora più sola. Lui si lamenta del fatto che non mi riesce di reagire, che ho smesso di occuparmi della casa e mi trascuro. Questo mi fa sentire sempre più triste e anche in colpa. Saprò mai riprendermi?
 
Cara Simona,
immagino che questo sia un periodo difficile per te. Tua figlia è cresciuta, ha preso la sua strada, e non averla più in casa ti addolora e disorienta. Comprendo cosa possa voler dire dedicare tutta la propria vita ad una persona e poi vedere che questa si allontana, anche se per incamminarsi lungo il percorso della sua vita. A volte a noi donne capita di perderci, nel corso della nostra esistenza, dovendo gestire un sacco di priorità. Ci occupiamo della casa, della famiglia, dei nostri cari, e poi ad un certo punto ci accorgiamo che non ricordiamo più chi siamo, cosa ci piace, cosa è importante per noi.  Temo che questo vuoto di cui tu mi racconti sia proprio dovuto a questo meccanismo. Hai dedicato tutta la vita alla tua famiglia, ora sei nella condizione di poter riorganizzare il tuo tempo in base ai tuoi bisogni, alle tue inclinazioni: hai l’occasione finalmente di poter investire il tuo tempo dedicandoti a te stessa, mettendoti al centro. Certo, non è facile riprendere in mano il volante, sapendo qual è la direzione da prendere, qual è la strada giusta da percorrere. E’ tutta una nuova scoperta. Una scoperta che ha a che fare con quella che sei, quella che sei diventata. Mentre tua figlia cresceva, tuo marito lavorava e il mondo continuava a girare. Pensi che questa scoperta possa riguardare anche tuo marito? Quanto tempo è passato da quando tu e tuo marito vi siete concessi una cena insieme? Quando siete andati al cinema l’ultima volta? Per rimontare in sella basta iniziare con un piccolo passo: quando mi hai scritto della tua passione per la cucina mi è venuto in mente che sul nostro territorio esistono numerosi corsi di cucina. Potresti riassaporare la passione per la cucina e al contempo frequentare persone diverse, sperimentandoti in nuove relazioni. Che ne pensi?  Anche tuo marito può far parte di questo processo di scoperta. Dedicatevi un po’ di tempo. Fate insieme le cose che facevate un tempo, passate una sera al cinema, organizzate una cena romantica nel vostro ristorante preferito. Un passo alla volta queste nuove relazioni ti nutriranno, ti daranno nuova energia. Sentirai comunque la mancanza di tua figlia, ma potrai assaporare la tua vita comunque e quella sensazione di vuoto piano piano svanirà.

 * “Questo è il mio spazio, questo è il tuo spazio” è una citazione del film Dirty Dancing usata nelle sedute di coaching emozionale per far capire l’ambito su cui si lavora. Se ne parlerà martedì 27 settembre, a partire dalle ore 20.30, nel gruppo Donne per le donne, patrocinato dal Comune di Camposanto, condotto dalla counselor Silvia Costi che cura questa rubrica. Il gruppo di crescita si pone come spazio di condivisione e confronto, per donne ma non solo, dove si sviluppano temi legati alla crescita personale e al benessere. Gli incontri si svolgono ogni ultimo martedì del mese, presso la Sala civica Donatori di Sangue, in via Marconi 35. Info: 389 99 51 808.
Potete scriverle mandando una mail a redazione@sulpanaro.net

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Capriolo esausto salvato nel parcheggio di un'industria ceramica
    Capriolo esausto salvato nel parcheggio di un'industria ceramica
    L'animale è stato preso e curato dai volontari de Il Pettirosso[...]
    La banconota del Comune di Soliera: 50 centesimi del 1873
    La banconota del Comune di Soliera: 50 centesimi del 1873
    Pare ce ne siano in circolazione soltanto due esemplari.[...]
    A Nonantola apre la prima Biblioteca Condominiale
    A Nonantola apre la prima Biblioteca Condominiale
    Coinvolge 4 palazzine , 30 famiglie,4 scaffali e 156 libri divisi in 4 gruppi (39 libri per palazzina).[...]
    Rimesso al nuovo il "Grappolo d'uva" della rotonda modenese
    Rimesso al nuovo il "Grappolo d'uva" della rotonda modenese
    E' l’opera in vetro di Murano installata nell’anello centrale verde della rotatoria tra via Nuova Estense e via Vignolese.[...]
    Mirandola e le terre dei Pico sono online su un nuovo sito web
    Mirandola e le terre dei Pico sono online su un nuovo sito web
    Il sito che verrà aggiornato periodicamente, è ricco di immagini suggestive e si sviluppa in cinque aree tematiche - conosci, esplora, gusto, shopping e agenda - che rendono intuitiva la ricerca dei contenuti.[...]
    Mirandola, Pasta Dallari con i Piccoli Grandi Cuori per il Policlinico di Sant’Orsola
    Mirandola, Pasta Dallari con i Piccoli Grandi Cuori per il Policlinico di Sant’Orsola
    A sostegno di tutti i bambini cardiopatici congeniti e del personale medico ospedaliero che sta lottando contro il Covid.[...]
    Mirandola, alla scoperta dei territorio su tre diversi percorsi ciclabili
    Mirandola, alla scoperta dei territorio su tre diversi percorsi ciclabili
    Si guarda alla bella stagione nella città dei Pico con la tracciatura ed installazione delle indicazioni, avvenuta nei giorni scorsi di tre percorsi ciclabili di varia lunghezza, per appassionati, ma pure per semplici cicloamatori e per le famiglie.[...]
    “Favole al telefono” di Gianni Rodari: l'audiolibro dei record
    “Favole al telefono” di Gianni Rodari: l'audiolibro dei record
    L’audiolibro ha scalato le classifiche nazionali di podcast di racconti per bambini contando 30mila riproduzioni su Youtube e altre sette piattaforme streaming[...]
    Medolla: è nata “L’alveare nell’albero”, l’associazione per chi ama le api
    Medolla: è nata “L’alveare nell’albero”, l’associazione per chi ama le api
    L'associazione si è presentata pubblicamente con un evento online sabato 20 marzo[...]