Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

A fianco del cavalcavia della Madonnina nascerà un nuovo Despar

A fianco del cavalcavia della Madonnina sorgerà una media struttura di vendita alimentare a marchio Despar. L’area triangolare tra il cavalcavia di via Emilia ovest, via Cabassi e il tracciato dell’ex ferrovia sarà infatti oggetto di completa riqualificazione attraverso un intervento privato convenzionato. Lo fa sapere il Comune di Modena.

La delibera che dà l’ok al permesso di costruire convenzionato in deroga agli strumenti urbanistici comunali è stata approvata dopo un ampio dibattito con il voto a favore di Pd, Art. 1 – Mdp, CambiaModena e Idea Popolo e Libertà, contrario del M5s e con l’astensione di Per me Modena e FI.

L’assessora all’Urbanistica Anna Maria Vandelli, presentando la delibera, ha spiegato che il permesso riguarda la realizzazione dell’intervento presentato dalle società Aspiag service srl e San Martino spa, “che prevede la riqualificazione di un’area spesso affiancata al termine ‘degrado’, quindi un intervento di rilevante interesse pubblico e in linea con gli indirizzi del Programma di riqualificazione urbana volto a incentivare la riqualificazione e il riuso delle aree limitrofe alla ferrovia. L’intervento – ha proseguito – sarà attuato attraverso la demolizione dei tre edifici esistenti dismessi, uno dei quali in passato commerciava prodotti provenienti dalla Cina, e la successiva realizzazione di un unico corpo, inferiore per volume a quello esistente, da destinare ad attività di media struttura di vendita alimentare”.

Vandelli ha ripercorso l’iter del permesso di costruire ricordando che il progetto era stato presentato nel 2014, discusso nel corso di varie Conferenze di Servizi, poi sospeso in attesa di una decisione riguardante l’assetto della viabilità. “L’edificio che ospiterà il Despar – ha detto – connotato da un fronte vetrato, si affaccerà su via Cabassi, mentre nell’area rimanente verranno collocati i parcheggi di pertinenza dell’attività e i parcheggi pubblici. Questi ultimi, che rimarranno sempre accessibili, verranno ceduti al Comune ma la manutenzione rimarrà a carico dei soggetti che fanno l’intervento. Tali società intendono recuperare e riqualificare gli spazi dismessi – ha continuato – senza trascurare l’aspetto viabilistico, con l’apertura degli accessi carrabili a servizio della nuova attività, la trasformazione e il prolungamento dei percorsi ciclo-pedonali circostanti, e la sistemazione delle aiuole”.

L’assessora ha precisato che “le deroghe agli attuali strumenti urbanistici consistono nel cambio di destinazione d’uso; nell’inserimento di un’attività di vendita alimentare dove il settore merceologico ammesso era quello non alimentare, per una superficie utile di 2.413 euro; nella possibilità di costruire a una distanza inferiore rispetto a quella prevista di 4 metri dal canale esistente; nel posizionamento del fabbricato a 1,5 metri anziché 5 metri dal confine di proprietà dalla strada comunale. I tecnici comunali ritengono infatti – ha aggiunto – che l’edificio possa essere collocato dove è stato progettato, perché non compromette la definizione della sede stradale di via Cabassi, che in quel punto è più ampia dell’ordinario”.

Oltre al normale contributo di costruzione, la trasformazione attuata comporta la corresponsione da parte del soggetto di ulteriori due contributi: una indennità per la realizzazione a minor distanza dalla proprietà del Comune, che il settore Patrimonio formalizzerà successivamente con una servitù passiva per il Comune, e il contributo straordinario derivante dalla valorizzazione dell’area con il cambio di destinazione d’uso, pari a circa 190 mila euro. A carico del privato sarà inoltre la realizzazione delle opere pubbliche convenzionate, per una spesa complessiva di circa 180 mila euro, che dovranno essere realizzate e cedute previo collaudo all’Amministrazione comunale.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Capriolo esausto salvato nel parcheggio di un'industria ceramica
    Capriolo esausto salvato nel parcheggio di un'industria ceramica
    L'animale è stato preso e curato dai volontari de Il Pettirosso[...]
    La banconota del Comune di Soliera: 50 centesimi del 1873
    La banconota del Comune di Soliera: 50 centesimi del 1873
    Pare ce ne siano in circolazione soltanto due esemplari.[...]
    A Nonantola apre la prima Biblioteca Condominiale
    A Nonantola apre la prima Biblioteca Condominiale
    Coinvolge 4 palazzine , 30 famiglie,4 scaffali e 156 libri divisi in 4 gruppi (39 libri per palazzina).[...]
    Rimesso al nuovo il "Grappolo d'uva" della rotonda modenese
    Rimesso al nuovo il "Grappolo d'uva" della rotonda modenese
    E' l’opera in vetro di Murano installata nell’anello centrale verde della rotatoria tra via Nuova Estense e via Vignolese.[...]
    Mirandola e le terre dei Pico sono online su un nuovo sito web
    Mirandola e le terre dei Pico sono online su un nuovo sito web
    Il sito che verrà aggiornato periodicamente, è ricco di immagini suggestive e si sviluppa in cinque aree tematiche - conosci, esplora, gusto, shopping e agenda - che rendono intuitiva la ricerca dei contenuti.[...]
    Mirandola, Pasta Dallari con i Piccoli Grandi Cuori per il Policlinico di Sant’Orsola
    Mirandola, Pasta Dallari con i Piccoli Grandi Cuori per il Policlinico di Sant’Orsola
    A sostegno di tutti i bambini cardiopatici congeniti e del personale medico ospedaliero che sta lottando contro il Covid.[...]
    Mirandola, alla scoperta dei territorio su tre diversi percorsi ciclabili
    Mirandola, alla scoperta dei territorio su tre diversi percorsi ciclabili
    Si guarda alla bella stagione nella città dei Pico con la tracciatura ed installazione delle indicazioni, avvenuta nei giorni scorsi di tre percorsi ciclabili di varia lunghezza, per appassionati, ma pure per semplici cicloamatori e per le famiglie.[...]
    “Favole al telefono” di Gianni Rodari: l'audiolibro dei record
    “Favole al telefono” di Gianni Rodari: l'audiolibro dei record
    L’audiolibro ha scalato le classifiche nazionali di podcast di racconti per bambini contando 30mila riproduzioni su Youtube e altre sette piattaforme streaming[...]
    Medolla: è nata “L’alveare nell’albero”, l’associazione per chi ama le api
    Medolla: è nata “L’alveare nell’albero”, l’associazione per chi ama le api
    L'associazione si è presentata pubblicamente con un evento online sabato 20 marzo[...]