Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

La replica di Aimag: “Senza questa differenziata le bollette sarebbero aumentate molto di più”

Aimag, l’ente che gestisce la raccolta e smaltimento della spazzatura in molti Comuni della Bassa, replica alle segnalazioni che avevano raccolto appena sono stati resi noti i primi esempi di nuova tariffa sulla spazzatura (leggi l’articolo)

Ecco cosa spiega Aimag

LA REPLICA DI AIMAG

In primo luogo occorre precisare che nel confronto fra i costi annuali della tariffe domestiche per il servizio rifiuti del 2016 (TARI) e del 2017 (tariffa puntuale) va evidenziato che cambia completamente il sistema di calcolo: nel 2016 il calcolo si basa sui metri quadrati degli edifici; nel 2017 sul numero dei componenti il nucleo familiare (parte fissa) e sui vuotamenti del bidone grigio del rifiuto indifferenziato (parte variabile). Il nuovo sistema è dunque strettamente legato ai comportamenti dei cittadini: chi farà bene la raccolta differenziata, restando al numero dei vuotamenti minimi, potrà ottenere il massimo del risparmio consentito; chi farà più vuotamenti rispetto ai minimi pagherà in più. Nell’articolo si parla di un costo 150 euro all’anno per una famiglia di San Felice che non è confrontabile con il costo attuale perché bisognerebbe sapere in che superficie viveva e quante persone residenti. Il confronto non è quindi assoluto ma dipende dalla situazione precedente. Per fare un accurato confronto è dunque necessario confrontare dati omogenei e solo dopo capire chi e quali persone hanno un effettivo aumento. Non tutte le famiglie di 3 persone nel 2016 a San Felice pagavano 150 euro perché diversa è la superficie della loro casa; mentre è certo che nel 2017 una famiglia di 3 persone che faccia bene la raccolta differenziata paga la stessa cifra in tutto il territorio.
L’azienda conferma la propria disponibilità a fornire i confronti corretti fra le precedenti posizioni di TARI alla nuova tariffa puntuale, non nascondendo, come per altro già emerso nelle assemblee pubbliche svolte a ottobre/novembre 2016 che ci saranno famiglie che avranno aumenti rispetto agli anni precedenti. Ricordiamo anche che la tariffe non sono decise unilateralmente dall’azienda ma sono invece approvate da Consiglio Comunale e poi da ATERSIR, ente di controllo della Regione Emilia Romagna. Il meccanismo di compensazione previsto per le famiglie che dovessero avere un aumento importante è proprio per supportare, nel primo anno di avvio, il nuovo servizio. Lo sconto verrà effettuato direttamente nella seconda fattura dell’anno di competenza (quindi febbraio 2018).
Cosa sarebbe successo alla tariffe se il Comune di San Felice non avesse deciso per il nuovo servizio di raccolta domiciliare con tariffa puntuale? I cittadini di San Felice avrebbero avuto comunque un aumento significativo della TARI in quanto i precedenti risultati della raccolta differenziata erano tali (52%), in base alla nuova legge regionale, da subire una forte penalizzazione economica (che avrebbero pagato i cittadini) mentre oggi i risultati di raccolta differenziata raggiungono oltre l’85%, la distribuzione dei costi è più equa e questo consentirà dal prossimo anno di ottenere incentivi economici dalla Regione per gli obiettivi conseguiti.
Infine per le famiglie che si allargano: il principio più equo, ribadito dall’Unione Europea e ripreso da tutte le istituzioni, è che chi più produce rifiuti, più paga. I pannolini sono rifiuti non recuperabili e vanno a smaltimento, con un costo importante e senza alcun recupero e valorizzazione del materiale. L’azienda e le amministrazioni comunali proprio per andare incontro alle famiglie hanno scelto di adottare la pratica del bidone sanitario che consente di conferire rifiuti indifferenziati tutte le settimane e ad un costo molto basso rispetto i vuotamenti del bidone grigio classico che tutte le famiglie hanno in uso. Con questo significativo abbattimento del costo del bidone sanitario, a tutti gli effetti, si spalmano sulla comunità costi che sarebbero a carico della singola famiglia, proprio in un’ottica di favorire la famiglie con nuovi nati oppure le famiglie con anziani non autosufficienti o con disabili.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    AutoClub, storica concessionaria BMW di Modena ha donato due BMW I8 Spyder Toy Car che accompagneranno il bimbo in sala operatoria. [...]
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    E' un atto burocratico perché il servizio militare obbligatorio non è scomparso, ma sospeso. E periodicamente si parla di renderlo operativo, come adesso per il Coronavirus[...]
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    L'allarme dell'associazione "Il Pettirosso" che si trova a curare gli uccellini rimasti incollati[...]
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    I dati di un'indagine sul pubblico condotta da Regione e DamsLab, attraverso l'analisi di 25 manifestazioni di settore in Emilia-Romagna[...]
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    La Bassa territorio di personaggi illustri, oggi si parla del deputato finalese Gregorio Agnini: pioniere del socialismo italiano e fondatore delle leghe dei braccianti in Emilia.[...]
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Durerà poco ma dovrebbe poggiarsi[...]
    La biblioteca di Bomporto mette in vendita libri, l'intervista
    La biblioteca di Bomporto mette in vendita libri, l'intervista
    La biblioteca, nell'immaginario, è il posto che i libri li salva, non che li dà via. Abbiamo voluto capire di più su questa scelta intervistando Luca Verri, responsabile della biblioteca di Bomporto.[...]
    Giorgia Lupi, da Finale Emilia agli Stati Uniti per trasformare Dati in Opere d'Arte.
    Giorgia Lupi, da Finale Emilia agli Stati Uniti per trasformare Dati in Opere d'Arte.
    Espone al Museo di Arte Moderna di New York, ed è sua una delle più belle copertine del New York Times. La "designer dell'informazione" si racconta a Francesca Monari[...]
    Prepara per scherzo una torta alla marijuana, in 3 finiscono in ospedale
    Prepara per scherzo una torta alla marijuana, in 3 finiscono in ospedale
    Era una "tenerina" portata a casa di amici per festeggiare il Capodanno[...]