SulPanaro Expo SulPanaro Expo

Presunti pedofili della Bassa, la Lega: “Piscologi, assistenti sociali e Ausl, chi ha sbagliato paghi”

“Piscologi, assistenti sociali e Ausl, chi ha sbagliato paghi”.  E’ la richiesta della Lega Nord in merito alla vicenda dei presunto pedofili della Bassa, che vent’anni fa tra Finale Emilia, Mirandola e San Felice ha portato lutti e separazioni familiari in nome di una inchiesta guidiziaria poi sontatapezzo per pezzo.

“Dove sono oggi gli operatori protagonisti dei gravissimi fatti? E’ doveroso rendere noto se assistenti sociali e psicologi che allontanarono tanti bambini dalle loro famiglie sono ancora alle dipendenze del servizio sanitario regionale e in che modo stanno operando. Chi ha sbagliato deve pagare: la Regione si costituisca parte civile nella causa intentata dai familiari”. Alan Fabbri, capogruppo Lega Nord in Regione Emilia Romagna e Stefano Bargi, consigliere regionale Lega Nord  hanno depositato una interrogazione alla giunta regionale sulla tragica vicenda giudiziaria, rivelatasi poi un grave errore, che a partire dal 1997, indagò sulla presunta rete dei pedofili della Bassa modenese e sulle presunte violenze commesse ai danni di alcuni bambini.

“Come noto quasi venti bambini furono allontanati dalle loro famiglie, sospettate di violenze ed abusi e, poi, assolte in diversi gradi di giudizio”, spiega il capogruppo Alan Fabbri. ”Ora che la vicenda giudiziaria è conclusa e che la verità è venuta a galla, anche grazie all’incessante impegno di Antonella Diegoli, presidente Movimento per la vita di Finale Emilia, che si è battuta, nell’indifferenza generale, per anni” aggiunge il capogruppo, “riteniamo necessario sapere, e far sapere, ai cittadini, dove si trovano ora psicologi, assistenti sociali ed operatori, all’epoca protagonisti dei fatti: sono stati chiamati a rispondere dei loro errori e delle gravi sofferenze inflitte alle famiglie o ancora oggi sono a servizio del sistema sanitario regionale, liberi di agire senza controllo?”. Secondo il capogruppo “fare luce sul presente è fondamentale” considerato che “all’origine di questa grave vicenda sembrano esserci non solo gravi lacune, ma in alcuni casi anche interessi personali di soggetti coinvolti che gestivano i centri di accoglienza per i minori o che ricoprivano indebitamente doppi incarichi, (di giudici  o di operatori nel settore privato) risultando così economicamente coinvolti nella questione”, aggiunge Fabbri, annunciando di aver depositato un’interrogazione in merito a questo aspetto della vicenda.                              

 

Nei giorni scorsi alcuni degli ex imputati hanno deciso di citare in giudizio gli psicologi di allora e la stessa Ausl di Modena. “Riteniamo opportuno che la Regione Emilia Romagna prenda una posizione chiara sulla vicenda anche a monito per il futuro”, aggiunge Bargi “e proponiamo che l’ente si costituisca parte civile anche alla luce dell’ingente spreco di denaro pubblico che i fatti hanno comportato”.

LEGGI ANCHE

 

Rubriche

Glocal
Lo shutdown più lungo della storia americana
Lo shutdown americano, il più lungo della storia americana, sta avendo conseguenze negative che non riguardano soltanto il presente della più grande democrazia del pianeta, ma anche il futuro.leggi tutto
Glocal
I costi dello shutdown americano
Il Presidente americano vuole assolutamente il muro ai confini con il Messico: “farò tutto il necessario”, avrebbe dichiarato nei giorni scorsi, “il pubblico americano chiede il muro”.leggi tutto
Glocal
America in shutdown
Blocco di un quarto delle attività federali per mancanza di fondi. Trump: "Speriamo non duri a lungo". E rinuncia alle vacanze di Natale.leggi tutto
Glocal
Qualità della vita in Italia 2018
Italia Oggi, in collaborazione con l’Università “La Sapienza” di Roma, ha realizzato anche quest’anno l’indagine sulla qualità della vita in Italia. La classifica vede le province del Nord –Est fare la parte del leone, con Bolzano e Trento rispettivamente al 1° e 2° posto, seguite da alcune province del Nord-Est quali Belluno, Pordenone e Treviso rispettivamente al 3°, 5° e 9° posto.leggi tutto
Glocal
IL GOVERNO DEL CAMBIAMENTO
In conclusione abbiamo un’emergenza chiamata debito pubblico. Dobbiamo cominciare a pensare che sia il caso di smettere di spendere più soldi di quelli che abbiamo. Dobbiamo cominciare a pensare di smettere di promettere sogni che non si possono realizzare, e che occorre disinnescare l’incubo di una spirale di sfiducia nei confronti dell’Italia che manderebbe all’aria la nostra credibilità.leggi tutto
Consigli di salute
Dieta e tumori, ne parla la dottoressa Federica Felicioni
Tanti i miti da sfatare: non esite una dieta anticancro e non è vero che chi è malato debba mangiare di tutto per essere più forteleggi tutto
Glocal
L’intelligenza artificiale creerà nuovi posti di lavoro?
L’intelligenza artificiale migliorerà la produttività di molti posti di lavoro, eliminando milioni di posizioni di medio e basso livello, ma anche creando milioni di nuove posizioni di alta qualifica.leggi tutto
Glocal
Il difficile rapporto tra l'Italia e le start-up
Secondo i dati del Ministero dello sviluppo economico (con la collaborazione di Infocamere e Unioncamere), il numero delle società innovative in Italia ha raggiunto la quota di quasi 9.000 imprese.leggi tutto
Glocal
Ocse: "Italia terza per disoccupazione, scendono i salari reali"
LʼOcse segnala un alto livello di insicurezza per quanto riguarda il mercato del lavoro in Italia, la cui situazione è "migliorata negli ultimi anni, ma più lentamente che in altri Paesi"leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchPiantagione di marijuana, la scoperta dei Carabinieri a Cavezzo
    • WatchNuova vita per le tartarughe abbandonate grazie alla Fattoria Bosco Saliceta
    • WatchFederico Tassini da Finale Emilia vince il campionato del mondo col Roma Roller Team

    Curiosità

    Da San Felice Gianni Bellini fa nascere il Museo della figurina a Chiasso
    Da San Felice Gianni Bellini fa nascere il Museo della figurina a Chiasso
    Apertura prevista nella primavera 2020, su un'area di oltre duemila metri quadri[...]
    Rodolfo Ferrari, cento anni fa moriva il grande direttore d'orchestra di Staggia
    Rodolfo Ferrari, cento anni fa moriva il grande direttore d'orchestra di Staggia
    Enfant prodige salì sul podio ad appena 24 anni, dirigendo numerose opere italiane nei più importanti teatri del mondo.[...]
    La strada trasformata in una pista di ghiaccio
    La strada trasformata in una pista di ghiaccio
    Giornata difficile per il ghiaccio e la nebbia nella Bassa[...]
    Cellulari, portafogli e computer: ecco cosa perdiamo più spesso
    Cellulari, portafogli e computer: ecco cosa perdiamo più spesso
    Numerose le restituzioni degli oggetti ai legittimi proprietari, trovati da persone di tutte le età ma con lo stesso senso civico. [...]
    Rivoluzione nell'editoria, scade il copyright dei grandi autori del Novecento
    Rivoluzione nell'editoria, scade il copyright dei grandi autori del Novecento
    Una volta entrato nel pubblico dominio, un libro potrà essere riprodotto, stampato, prodotto in audiolibro o in edizione digitale, perfino modificato [...]
    Leonardo, ultimo nato in provincia a Mirandola, dà il benvenuto al 2019 con mamma e papà
    Leonardo, ultimo nato in provincia a Mirandola, dà il benvenuto al 2019 con mamma e papà
    Venuto alla luce con parto spontaneo, è stato accolto da mamma Beatrice, 24 anni e papà Gianluca di 32 anni, residenti a Medolla.[...]
    Le 10 notizie più curiose del 2018
    Le 10 notizie più curiose del 2018
    Una classifica un po' particolare[...]
    Un cenone che costa 1000 euro chez Bottura. Ecco cosa si mangerà
    Un cenone che costa 1000 euro chez Bottura. Ecco cosa si mangerà
    Le anticipazioni parlando di un menù a nove portate[...]
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: