Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Il maggio più piovoso da 189 anni

Il mese di maggio appena terminato è stato per gli esperti dell’Osservatorio Geofisico del DIEF – Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” di Unimore il mese di maggio più piovoso in assoluto da 189 anni ed il nono mese di piovoso della serie storica cittadina. Sono stati misurati ben 241.8 mm. La temperatura media mensile è stata di 16.2°C in centro a Modena ed è il maggio più freddo dal 1991. Piogge ancora maggiori nel mese a Reggio Emilia dove sono caduti 335,1 mm e la temperatura media è stata di 15.3°C. Da un deficit pluviometrico del 24% delle piogge attese nei primi 4 mesi dell’anno si è passati ad una sovrabbondanza del 57%. Ora ci attende una tregua caratterizzata da una settimana di sole e innalzamento delle temperature consone al periodo del primo mese estivo.

La temperatura media di maggio 2019 registrata dalla strumentazione della stazione storica dell’Osservatorio Geofisico del DIEF (Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari”) di Unimore, situata sul torrione orientale del Palazzo ducale di Modena, dove da 189 anni si prendono le misure meteorologiche della città, è risultata di 16.2°C. Notevole l’anomalia (- 2.5°C) rispetto alla climatologia di riferimento per il periodo 1981-2010.

“Non è stato un mese da freddo record – si affrettano a dire il meteorologo Unimore Luca Lombroso e le collaboratrici dell’Osservatorio Geofisico Sofia Costanzini e Francesca Despini –  poiché è il 30° maggio più freddo dal 1830, ma senz’altro è stato un episodio inusuale nel contesto delle ben più frequenti anomalie calde recenti”.  L’ultimo maggio così freddo a Modena fu nel 1991 con una media di 14.3°C. Il maggio più freddo in assoluto a Modena risale al 1902 con soli 13.7°C.

La temperatura minima mensile è stata osservata il 6 maggio, con un valore di 6.6°C, mentre la temperatura massima mensile ha raggiunto i 26.0°C il giorno 24. Questi valori sono entrambi distanti dai record assoluti di temperature estreme. “Nel dettaglio – aggiunge Luca Lombroso – spiccano, invece, marcate anomalie termiche negative, in particolare attorno ai giorni 5-7 maggio, 12-20 maggio e 26- 30 maggio. In questi periodi sono stati registrati valori massimi inferiori a 8-10°C rispetto alle medie di riferimento. Al contrario, sono solo 5 i giorni con temperature in linea o leggermente più miti della climatologia”.

Le precipitazioni del mese assommano a 241.8 mm, straordinariamente abbondanti, pari a +424% di quelle attese dalla climatologia 1981-2010, che indica in 57.0 mm il valore medio mensile delle piogge. “Mai nella nostra serie storica che riguarda la città di Modena – commenta l’esperto Luca Lombroso – si sono registrate precipitazioni così abbondanti in maggio. Il precedente maggio più piovoso risale al 1880 con 177.7 mm”.

Un altro record mensile riguarda il numero di giorni con precipitazioni misurabili, 22 nel maggio 2019. E’ il massimo assoluto della serie storica, insieme al maggio 1980.

Il giorno più piovoso è stato il 5 maggio, con 58.9 mm accumulati nelle 24 ore nella stazione di Piazza Roma a Modena. “Un valore molto abbondante, e che avvicina – affermano Luca Lombroso, Sofia Costanzini e Francesca Despini – la massima pioggia giornaliera registrata nel mese di maggio, che fu il 3 maggio 1850 con 62.8 mm”. Il record assoluto di precipitazione nelle 24 ore invece è stato osservato il 5 ottobre 1990 con un valore di 165.4 mm.

Il vento ha raggiunto la velocità massima di 61 km/h il giorno 5. Veramente scarso, infine, il soleggiamento, con 168 ore di sole(eliofania assoluta) pari a solo il 13% del tempo di soleggiamento astronomico teoricamente disponibile (eliofania relativa).

Le altre stazioni confermano un “mese fresco e straordinariamente piovoso” soprattutto presso la stazione meteo del Campus San Lazzaro di Reggio Emilia, dove la temperatura media è stata di 15.3°C e le piogge cumulate di 335.1 mm. A Modena presso il Campus DIEF, nella periferia della città, si è riscontrata una temperatura media simile, 15.4°C, e precipitazioni totali nel mese di 223.9 mm. Il giorno più piovoso si è verificato, come a Modena Piazza Roma, il 5 maggio, ma con differenti valori: aReggio Emilia si sono registrati 90.4 mm, mentre a Modena Campus 42.2 mm.

“Il freddo e piovoso mese di maggio 2019 – riflette Luca Lombroso di Unimore -. sarà tra quelli da ricordare per future <cronache meteorologiche> delle grandi piogge e tra quelli che venivano chiamati, da Domenico Ragona (Direttore dell’osservatorio dal 1862 al 1892), <ribaltamenti di stagioni>”.

Maggio 2019, inoltre, è stato anche il mese primaverile più piovoso dal 1830, nonché il 9° mese più piovoso in assoluto per Modena. L’ultimo caso di mese con piogge mensili così consistenti fu nell’ottobre 1990 con 312.9 mm.

“Nel solo mese di maggio, – spiegano Sofia Costanzini e Frencesca Despini –  è caduta più pioggia di quanta ci si attenderebbe dalla climatologia non solo per tutti i mesi primaverili (marzo-maggio), ma anche più di quanta ne dovrebbe cadere nei primi cinque mesi dell’anno”. Con una quantità di pioggia così consistente, dal deficit pluviometrico del 24% nei primi 4 mesi del 2019 siamo ora passati a una sovrabbondanza di pioggia del 57% per i primi 5 mesi.

Un’ulteriore nota riguarda il dato pluviometrico di Reggio Emilia dove le piogge sono state assai più abbondanti che a Modena. Nel giorno più piovoso sono caduti ben 90.4 mm di pioggia e nel mese 335.1 mm. “Su Reggio Emilia – dice Luca Lombroso – non disponiamo di dati climatici centenari come per Modena, ma come curiosità possiamo rilevare che una piovosità simile è più tipica di climi tropicali che delle nostre latitudini in pianura. Basti pensare che il valore mensile a Reggio Emilia è simile a quello rilevato nella nostra stazione meteo sperimentale alla Riserva Karen Mogensen in Costa Rica, dove ora è stagione delle piogge”.

“La causa meteorologica di questo maggio veramente anomalo – conclude il meteorologo Luca Lombroso – risiede nella ripetuta presenza di depressioni sul Mar Ligure-Alto Tirreno con marcata ondulazione della corrente a getto polare, che ha spesso portato masse d’aria fredde verso l’Italia. Questa situazione è coerente con la teoria dell’amplificazione artica, un complesso meccanismo per cui il ritiro dei ghiacci artici marini può favorire incursioni di aria fredda alle medie latitudini. In pratica, significa più estremizzazione: nel quadro di un clima più caldo, aumenta di molto la probabilità di ondate di caldo, ma resta la possibilità di episodi di freddo”.

Previsione. Come da calendario che vede al primo giugno l’inizio dell’estate meteorologica, è arrivato il primo anticiclone subtropicale dell’anno. La settimana proseguirà estiva e soleggiata, con temperature già prossime o leggermente sopra ai 30°C, in modesta flessione a metà settimana, quando passeremo a un tempo più variabile, ma ancora con temperature tipiche di giugno, 26-28°C di giorno e con dominio del sole.  Verso il fine settimana, per quanto incerta la previsione, potrebbe aumentare l’instabilità e il rischio di brevi temporali locali, ma non torneranno il freddo e le grandi piogge delle settimane scorse.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Francesco Totti e Luca Toni, due campioni del mondo a Modena per mangiare le crescentine
    Francesco Totti e Luca Toni, due campioni del mondo a Modena per mangiare le crescentine
    L'incontro è stato documentato dall'attaccante modenese sul proprio profilo Instagram, attraverso una story[...]
    Recuperato l'antico manoscritto che venne rubato dall'Abbazia di Nonantola
    Recuperato l'antico manoscritto che venne rubato dall'Abbazia di Nonantola
    Era stato messo in vendita sul web, sul mercato antiquario. Il 22 gennaio, venerdì, si terrà una cerimonia pubblica per la riconsegna del manoscritto recuperato.[...]
    Con le "Storie a domicilio", il progetto TiPì riparte nella Bassa
    Con le "Storie a domicilio", il progetto TiPì riparte nella Bassa
    Ripartono le attività di TiPì – Stagione di Teatro Partecipato, il progetto che dal 2016 anima la vita culturale dell'Area Nord della provincia di Modena, con l'iniziativa TPCM – Storie a domicilio.[...]
    Da Eurosets a Medolla la riunione è in stile giapponese
    Da Eurosets a Medolla la riunione è in stile giapponese
    Inaugurata l’innovativa sala Obeya, di tradizione nipponica, per migliorare i processi decisionali, la creatività e il lavoro di squadra[...]
    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    AutoClub, storica concessionaria BMW di Modena ha donato due BMW I8 Spyder Toy Car che accompagneranno il bimbo in sala operatoria. [...]
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    E' un atto burocratico perché il servizio militare obbligatorio non è scomparso, ma sospeso. E periodicamente si parla di renderlo operativo, come adesso per il Coronavirus[...]
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    L'allarme dell'associazione "Il Pettirosso" che si trova a curare gli uccellini rimasti incollati[...]
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    I dati di un'indagine sul pubblico condotta da Regione e DamsLab, attraverso l'analisi di 25 manifestazioni di settore in Emilia-Romagna[...]
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    La Bassa territorio di personaggi illustri, oggi si parla del deputato finalese Gregorio Agnini: pioniere del socialismo italiano e fondatore delle leghe dei braccianti in Emilia.[...]
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Durerà poco ma dovrebbe poggiarsi[...]