Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Ospedale Ramazzini di Carpi: Day Hospital Oncologico rinnovato

Ospedale Ramazzini di Carpi: Day Hospital Oncologico rinnovato grazie alla generosità di AMO

A conclusione dei lavori, interamente finanziati dall’Associazione Malati Oncologici di Carpi, visita ai locali ristrutturati a vantaggio di operatori e utenti: attivati due nuovi ambulatori per le terapie di supporto al primo piano e ridisegnata l’area preparazione farmaci e deposito pulito al piano terra, con l’aggiunta di una zona dedicata al personale infermieristico

Il Day Hospital Oncologico dell’Ospedale Ramazzini di Carpi rinnovato nella sua veste strutturale e nella qualità dell’offerta dei servizi grazie alla generosità dell’Associazione Malati Oncologici (AMO). L’associazione carpigiana, da sempre al fianco dell’Azienda USL di Modena nel contribuire a innalzare il livello dell’assistenza sanitaria, ha infatti interamente finanziato la ristrutturazione di quattro ambienti all’interno dell’Unità operativa di Medicina oncologica del Ramazzini, diretta dal dottor Fabrizio Artioli. Sono stati realizzati due nuovi ambulatori per le terapie di supporto al primo piano ed è stata rinnovata l’area preparazione farmaci e deposito pulito al piano terra, con l’aggiunta di una zona dedicata al personale infermieristico. I lavori, per un importo totale di circa 200.000 euro, si sono conclusi a fine dicembre scorso; stamattina la visita ai nuovi locali, con l’inaugurazione alla presenza dei rappresentanti dell’Azienda sanitaria, delle Istituzioni e dell’associazione AMO.

La ristrutturazione

Al piano terra, gli spazi del Day Hospital Oncologico sono stati ridisegnati per ospitare una zona dedicata al personale infermieristico arredata per il lavoro e il relax, oltre al locale destinato alla preparazione dei farmaci e al deposito pulito con spazi razionalizzati per le due attività. Tra i due ambienti è stato ricavato un disimpegno funzionale. Il lavoro ha compreso pavimenti, rivestimenti, controsoffitti e impianti e i nuovi arredi, realizzati su misura.
Al primo piano i due nuovi locali a uso dell’Ambulatorio Terapie di Supporto, due stanze completamente attrezzate, una dedicata ai colloqui e alle visite, l’altra, attigua ma nello stesso tempo separata e controllata, con la presenza costante di un’infermiera, con tre poltrone e attrezzature adeguate per le terapie di supporto.

L’Ambulatorio Terapie di Supporto

Nell’Ambulatorio Terapie di Supporto, nato nel 2010 all’interno del Day Hospital Oncologico, oggi operano due medici specialisti in Oncologia, la dottoressa Elena Bandieri (Palliativista e Responsabile) e il dottor Umberto Ferrari, e un’infermiera, Sonia Eliardo. Con la recente ristrutturazione strutturale è stato possibile dotare l’ambulatorio di nuovi spazi, confortevoli e adeguati a quello che nel tempo si è delineato come un luogo di cura importantissimo per i pazienti oncologici ed ematologici afferenti alla Medicina Oncologica dell’Ospedale di Carpi: nel 2019 sono state erogate 1915 prestazioni, con 270 prime visite e 581 prestazioni infusive. Si tratta di un innovativo progetto assistenziale, che integra le cure oncologiche attive con le cure di supporto, che in alcuni casi possono avere anche un valore palliativo, di “cura dei sintomi”, fra cui il dolore, l’affaticamento, la difficoltà ad alimentarsi, i disturbi gastroenterici, la fatica a respirare e altro.

La presa in carico avviene nella fase precoce della malattia, in modo tale da facilitare fin da subito le terapie attive contro i tumori, per una migliore tolleranza delle stesse. Obiettivo primario dell’Ambulatorio Terapie di Supporto è l’attenzione alla qualità della vita e il supporto ai famigliari. Inoltre, per rispondere ai bisogni di tipo relazionale del paziente, l’ambulatorio si prende cura della globalità della persona e del suo ambito famigliare, insieme all’équipe dei medici specialisti e in stretta relazione con il Medico di Medicina Generale, ponendo particolare attenzione agli aspetti comunicativi.

Nelle fasi avanzate di malattia l’Ambulatorio favorisce la realizzazione di programmi di continuità assistenziale con la rete di cure palliative territoriali (domicilio, Case della Salute, Hospice), coordinata dal dottor Paolo Vacondio che insieme a Medici di Medicina Generale e infermieri formati nel campo delle cure palliative, si prendono cura del paziente sul territorio. Da questo punto di vista l’Ambulatorio è funzionalmente integrato all’interno della rete di cure palliative, con la quale collabora in modo costante, rendendo fattivo il rapporto ospedale-territorio, elemento indispensabile per la miglior assistenza dei pazienti.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto
Glocal
Lavoro: le figure richieste nel post Covid
Secondo una stima elaborata da Unioncamere, nei prossimi quattro anni, quasi due milioni e mezzo di giovani in possesso di lauree, diplomi e qualifiche professionali troveranno lavoro. Un terzo riguarderà le qualifiche professionali, mentre i restanti due terzi laureati e diplomati.leggi tutto
Glocal
Recessione economica globale da Covid-19
La pandemia sta causando una recessione economica globale.leggi tutto
Lettere persiane
Si torna a scuola, incipit vita nova - LA RIFLESSIONE
E un’autentica paideia civica ed esistenziale, capace di formare la mente e l’anima degli individui educandoli al Mondo della Vita, secondo lo studente mirandolese Giovanni Battista Olianileggi tutto
La natura nella Bassa che non ti aspetti
La biodiversità che non ti aspetti: le Valli mirandolesi
La biologa Eleonora Tomasini ci porta alla scoperta della Stazione Ornitologica Modenese che si trova a Mirandolaleggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Assunzioni obbligatorie L.68/99 sospese per Covid
    Per due mesisospesi gli adempimenti relativi sia ai disabili sia ai soggetti appartenenti alle altre categorie protette[...]
    Disabilità e diritto al lavoro - Intervista a Cristiana Casarini, che ci racconta come si lavora in carrozzina
    L'esperta di risorse umane Francesca Monari raccoglie la testimonanza dell'impiegata comunale di Finale Emilia nota per i suoi libri e le attività di beneficienza[...]

    Curiosità

    Francesco Totti e Luca Toni, due campioni del mondo a Modena per mangiare le crescentine
    Francesco Totti e Luca Toni, due campioni del mondo a Modena per mangiare le crescentine
    L'incontro è stato documentato dall'attaccante modenese sul proprio profilo Instagram, attraverso una story[...]
    Recuperato l'antico manoscritto che venne rubato dall'Abbazia di Nonantola
    Recuperato l'antico manoscritto che venne rubato dall'Abbazia di Nonantola
    Era stato messo in vendita sul web, sul mercato antiquario. Il 22 gennaio, venerdì, si terrà una cerimonia pubblica per la riconsegna del manoscritto recuperato.[...]
    Con le "Storie a domicilio", il progetto TiPì riparte nella Bassa
    Con le "Storie a domicilio", il progetto TiPì riparte nella Bassa
    Ripartono le attività di TiPì – Stagione di Teatro Partecipato, il progetto che dal 2016 anima la vita culturale dell'Area Nord della provincia di Modena, con l'iniziativa TPCM – Storie a domicilio.[...]
    Da Eurosets a Medolla la riunione è in stile giapponese
    Da Eurosets a Medolla la riunione è in stile giapponese
    Inaugurata l’innovativa sala Obeya, di tradizione nipponica, per migliorare i processi decisionali, la creatività e il lavoro di squadra[...]
    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    I bimbi vanno in sala operatoria con la Bmw al Policlinico di Modena
    AutoClub, storica concessionaria BMW di Modena ha donato due BMW I8 Spyder Toy Car che accompagneranno il bimbo in sala operatoria. [...]
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    Il Comune di Medolla forma le liste di leva per i nati del 2004, chiamata alle armi in vista?
    E' un atto burocratico perché il servizio militare obbligatorio non è scomparso, ma sospeso. E periodicamente si parla di renderlo operativo, come adesso per il Coronavirus[...]
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    Già diversi casi di pettirossi incollati, colpa della colla per topi in ambienti esterni
    L'allarme dell'associazione "Il Pettirosso" che si trova a curare gli uccellini rimasti incollati[...]
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    Giovane, laureato, impiegato e ama i social media: ecco chi va ai festival cinematografici
    I dati di un'indagine sul pubblico condotta da Regione e DamsLab, attraverso l'analisi di 25 manifestazioni di settore in Emilia-Romagna[...]
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    I personaggi illustri della Bassa: Gregorio Agnini di Finale, deputato e pioniere del socialismo italiano
    La Bassa territorio di personaggi illustri, oggi si parla del deputato finalese Gregorio Agnini: pioniere del socialismo italiano e fondatore delle leghe dei braccianti in Emilia.[...]
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Domenica attesa la neve anche nella Bassa
    Durerà poco ma dovrebbe poggiarsi[...]