È Alessandro Di Bona il candidato sindaco che la lista civica Nonantola progetto 2030 schiera contro la sindaca uscente e in corsa per il secondo mandato Federica Nannetti, il candidato del M5S Cosimo Bianchi e quello del centrodestra Francesco Bellentani.

Di Bona, ricercatore del Cnr, guida una lista che tempo fa ha deciso di non appoggiare più Nannetti e che guarda agli elettori di sinistra.

“La lista – spiega infatti una nota – raggruppa cittadini di sinistra iscritti o simpatizzanti di tutti i partiti a sinistra del PD. Da Mdp a Rifondazione. La lista è frutto di un lavoro collegiale sui contenuti, dopo l’indisponibilità del PD ed in particolare della Sindaca attuale a discutere alcuni problemi giacenti da anni nei cassetti e che per noi sono urgenti”.

Il candidato, invece, spiega così il suo impegno:

La mia candidatura non nasce contro qualcuno, ma per costruire un progetto nuovo per il nostro Comune e per dare prospettive concrete al nostro territorio. Dobbiamo farlo in autonomia, dopo aver constatato che il bisogno di rinnovamento non è stato condiviso dal PD e dalla lista Una mano per Nonantola. La nostra lista si ispira agli obiettivi ONU di Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile e si rivolge a quelle persone in difficoltà a trovare una propria casa politica, deluse dal passato e dalla direzione che sta prendendo “il nuovo” (M5S), oggi molto preoccupate dalle spinte a destra che la paura alimenta nel paese. Per fare argine all’avanzata delle destre non sono sufficienti gli appelli all’unità: serve l’idea che sia possibile cambiare, innovare, immaginare e costruire il futuro.

Con lui saranno candidati:  Marco Acerbi, Claudia Baldini, Leonardo Broseghini, Rita Bellei, Lorenzo Campana, Alessandra Bicocchi, Luigi Marchetti, Ornella Bonacina, Massimo Serafini, Marika Campana, Valentino Sivieri, Lucia Maffei, Stefano Turrini, Milena Tavernari, Roberto Vaccari.

LEGGI ANCHE:

Entra nel vivo la campagna elettorale a Nonantola

Elezioni, ecco la squadra di Federica Nannetti

A Nonantola incontro dei 5 Stelle su sicurezza e lavoro