Conosciamo i candidati sindaco con 5 domande sul programma che portano avanti con i loro candidati consiglieri. A Soliera ecco Roberto Solomita, che corre sostenuto da tre liste: Partito Democratico, Sinistra Ambientalista e Viviamo Soliera.

Cosa propone per ridurre la criminalità e aumentare il senso di sicurezza tra i suoi concittadini?

Il sindaco

Sicurezza e coesione sociale sono strettamente collegate nel nostro programma elettorale. Per questo abbiamo previsto un rafforzamento del Controllo di Vicinato, molto presente sul  nostro territorio con 26 gruppi attivi, investendo sulla formazione dei coordinatori. Abbiamo recentemente effettuato investimento di circa 2 milioni di euro a livello Unione Terre d’Argine per implementare la video sorveglianza e il  progetto sarà completato nel nuovo mandato  con l’installazione a Soliera di 29 telecamere ad alta risoluzione e di 9 varchi (18 direzioni di marcia) per il controllo delle targhe con grandi potenzialità sia a livello di prevenzione che di azione investigativa e repressiva. Sosteniamo i cittadino con un fondo per le vittime dei reati predatori e con incentivi per l’installazione di dispositivi di sicurezza nelle abitazioni. In programma anche il proseguo dell’intensa attività contro la ludopatia e il gioco d’azzardo e a favore della legalità economica.

Strade e traffico. Ha delle proposte di realizzazione immediata su questo tema?

Il raddoppio del Ponte dell’Uccellino, con il doppio senso di marcia e il rialzo di un metro per evitare problemi in caso di piene del Secchia, è il primo obiettivo e grazie all’ impegno della Regione contiamo possa essere presto realizzato. Un forte impegno è dedicato ai percorsi ciclopedonali urbani, extraurbani e di collegamento con Modena e Carpi. A livello più strategico crediamo vada implementato il trasporto su rotaia e siamo impegnati per la realizzazione della metropolitana leggera con percorrenza ogni 15 minuti verso Carpi e Modena con la riapertura della fermata di Appalto e l’integrazione con il trasporto pubblico e ciclo pedonale

Quali sono le sue idee per migliorare l’ambiente, dal contrasto agli abbandoni di spazzatura all’inquinamento industriale?

Soliera è stata più volte premiata, in questa consigliatura, come Comune Riciclone. Proseguiremo con l’estensione del porta a porta a tariffa puntuale ad altre frazioni come la plastica e la revisione dell’articolazione tariffaria. Contro gli abbandoni implementeremo l’utilizzo delle foto trappole che già hanno dato risultati interessanti, già attivo. Attraverso lo Sportello Amianto continueremo a incentivare i privati nella rimozione dell’amianto.

Cosa ha imparato da questa campagna elettorale?

Come nella campagna per il mio primo mandato come Sindaco ho cercato di ascoltare molto i cittadini, le associazioni, le imprese, le forze politiche. Ancora una volta dal confronto e dalla condivisione esce un programma che coniuga idealità e pragmatismo, soddisfa sensibilità diverse, garantisce una visione ampia e di lungo periodo ma si preoccupa dei problemi quotidiani e presenti dei solieresi.

Quale sarà il primo provvedimento che varerà se diventa sindaco?

Credo che non si governi con le ordinanze, strumento riservato alle emergenze e a contingenze specifiche. Il primo impegno sarà la composizione di una Giunta di qualità che possa contribuire in tempi brevi a realizzare quanto scritto nel programma.

Infine, quale appello al voto rivolge agli elettori?

Abbiamo scelto come slogan “Ancora  più Soliera” perché vogliamo enfatizzare l’idea di continuità con l’impegno intrapreso per rendere Soliera ancora più sostenibile, più vivace, più solidale. Abbiamo inserito nella comunicazione la citazione di Cesare Pavese “Un paese vuol dire non essere soli” perché Soliera ha dimostrato di essere “comunità”  e impegnarsi in tante attività di volontariato per il bene comune