Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
05 Luglio 2022

Bloccati i lavori per i giochi dei bambini, rabbia e amarezza a Finale Emilia

FINALE EMILIA – Bloccati i lavori per i giochi dei bambini, rabbia e amarezza a Finale Emilia tra i volontari che da mesi sono al lavoro per offrire a bambini e bambine di Finale Emilia uno spazio verde dove giocare in modo sicuro presso i giardini pubblici del paese. Sui social corre la rabbia e a denunciare quanto accaduto sono due consiglieri comunali di opposizione, l’ex sindaco Sandro Palazzi (Lega) e Paolo Saletti (Fratelli d’Italia)

Nelle settimane scorse siamo rimasti piacevolmente colpiti nel vedere un gran fermento di volontari, tra semplici cittadini e ragazzi dell’associazione “Aggiungi un posto a tavola” impegnati a smantellare i vecchi giochi dei giardini pubblici De Gasperi di Finale Emilia.
Siamo sicuri che il via libera sia stato assegnato dall’attuale amministrazione la quale aveva preannunciato l’inaugurazione del nuovo parco per il mese di giugno. Purtroppo, abbiamo appreso che l’installazione dei nuovi giochi, acquistati dalla giunta Palazzi nel 2019 per 40 mila euro con l’integrazione finanziaria da parte di tantissimi cittadini e imprenditori finalesi che hanno contribuito in modo determinante a completarne l’acquisto, non è stata ancora autorizzata; mancherebbe il necessario nulla osta tecnico alle ditte per poter procedere.

Avendo amministrato il nostro Comune per 5 anni sappiamo perfettamente che si possono presentare intoppi burocratici, una delle principali cause dei ritardi nell’esecuzione delle opere. Ma in questo caso è palese l’inconsistenza dell’attuale Giunta, la quale già a novembre scorso aveva venduto false promesse a tutta la cittadinanza ed in particolar modo all’associazione Aggiungi un posto a tavola alla quale desideriamo esprimere tutta la nostra solidarietà e vicinanza.

La verità è che il Sindaco Poletti non ha mantenuto gli accordi presi con il responsabile della Associazione, con la conseguenza che le ditte che avevano fornito mezzi e risorse gratuitamente per la predisposizione dell’area non sono più disponibili a causa di impegni precedentemente programmati, ma nel frattempo, per accelerare, alcuni membri dell’associazione ha smontato i giochi vecchi a proprie spese. L’area interessata pertanto rimane transennata, senza giochi in uno stato di degrado con chiodi sporgenti, legno in marcescenza e transenne ribaltate tra le proteste di tanti genitori che hanno creduto alle parole del sindaco.
A rimetterci in tutto questo sono i bambini che non hanno più un luogo dove poter giocare La delusione è ancora più cocente se si pensa che i giochi sono in magazzino da oltre un anno a causa della impossibilità di poterli installare per l’epidemia Covid ed era proprio questo il momento adatto per restituirli all’intera comunità.
A fronte di quanto accaduto, è difficile pensare che l’attuale giunta possa essere politicamente credibile; i giochi non sono pronti, i nostri bambini non hanno luoghi pubblici dove potersi incontrare e si toglie linfa vitale alle associazioni di volontariato attive sul territorio e per la comunità.
Per questo motivo e per informare adeguatamente la cittadinanza denunceremo questo fatto grave nel prossimo Consiglio Comunale, augurandoci di ottenere le doverose spiegazioni e spronare ad azioni reali e convincenti questa nuova giunta del…disfare

 

 

Potrebbe essere un'immagine raffigurante albero e attività all'aperto

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

“E adesso un libro: rubrica di libri”. Lezioni di chimica di Bonnie Garmus
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Tutta la stanchezza del mondo di Enrica Tesio
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere dell'albicocca
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del miele
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchDa Novi al Sudafrica: le macchine agricole di Andreoli Engineering fanno il giro del mondo
    • WatchTante e belle motociclette domenica a Mirandola.
    • WatchA spasso nel bosco di San Felice sul Panaro

    La buona notizia

    La rete veloce EmiliaRomagnaWiFi sbarca a Cervia-Milano Marittima
    Inaugurato il progetto realizzato da Lepida con un investimento della Regione di 350.000 mila euro, sui circa 3,5 milioni di euro a disposizione per coprire con il wi-fi l’intera riviera adriatica, da Cattolica ai lidi ferraresi.[...]
    Rimosse auto abbandonate a Bomporto e Nonantola
    Gli agenti di Polizia Locale Unione del Sorbara sabato hanno restituito decoro a due aree pubbliche[...]
    Tiroide ed eventuali nodi ora si vedono in 3 dimensioni in ospedale a Carpi
    Il software ad elevata tecnologia è stato donato dall’Associazione Pazienti Tiroidei Onlus [...]

    Curiosità

    Italia Gioca, San Prospero sbaraglia tutti e vince la sesta edizione
    Italia Gioca, San Prospero sbaraglia tutti e vince la sesta edizione
    Alla manifestazione hanno partecipato 14 squadre provenienti da 13 regioni Italiane[...]
    I cani poliziotto Arek e Folk in visita a Cavezzo dai bimbi del centro estivo
    I cani poliziotto Arek e Folk in visita a Cavezzo dai bimbi del centro estivo
    Su invito della sindaca il Nucleo Cinofili Carabinieri di Bologna ha effettuato una dimostrazione pratica che ha suscitato tanto entusiasmo e curiosità[...]
    Al Tecnopolo di Mirandola successo per lo speed dating
    Al Tecnopolo di Mirandola successo per lo speed dating
    Dottorandi ed aziende del biomedicale cercano il loro matching professionale[...]
    Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
    Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
    La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monari[...]
    TedEx Mirandola chiude i battenti e dà appuntamento all'anno prossimo
    TedEx Mirandola chiude i battenti e dà appuntamento all'anno prossimo
    Il tema del 2023 sarà "Il tempo di prenderci cura"[...]
    Finalestense a trent'anni: la voglia di vestirsi non ha età - IL RACCONTO
    Finalestense a trent'anni: la voglia di vestirsi non ha età - IL RACCONTO
    Finalestense torna in centro storico dopo due anni di pandemia. L'allegria e l'entusiasmo dei ragazzi sfilano in corteo insieme alle cerchie[...]
    Un autobus giallo sulla Provinciale: è il Duroni Bus, temporary shop per le ciliegie a San Felice
    Un autobus giallo sulla Provinciale: è il Duroni Bus, temporary shop per le ciliegie a San Felice
    Eugenio Gagliardelli, a.d. della ceramica Opera di Camposanto, porta nella Bassa la frutta della sua azienda agricola di Maranello. Il ricavato va in beneficienza[...]
    Centenario della nascita di Margherita Hack, ecco il francobollo commemorativo
    Centenario della nascita di Margherita Hack, ecco il francobollo commemorativo
    Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente.[...]
    A spasso nel bosco Tomasini a San Felice - VIDEO
    A spasso nel bosco Tomasini a San Felice - VIDEO
    Almeno per un pomeriggio, un centinaio di sanfeliciani di tutte le età ha potuto riscoprilo: grazie all'accordo tra azienda agricola Mediplants e Comune, è stato reso di nuovo accessibile. [...]
    Doppio cognome, ecco il primo bimbo registrato così all'anagrafe nel Modenese
    Doppio cognome, ecco il primo bimbo registrato così all'anagrafe nel Modenese
    Prima il padre poi la madre oppure viceversa, lo decidono i genitori[...]
    • malaguti