Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
18 Agosto 2022

Fondazione CR Carpi approva bilancio con un avanzo di quasi 10 milioni di euro

CARPI – Giovedì 25 giugno è stato approvato all’unanimità dal Consiglio di Indirizzo il bilancio consuntivo della Fondazione CR Carpi, predisposto dal Consiglio di Amministrazione, che dà conto dell’attività svolta dall’Ente a favore del territorio.

“Esprimo grande soddisfazione per un ottimo risultato di bilancio, che determina un avanzo di poco inferiore a 10 milioni di euro, miglior risultato degli ultimi dieci anni, frutto di un buon andamento dei mercati ma anche di uno strategico riposizionamento degli investimenti, deliberato a fine 2018 – spiega il presidente Corrado Faglioni -. Il patrimonio risale in modo significativo a 282,4 milioni di euro, dopo il calo del precedente quadriennio. Molto significativo anche il risultato degli accantonamenti al Fondo per l’attività di istituto, – continua il presidente – che aumenta in modo deciso dopo cinque anni di prelievi dallo stesso, che ne avevano assottigliato la consistenza. La politica di sostenibilità delle erogazioni, varata a tutela del Fondo medesimo, permette di affrontare con ottimismo gli anni del corrente piano triennale 2020-2022.”

RISULTATI ECONOMICI E PATRIMONIALI

L’esercizio 2019 ha rappresentato per la Fondazione un anno particolarmente significativo, sia per la definizione delle strategie a favore del territorio che sotto il profilo economico e finanziario. Sul primo versante, si è perseguito l’obiettivo di garantire, nel tempo, una sostenibilità degli aiuti alle comunità di Carpi, Novi di Modena e Soliera, e parallelamente è stato elaborato un vasto piano d’intervento sul tessuto socio economico locale. Sul fronte finanziario, l’attenta selezione del portafoglio titoli, puntualmente e costantemente calibrata sull’andamento favorevole del contesto economico 2019, ha consentito di raggiungere il significativo avanzo di 9 milioni e 721.154 euro, che si qualifica come il miglior risultato dal 2009.

L’elevata performance conseguita, oltre alla piena copertura degli aiuti programmati nell’immediato, interviene positivamente anche sulla stabilità dei contributi che la Fondazione potrà indirizzare al territorio negli anni futuri. Con l’attività 2019, il patrimonio netto tocca quota 282 milioni e 448.518 euro, grazie al significativo accantonamento di complessivi 4 milioni e 374.519 euro, pari al 25% dell’avanzo di esercizio, e destinato per 1.944.231 euro alla “Riserva obbligatoria” e per 2.430.288 euro alla “Riserva da rivalutazioni e plusvalenze”, mentre i fondi a disposizione per l’attività di erogazione nel tempo raggiungono complessivamente i 9 milioni e 264.252 euro.

Nei mesi finali del 2019, il Consiglio di Amministrazione ha poi cautelativamente privilegiato una maggiore liquidità, che al 31/12 si attesta al rilevante importo di oltre 85 milioni di euro, sia al fine di concretizzare i risultati generati sia per una prudente tutela del patrimonio, Tale strategia ha consentito di contenere l’impatto del successivo andamento negativo dei mercati finanziari globali, registrato in seguito alla pandemia.

L’ATTIVITÀ ISTITUZIONALE

Le risorse messe in campo nell’esercizio hanno consentito di realizzare 89 interventi a favore della comunità locale, per un ammontare complessivo di oltre 3.180 milioni di euro. È stato pertanto rispettato il livello di erogazioni – pari a 3,2 milioni di euro -, individuato a inizio mandato sulla base del rapporto tra la risposta ai principali bisogni del territorio e la correlazione matematica che tiene conto degli avanzi conseguiti e degli impegni assunti con il MEF per far fronte agli accantonamenti patrimoniali e garantire l’attività filantropica della Fondazione nel tempo. L’idoneità dell’azione di sostegno è confermata dall’effettiva capacità di spesa espressa dal territorio: sono quasi 2,5 i milioni che è stato possibile liquidare a seguito della concreta realizzazione e rendicontazione degli interventi da parte dei soggetti beneficiari, rispetto agli oltre 3 milioni deliberati dalla Fondazione.

L’ambito prioritario d’intervento è risultato essere la macroarea Arte, cultura e ambiente, sia sotto il profilo delle risorse complessive assegnate (1.392.984,27 euro), sia in termini di numero di progetti (51). Il principale intervento nel settore continua a essere il restauro del Torrione degli Spagnoli, cui si aggiunge il progetto di rigenerazione urbana e rivitalizzazione del Centro storico di Soliera, recentemente arrivato alla fase operativa. Per quanto riguarda il sostegno alle iniziative culturali del territorio, sono stati confermati gli importanti contributi per sostenere manifestazioni di ampia ricaduta quali ad esempio il Festival Filosofia, la Festa del Racconto, il programma di Mostre presso Palazzo Pio e l’attività culturale sviluppata nei comuni di Novi e Soliera, rispettivamente attraverso la Pro loco “A. Boccaletti” e la Fondazione Campori.

Nella macroarea Istruzione, ricerca scientifica e sviluppo locale, che rappresenta il secondo ambito di attività della Fondazione (957.029,34 euro) sono stati deliberati due nuovi importanti interventi per la riqualificazione del Centro di Formazione Professionale Nazareno e della Canonica di Rovereto di Novi ed è stata confermata l’attenzione a un ampio ventaglio di iniziative che spaziano dal sostegno alla scuola e che si estendono anche alla promozione dello sviluppo locale, attraverso il progetto CarpiFashionSystem, rivolto al settore tessile abbigliamento del territorio.

Alla macroarea Salute pubblica e attività di rilevanza sociale, sono stati diretti complessivamente 830.787 euro, principalmente finalizzati al sostegno delle attività della Fondazione Casa del Volontariato, all’acquisizione di apparecchiature sanitarie nell’ambito di progetti organici e interdisciplinari presso l’Ospedale Ramazzini di Carpi e al sostegno del bando Attività sociali, che ha visto la partecipazione di numerose associazioni e realtà di volontariato del territorio. Sempre nel settore, durante primi mesi dell’anno, la Fondazione ha deliberato inoltre lo stanziamento immediato di 500 mila Euro per costituire un Fondo straordinario, insieme alle altre Fondazioni della provincia, che ha raggiunto il milione e mezzo di euro, a disposizione delle autorità sanitarie locali per l’acquisto urgente di strumentazioni per le strutture ospedaliere e, in particolare sul territorio, per potenziare l’Ospedale Ramazzini di Carpi di una nuova centrale di monitoraggio, ulteriori ventilatori polmonari di primo soccorso e di terapia intensiva, e di un ecografo per anestesia e rianimazione.

Oltre al sostegno attraverso l’assegnazione dei contributi finanziari, il Consiglio di Amministrazione e il Consiglio di Indirizzo della Fondazione hanno poi varato, in prospettiva pluriennale, un importante e ambizioso Piano di investimenti, attraverso l’utilizzo di risorse patrimoniali proprie, rivolto alla realizzazione di strutture a servizio della comunità locale in particolare nei settori dello sviluppo economico, dell’alta formazione e della ricerca, ma anche in ambito sportivo e ambientale, che, nonostante lo slittamento temporale imposto dall’emergenza Covid-19 e conseguente la necessità di adeguare la progettazione all’attuale situazione, restano una priorità nella futura attività dell’Ente e fondamentali per il rilancio del territorio.

STRUTTURE A SERVIZIO DEL TERRITORIO

L’attività della Fondazione si è infine sviluppata attraverso le sue strutture di proprietà, come la sala polivalente Auditorium San Rocco che ha ospitato 53 iniziative, per un totale di 12.709 presenze complessive, con un incremento del 21%, rispetto alle 10.540 del 2018; lo spazio espositivo in centro storico La Saletta che ha registrato 18 iniziative, per un totale di 260 giornate di utilizzo; la Casa del Volontariato, sede di 57 associazioni; la struttura polivalente Habitat dotata di numerose aree funzionali, in gestione al comune di Soliera; e il polo artistico culturale PAC di Novi di Modena provvisto di biblioteca, spazio giovani, sala prove musicali e spazio espositivo, in gestione al comune di Novi di Modena, ai quali si unirà prossimamente un Parco naturale e polifunzionale di 26 ettari, a fruizione pubblica, in località Santa Croce, che sarà oggetto a breve di una puntuale presentazione al territorio.

CODICE ETICO

Il Consiglio di Amministrazione e il Consiglio di Indirizzo, nel corso dell’esercizio hanno infine dotato la Fondazione CR Carpi di un codice etico che integra e completa le norme già prescritte nello Statuto, relativamente alla condotta degli organi e dei dipendenti, al fine di definire lo svolgimento delle attività con ulteriore chiarezza e trasparenza.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto. Tutto quello che c’è da sapere dell’anguria
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Sei titoli che profumano di estate
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della tabacchiera
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
La situazione dell'economia italiana oggi
Il rapporto di Confindustria evidenzia una forte capacità delle imprese italiane a fronteggiare l’attuale situazione di incertezza, nonché la capacità di “un popolo di risparmiatori” a supportare la propensione al consumo di keynesiana memoria.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Isola di Diego Passoni
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della cheesecake
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Dente dolorante: ecco cosa fare
Non tutti i dolori ai denti sono uguali: esistono, infatti, tanti tipi differenti di mal di denti e per questo è molto importante rivolgersi tempestivamente al proprio dentista di fiducia non appena il dolore si presenta.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Lezioni di chimica di Bonnie Garmus
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchIl Tecnopolo di Mirandola disegna la sanità del futuro. Ne parla la direttrice Barbara Bulgarelli
    • WatchTrovato il corpo di Luigi Salsi, il 78enne di Cavezzo disperso sul Cimoncino
    • Watch10 consigli per evitare i furti in casa mentre siete in vacanza

    La buona notizia

    La fondazione Golinelli forma gli ambasciatori delle discipline Steam
    I docenti hanno lavorato su intelligenza artificiale e rapporto uomo macchina, sostenibilità e open schooling, inclusione e personalizzazione, dati e visualizzazione.[...]
    "Un poquito Reggaeton", disponibile il nuovo singolo della mirandolese Raffy
    Si tratta di un brano dal sound internazionale prodotto da Costi Ionita e scritto dall'artista sudamericano Randy[...]
    Calcio, la finalese Eleonora Goldoni si trasferisce al Sassuolo
    Ex Napoli e Inter, la calciatrice Eleonora Goldoni disputerà la prossima stagione con la maglia neroverde del Sassuolo[...]

    Curiosità

    Lo zampone è nato a Mirandola nel Medioevo? No, è un'invenzione
    Lo zampone è nato a Mirandola nel Medioevo? No, è un'invenzione
    A smontare il mito dello zampone nato a Mirandola è lo storico Alberto Grandi, docente di storia dell'alimentazione all'Università di Parma, nel podcast "Doi, Denominazione di Origine Inventata"[...]
    Il ballo del liscio patrimonio dell'Unesco: la proposta dal sindaco di Rimini
    Il ballo del liscio patrimonio dell'Unesco: la proposta dal sindaco di Rimini
    Recentemente era stato il cantante Morgan a lanciare l'idea, che aveva trovato l'appoggio e l'entusiasmo anche di Renzo Arbore.[...]
    San Prospero firma il gemellaggio con Castelfranco Piandiscò
    San Prospero firma il gemellaggio con Castelfranco Piandiscò
    Si tratta del primo passo verso la nascita di una rete nazionale dei Comuni che ospitano i giochi senza frontiere, una realtà già legata a livello nazionale dal network “Italia Gioca senza frontiere”.[...]
    Viva le macchine da scrivere: a Staggia visitabile una collezione unica
    Viva le macchine da scrivere: a Staggia visitabile una collezione unica
    La collezione appartiene a Renato Zavatti, ex dipendente della Olivetti da sempre affascinato da questi strumenti di cui conosce la storia nei minimi particolari. [...]
    Resort di lusso alle Maldive cerca "libraio a piedi nudi"
    Resort di lusso alle Maldive cerca "libraio a piedi nudi"
    Un'offerta di lavoro da sogno in un paradisiaco atollo delle Maldive: riconosciuto dall'Unesco come "Riserva della Biosfera".[...]
    Sapori in valigia: la prima voglia di cucina etnica nasce in vacanza
    Sapori in valigia: la prima voglia di cucina etnica nasce in vacanza
    I gusti sperimentati in viaggio ispirano a provare la cucina etnica una volta rientrati in Italia. In estate il 60% consuma cibo etnico con la stessa frequenza di altre stagioni.[...]
    In bicicletta con Nicoletta Vecchi Arbizzi alla scoperta di Mirandola
    In bicicletta con Nicoletta Vecchi Arbizzi alla scoperta di Mirandola
    L'iniziativa nell'ambito di Educational – Ciclovia del Sole, il tour dedicato ai Comuni sottoscrittori dell’accordo sulla Ciclovia del Sole[...]
    L'umarell ora è digitale: si possono seguire i cantieri modenesi on line
    L'umarell ora è digitale: si possono seguire i cantieri modenesi on line
    la piattaforma on-line “In Cantiere – Agenda delle opere pubbliche” nata dalla collaborazione tra la Provincia di Modena e la società Poleis[...]
    Dopo l'esame di maturità, il tatuaggio. E lo fa anche la mamma
    Dopo l'esame di maturità, il tatuaggio. E lo fa anche la mamma
    Martina ha 33 anni ed è mamma di due bimbi: è riuscita a prendere il diploma e immortala sulle pelle il suo successo[...]
    Gli automobilisti scorretti pagano i lavori stradali: accade a Nonantola sulla Sp 255
    Gli automobilisti scorretti pagano i lavori stradali: accade a Nonantola sulla Sp 255
    I cantieri sono finanziati coi proventi delle sanzioni amministrative per la violazione dei limiti di velocità previsti dal codice della strada riscossi nel 2021[...]
    • malaguti