Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
26 Maggio 2022

Niente nuove educatrici nei nidi di San Felice, San Prospero e Mirandola. Il centrodestra dice no

SAN FELICE, SAN PROSPERO, MIRANDOLA – Niente nuove educatrici nei nidi di San Felice, San Prospero e Mirandola. Il centrodestra dice no. Durante l’ultima riunione del Consiglio dell’Unione Area Nord era al voto un atto di prammatica, la ratifica delle delibere della giunta dei sindaci, la riunone in cui i sindaci dei 9 Comuni aderenti all’Unione (Mirandola, San Felice, Finale, Cavezzo, Camposanto, Concordia, Medolla, San Prospero e San Possidonio, governate sia dal centrodestra che dal centrosinistra avevano deliberato l’assunzione di tre figure ausiliarie e educatrici dei nidi di San Felice, San Prospero e Mirandola. Serve un passaggio in Consiglio dell’Unione per confermare la decisione, e di solito è così. Ivece stavolta i consiglieri del centrodestra hanno votato no, contraddicendo, quindi, le decisioni dei loro stessi sindaci di Mirandola e San Felice.

Una decisione –  si apprende dal centrodestra – temporanea, visto che la delibera sarà modificata e ripresentata fra una decina di giorni alla prossima riunione del Consiglio. Ma secondo il centrosinistra c’è stata, ricostruisce il consigliere di Più Mirandola Giorgio Siena: “Una imboscata concordata da tutto il centro destra: lega, fratelli e civici hanno votato contro.
Sorpresa e sconcerto: bocciata una delibera di giunta, assunzioni in corso e debiti fuori bilancio da sanare. Un attimo per riprenderci dalla sorpresa e si chiede il motivo del voto.
Il presidente del Consiglio UCMAN Fontana dice che facendo parte di un gruppo lui vota come gli dicono, la neo capogruppo Lavinia Zavatti fa il suo esordio nel ruolo con l’audace concetto che in democrazia non si è obbligati a spiegare il voto, seguono accalorati interventi di consiglieri del PD ma per Cavazzoli (FI) sono “interventi sermonici da modesta parrocchia (mah!)”.
Una seconda delibera relativa a Mirandola è votata, ma quella successiva sempre di assunzioni e di aggiornamento del DUP (documento unico di approvazione), è respinta.
Alla fine dichiarano esplicitamente che il voto non è nel merito, ma è politico. Non gli va bene l’attuale presidente in quanto del centro sinistra”
Siena commenta:
“In tutto questo se la ride Golinelli che dopo aver causato danni a Mirandola, portandola fuori dall’Unione, cerca di completare l’opera sfasciando anche l’Unione restante”.
A stretto giro arriva la replica della Zavatti:
VITTIME, CARNEFICI E TIRANNI. Possibile che un individuo impersoni contemporaneamente questi 3 profili? Ebbene sì. Ieri sera, 15 consiglieri marchiati PD lo sono stati. Dapprima all’attacco, con frasi offensive, sono poi passati al vittimismo degno della peggior recitazione, alla rabbia incontrollata sfogata con minacce velate e malcelate tra voci e toni controllati a fatica. Non siamo i cattivi che impediranno assunzioni, non siamo gli sprovveduti che non conoscono il contenuto delle delibere, e non siamo quelli che lasceranno a piedi i bambini di San felice, perché quest ultimo comune deve ancora deliberare sulle modalità e sulle tempistiche di acquisto del pulmino scolastico. Quando si dice strumentalizzare e storpiare l’informazione, eccovi serviti. Per mesi vi siete riempiti le bocche e i profili con la tanto agoniata COLLABORAZIONE, la Cooperazione e L’Unità di intenti per perseguire un obiettivo comune. Basta mettere alcune tra queste parole e opla’, ecco confezionato un articolo dal contenuto saggio che solo il PD può sfornare. Ebbene, noi abbiamo atteso un confronto costruttivo per individuare un presidente da eleggere DEMOCRATICAMENTE e non una figura pro tempore che difende la poltrona come fosse un trono d’oro. Abbiamo sollevato dubbi riguardo i due punti non votati. Dubbi ancora in attesa di risposte. Dubbi di natura tecnica, non politica. Questo il motivo del voto contrario. Cari amministratori PD, non siete i detentori della verità assoluta, ne’ coloro designati a diffondere il verbo. Capisco che un’egemonia durata 70 anni ed ora al declino renda difficile l’accettazione di altri punti di vista. Non siete abituati a confrontarvi e dialogare e, talvolta, a trovarvi in minoranza e perdere. La vostra arroganza e la supponenza dimostrano quanto la vostra natura sia quella di dittatori senza contraddittorio. Ma ora basta lanciare fumo negli occhi ai contribuenti. Basta urlare in una sede e piangere nell’altra. Basta sminuire gli avversari facendoli apparire disgregati e non allineati.Noi siamo uniti, senzienti, pensanti e soprattutto liberi. E non facciamo sgambetti ai nostri sindaci. NOI, con loro, parliamo e ci confrontiamo costantemente. Potete dire lo stesso?
Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Devitalizzare un dente fa male?
Devitalizzare un dente fa male? E' la domanda che ci si pone quando ci si prospetta una estrazioneleggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” De culpabili amore dell’esordiente mirandolese Filippo Reggiani
La mirandolese Francesca Monari ci porta in viaggio tra le pagine dei suoi libri preferitileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Due parole sull'economia italiana
L’aumento dei prezzi dei beni energetici e di quelli alimentari stanno gravando molto su imprese e famiglie.leggi tutto
Consigli di salute
Come raddrizzare i denti storti senza apparecchio
Sono uno dei problemi odontoiatrici più diffusi tra persone di ogni età. E non è solo una questione esteticaleggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Le perfezioni di Vincenzo Latronico
La mirandolese Francesca Monari ci porta in viaggio tra le pagine dei suoi libri preferitileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Per i diversamente abili dai 15 anni in su, ecco le iniziative estive di Anffass Mirandola
    Previsti sport, balli, canti e giochi: la sede principale delle attività sarà a Cavezzo. Sono previste uscite sul territorio e giornate in piscina.[...]
    Donne straniere a scuola di italiano a Medolla grazie alla Zerla
    Dal novembre 2021 a maggio 2022 ben 40 donne straniere hanno frequentato i quattro corsi proposti e gestiti dalla cooperativa sociale[...]
    A Cavezzo al posto dell'ex magazzino comunale nuovi spazi per lo sport
    Ci sarà la palestra della Boxe Cavezzo e qui la Polisportiva ha aperto la nuova sede.[...]

    Curiosità

    A Mirandola tour su bus a due piani. E le guide sono gli studenti delle medie
    A Mirandola tour su bus a due piani. E le guide sono gli studenti delle medie
    Si ripercorre la storia di Mirandola, attraverso i suoi luoghi più simbolici e conosciuti[...]
    La visita di Mattarella e il ritorno dei sorrisi dei bambini - LA CRONACA
    La visita di Mattarella e il ritorno dei sorrisi dei bambini - LA CRONACA
    Il presidente della Repubblica è stato accolto con calore nel decimo anniversario del terremoto a Medolla e a Finale Emilia. Commosso l'ex presidente Errani. [...]
    A Finale Emilia torna a zampillare la fontana
    A Finale Emilia torna a zampillare la fontana
    Un simbolo di rinascita che accompagna il ricco programma di iniziative per celebrare il Decennale: a Finale Emilia e in tutta la Bassa.[...]
    Da aspirante medico a Chef: Carlotta Lolli la cuoca cresciuta tra mattarelli e frutteti
    Da aspirante medico a Chef: Carlotta Lolli la cuoca cresciuta tra mattarelli e frutteti
    Una bella storia di imprenditoria giovanile quella della ventottenne modenese che poche ore dopo aver accantonato la lettera di ammissione alla Facoltà di Medicina, si è ritrovata Allieva della Scuola Internazionale di Cucina Italiana a Colorno[...]
    Ligabue, Pavarotti e quella volta a Rovereto sul Secchia
    Ligabue, Pavarotti e quella volta a Rovereto sul Secchia
    Il Tropical di Rovereto è stata negli anni '70 una delle balere più atpiche della Bassa dove al posto del liscio, si ballava la disco music.[...]
    Mirandola, incidente tra due auto e una bici in via Libertà
    Mirandola, incidente tra due auto e una bici in via Libertà
    Gli agenti della polizia locale di Mirandola sono ancora sul posto per i rilievi.[...]
    I bassorilievi dell'istituto Corni rimessi a nuovi coi pedaggi di Autobrennero
    I bassorilievi dell'istituto Corni rimessi a nuovi coi pedaggi di Autobrennero
    I lavori di restauro delle ceramiche sulla facciata della scuola di viale Tassoni, realizzate dallo scultore friulano Luciano Ceschia, dureranno per un mese[...]
    Emilia-Romagna prima regione in Italia per uso del Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse)
    Emilia-Romagna prima regione in Italia per uso del Fascicolo Sanitario Elettronico (Fse)
    È quanto emerge dalla rilevazione effettuata dal Ministero della Sanità e da quello dell’Innovazione tecnologica [...]
    Stupido Hotel Show Rimini: ecco l'elenco ufficiale dei concorrenti
    Stupido Hotel Show Rimini: ecco l'elenco ufficiale dei concorrenti
    Lo Stupido Hotel show è una vacanza-show in stile 'Grande fratello': dove non paghi l'albergo ma rinunci alla privacy.[...]
    • malaguti