Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
30 Settembre 2022

San Prospero, a tu per tu con l’opposizione: intervista a Bruno Fontana

SAN PROSPERO – Voce all’opposizione samprosperese con l’intervista a Bruno Fontana: dopo una lunga carriera nei corpi di polizia, nel 2019, Fontana era sceso nel ring della politica, sfidando il civico di centrosinistra Sauro Borghi nella competizione elettorale per la carica di primo cittadino. Borghi aveva avuto la riconferma, lasciando così la lista “San Prospero per il cambiamento” all’opposizione. Dai banchi della minoranza, Fontana ha continuato però a far sentire la propria voce, avanzando idee e proposte finalizzate al miglioramento della cittadina. Proprio per fare il punto sull’attuazione delle promesse elettorali, abbiamo chiesto al leader dell’opposizione consigliare una propria opinione su alcuni temi caldi del momento.

Fontana, cosa ne pensa della gestione dell’emergenza Covid nel suo comune? 

In realtà, tutte le decisioni fondamentali sono state prese in UCMAN (di cui Fontana presiede il Consiglio, Ndr). In questo senso, l’amministrazione comunale di San Prospero ha avuto ben poche possibilità di manovra: ci si è attenuti alle direttive provenienti dagli organi dell’Unione.

Come declina questo conferimento di poteri all’Unione dei Comuni? Lo trova un fatto positivo o una dinamica da rivedere?

Opto naturalmente per la seconda valutazione. UCMAN è un organismo monco, farraginoso, che andrebbe assolutamente riorganizzato. Il problema vero è che San Prospero ha devoluto tutti i servizi, trovandosi in una carenza costante di personale: basti pensare all’ufficio tecnico comunale, dove l’organico è quantitativamente insufficiente. L’Unione dovrebbe fare una sterzata notevole, ma non ve n’è la volontà politica.

Cosa ne pensa della Mirandolexit? Se fosse stato eletto sindaco, avrebbe proposto l’uscita anche per San Prospero? 

Bella domanda. Mirandola e San Prospero sono gli unici due comuni che hanno devoluto completamente i servizi. Più volte, discutendo con i colleghi mirandolesi, mi è stato confermato come la città dei Pico non ricevesse i servizi necessari, a fronte di un esborso di ben sette milioni di euro. Se consideriamo il bilancio di UCMAN, che ammonta a circa ventitré milioni, ci si rende conto di come quasi un terzo dei fondi provenisse da Mirandola. Appoggio quindi la scelta dell’amministrazione Greco, votata democraticamente in consiglio comunale, ma prima avrei tentato di modificare la situazione dall’interno, spingendo per una correzione dei malfunzionamenti.

Veniamo alla viabilità. San Prospero è interamente attraversata dalla Canaletto: a questo proposito, cosa si potrebbe migliorare?

La questione della Canaletto è nodale per la nostra cittadina. E’ l’espressione di una viabilità vecchia di cinquant’anni, che spacca a metà il centro abitato. Occorre pensare a un’arteria diversa, che si colleghi alla tangenziale di Mirandola: non è possibile che fino alla Cappelletta del Duca si scorra velocemente, e, una volta giunti in prossimità di San Prospero, sia necessario imboccare la lentissima Canaletto. Noi abbiamo proposto l’attuazione di un progetto già esistente, che prevede la creazione di una tangenziale che passi fuori dal centro abitato: nel piano regolatore non ve n’è tuttavia traccia, in quell’area l’amministrazione Borghi ha preferito lasciar costruire case e altre strutture. L’attuale governance cittadina non è però la sola responsabile: si tratta di un problema che ci trasciniamo da vent’anni a questa parte, a causa della mancanza di una progettualità ampia e di una volontà politica forte.

In effetti, l’inesistenza di un centro sembra essere uno dei problemi principali di San Prospero. Avete proposte a riguardo? 

Nella nostra cittadina mancano centri di aggregazione. Purtroppo, San Prospero sta diventando sempre più un grande “dormitorio” alla periferia di Modena. Occorrerebbe invece attuare una rivitalizzazione: l’area di Villa Tusini potrebbe diventare un buon fulcro aggregativo, presso il quale riunire esercizi commerciali ed attrattive per tutta la cittadinanza. Ne stiamo discutendo, vedremo cosa deciderà la maggioranza. Naturalmente, in questo processo, vanno coinvolte anche le frazioni: ben duemila su cinquemila samprosperesi, abitano fra San Lorenzo, San Martino sul Secchia, San Pietro in Elda e Staggia. Mi preoccupa in particolare San Lorenzo, dove ormai non c’è nemmeno più un bar per bersi un caffè. Che tipo di attrattiva può avere una realtà di questo tipo?

Immagino che a soffrire maggiormente l’assenza di centri di aggregazione, siano soprattutto i più giovani. 

Ben detto. A San Prospero c’è un centro polivalente e resistono due campi sportivi. In precedenza, ve n’erano quattro. Per i giovani bisognerebbe fare molto di più.

Parliamo di sanità. Geograficamente, siete quasi equidistanti da Modena e da Mirandola: a quale realtà ospedaliera fate riferimento?

Ci riferiamo maggiormente a Mirandola, anche se per i casi più gravi ci si indirizza al Policlinico. A parer mio, l’optimum sarebbe stato la realizzazione dell’ospedale baricentrico fra Mirandola e Carpi. Non è stato possibile attuare questo progetto, quindi mi pronuncio per una riqualificazione del Santa Maria Bianca. Bisogna riportare la struttura ai livelli d’eccellenza pre-sisma, quando vi operavano reparti all’avanguardia, come l’ortopedia.

Concludendo, che voto dà all’amministrazione Borghi?

Sarei disonesto se dessi cinque, ma al contempo non posso nemmeno assegnare la sufficienza piena. Certamente, l’emergenza Covid ha rallentato molti progetti, ma si poteva e si può fare molto di più. Borghi, in campagna elettorale, aveva fatto promesse modeste, ma si è attuato troppo poco. Noi dell’opposizione restiamo in prima linea per assicurare a San Prospero il futuro migliore possibile.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto| Tutto quello che c’è da sapere del melograno
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
“E adesso un libro:rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere della giuggiola
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Il paradosso energetico. E non solo
Da giorni assistiamo ad un vero e proprio assalto mediatico sull’ingiustificato ed indiscriminato aumento del costo dei beni energetici, che metterà in ginocchio imprese e famiglie.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell'autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere della piadina
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto. Tutto quello che c’è da sapere dell’anguria
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Inaugurata a San Prospero la palestra intitolata a Luigi Vaccari
    Nella targa posta a suo ricordo una sua celebre frase: "Lo sport ha un solo colore, quello dell'arcobaleno"[...]
    Pork Factor Concordia, 25 mila euro donati a cinque realtà dedicate ai bambini
    Oltre ai I fiol d’la schifosa altre associazioni hanno contribuito: Musicanima; Ciclisti amatoriali di Concordia; Tennis Club Concordia; Avis Concordia; Allenatori giovanili Pol Possidiesi[...]
    A Mirandola ripartono i corsi dell’Università della Libera Età “Bruno Andreolli”
    I corsi sono completamente gratuiti. Gli incontri si svolgeranno presso la “Sala Trionfini” in piazza Ceretti[...]

    Curiosità

    Mirandola, il sindaco incontra i 40 studenti del "Summer camp"
    Mirandola, il sindaco incontra i 40 studenti del "Summer camp"
    Mercoledì 28 settembre, presso le Scuole medie cittadine “Montanari”, il sindaco di Mirandola Alberto Greco ha voluto portare un saluto ai 40 studenti che stanno prendendo parte al "Summer Camp"[...]
    Riuscito il test Nasa: la sonda Dart ha colpito l'asteroide
    Riuscito il test Nasa: la sonda Dart ha colpito l'asteroide
    Il test è stato pensato per mettere alla prova la capacità di deviare un asteroide in caso di possibile collisione con la Terra: immagini raccolte dal minisatellite italiano LiciaCube[...]
    Omar Ahmed, il giovane talento modenese che ha incantato la giuria di X-Factor
    Omar Ahmed, il giovane talento modenese che ha incantato la giuria di X-Factor
    Il giovane ha superato il primo turno di audizioni e continua il processo di selezione del talent.[...]
    Scappa da casa a Reggio Emilia, cagnolina ritrovata a Modena
    Scappa da casa a Reggio Emilia, cagnolina ritrovata a Modena
    Aveva vagato per strada per 11 giorni. Dimagrita e spaesata, è stata riabbracciata dalla sua anziana padrona che la stava cercando incessantemente[...]
    Alcol test volontario al Pattaya, ragazzi e ragazzi hanno a cuore la sicurezza stradale
    Alcol test volontario al Pattaya, ragazzi e ragazzi hanno a cuore la sicurezza stradale
    La campagna della Polizia Locale Area Nord ha coinvolto più di 250 persone[...]
    Il sexting? "Non è tradimento"
    Il sexting? "Non è tradimento"
    A tradire online sarebbe secondo un sondaggio il 75% degli italiani fidanzati o sposati[...]
    A Cavezzo arrivano i sassi portafortuna di Ester Fulloni
    A Cavezzo arrivano i sassi portafortuna di Ester Fulloni
    Data del rilascio: domenica 18 settembre. Chi li trova può tenerseli o farli ancora girare[...]
    Regina Elisabetta, quando Buckingham Palace rispose alla lettera di un bambino di Mirandola
    Regina Elisabetta, quando Buckingham Palace rispose alla lettera di un bambino di Mirandola
    Quattro anni fa, un bambino di Mirandola scrisse una lettera indirizzata alla regina e ricevette risposta da Buckingham Palace[...]
    In vacanza perde un dispositivo collegato al telefono della figlia disabile: lo rintraccia a Cavezzo
    In vacanza perde un dispositivo collegato al telefono della figlia disabile: lo rintraccia a Cavezzo
    E' quanto è accaduto quest'estate, a Cattolica, ad una famiglia di Rovigo: la donna ha scritto un post in un gruppo Facebook cittadino, nella speranza che il dispositivo possa essere restituito[...]
    • malaguti