Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Giovani mirandolesi all’estero: Lucia Bandiera e la sua passione per l’ingegneria biomedica

MIRANDOLA- “A Edimburgo lavoro all’intersezione di tre discipline: l’ingegneria, l’informatica e la biologia. Finora ho sviluppato metodi che facilitino lo sviluppo di modelli matematici in grado di predire il comportamento di cellule ingegnerizzate“. Della sua generazione, Lucia Bandiera è senza dubbio una piccola eccellenza mirandolese dell’ingegneria biomedica, anche se lei preferisce “sfatare il mito del super scientist“. Ma il suo curriculum parla da solo: a soli 29 anni ha iniziato, a luglio 2017, la sua attività di ricerca indipendente a Edimburgo e tra qualche mese comincerà a costruire il suo gruppo di ricerca nella Scuola di Ingegneria scozzese.

Come nasce la sua passione per l’ingegneria biomedica?

L’ingegneria biomedica era per me il punto di incontro tra il desiderio di risolvere problemi inerenti alla salute e l’applicazione di un’inclinazione naturale alla matematica e alla scienza. La passione si è sviluppata nel tempo, soprattutto grazie alle persone che mi hanno formata, sia in Italia che all’estero.

In questo momento vive e lavora a Edimburgo, quando e perché si è trasferita? È la sua prima “tappa” all’estero?

Nel 2015, come parte del programma di dottorato, ho svolto un progetto di ricerca della durata di 6 mesi nel laboratorio del professore Peter Swain, parte del “Centre for Synthetic and Systems Biology”, dell’Università di Edimburgo. Al termine del progetto mi ha proposto di entrare a far parte del suo gruppo come ricercatrice post-dottorato. Quindi sono tornata in Italia, ho concluso i miei studi e 6 mesi dopo— ad aprile 2016— mi sono trasferita a Edimburgo. Tre mesi dopo, supportata da Peter e dal dottor Filippo Menolascina (Scuola di Ingegneria, Università di Edimburgo), ho fatto domanda per dei fondi EPSRC (Engineering and Physical Sciences Research Council) al fine di ottenere indipendenza e finanziare la mia linea di ricerca. Nel luglio 2017, la mia “attività indipendente” è iniziata. Tra qualche mese avrò una nuova posizione lavorativa, con la quale potrò costruire il mio gruppo di ricerca nella Scuola di Ingegneria

Di cosa si occupa?

Lavoro all’intersezione di tre discipline: ingegneria (controllo di sistemi), informatica (ottimizzazione) e biologia. Finora ho sviluppato metodi che facilitano lo sviluppo di modelli matematici in grado di predire il comportamento di cellule ingegnerizzate in risposta a stimoli ambientali. Se immagina la cellula come un computer, ingegnerizzare significa aggiungere o modificare un pezzettino del codice che il calcolatore elabora, allo scopo di creare nuove funzioni o correggere anomalie. Questo richiede conoscenza del programma che il computer svolge, delle caratteristiche del codice che vogliamo aggiungere e di come le due parti interagiscano. L’impiego di questi strumenti permetterebbe di offrire soluzioni innovative a problemi medici, biotecnologici e ambientali più velocemente e a minor costo.

Che rapporto ha con Mirandola, le manca?

Mi manca molto si, per ricordi di infanzia e perché la mia famiglia (nativa e acquisita) è in Italia. Sono rientrata quanto più frequentemente possibile dal 2016, il Covid-19 sta ovviamente cambiando il trend. La verità è che nel trasferirsi all’estero si perde un “senso di appartenenza”, che rende difficile definire quale sia il proprio paese.

Cosa le ha offerto la Scozia – in termini di condizioni lavorative e di vita – che in Italia non ha trovato?

Non sono restata abbastanza a lungo in Italia al termine dei miei studi per poter offrire un ‘confronto’ nelle condizioni lavorative tra i due paesi basato su esperienza diretta. Posso dire che in Scozia sono stata premiata per l’impegno nel lavoro, con tempistiche che forse non sarebbero state possibili in Italia. In termini di vita, il contatto con diverse culture e una nuova esperienza.

Quali differenza ha riscontrato tra l’università italiana, dove ha studiato, e l’università anglosassone?

L’università anglosassone ha sicuramente a disposizione maggiori finanziamenti per la ricerca e, conseguentemente, accesso alle competenze di ricercatori internazionali. In termini educativi, credo che la preparazione universitaria offerta in Italia sia di più alto livello, nonostante le tasse universitarie siano esigue in confronto a quelle straniere.

L’ingegnere biomedico è una figura centrale nella ricerca, quale è secondo lei la situazione in Italia?

Credo che i nuovi corsi di laurea e i centri di ricerca dimostrino lo sviluppo dell’ingegneria biomedica in Italia, sebbene discipline come la biologia sintetica- in cui sia gli Stati Uniti che Inghilterra vedono il futuro della “bioeconomia”- si muovano a rilento.

Si è stimato che ogni anno sono 3mila i ricercatori italiani che si trasferiscono all’estero. Secondo lei quali sono i motivi?

Una combinazione di mancanza di offerta lavorativa- o possibilità di accedere ai finanziamenti di ricerca e  costruire una carriera accademica comparabili a quelli stranieri- e desiderio di mettersi alla prova in un contesto competitivo e stimolante perché internazionale.

Pensa di tornare un giorno in Italia o immagina il suo futuro altrove?

Spero di rientrare, sia perché mi manca l’Italia che per la mia famiglia. Ma non so se sarà possibile farlo mantenendo la mia professione o se dovrò reinventarmi. Mi piace anche pensare che vivrò in altri paesi durante la mia vita.

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Dal Covid alla Yolo Economy
Negli Stati Uniti imperversa un fenomeno, che sta cominciando ad interessare anche il vecchio continente: la YOLO ECONOMY, dove YOLO sta per “You Only Live Once”, che tradotto sta per “si vive una volta sola”.leggi tutto
"Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto
Glocal
Covid-19: rapporto sull'economia dell'Emilia-Romagna
Secondo il rapporto congiunturale redatto dalla Banca d’Italia, anche l’economia della prosperosa Emilia-Romagna, a causa della diffusione della pandemia di Covid-19, sta soffrendo molto.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchZona arancione, riaprono le palestre. All'aperto. Ecco la Body Activ a San Felice sul Panaro
    • WatchLa Ciclovia del Sole da Mirandola a Bologna, l'inaugurazione
    • WatchEcco dove i cittadini della Bassa vanno a vaccinarsi contro il Covid

    Disabilità e diritto al lavoro

    Disability Manager, Il “facilitatore” ponte tra aziende e lavoratori diversamente abili
    La rubrica "Disabilità e diritto al lavoro" di Francesca Monari[...]

    Curiosità

    Arriva il banchetto di frutta fresca a km 0 sulla Ciclovia del Sole
    Lo organizzano ogni domenica i contadini dell'azienda Eredi Martini Quinto di San Felice sul Panaro[...]
    Attivo il sito web della parrocchia di Gavello
    Attivo il sito web della parrocchia di Gavello
    Per restare aggiornati sulle notizie, le celebrazioni e le attività della comunità parrocchiale[...]
    Tornano le zanzare. Ecco cosa fare per difendersi
    Tornano le zanzare. Ecco cosa fare per difendersi
    È consigliabile ridurre al minimo la presenza delle zanzare all’interno degli ambienti utilizzando zanzariere e condizionatori. Si possono usare anche apparecchi elettroemanatori di insetticidi liquidi o a piastrine e zampironi, ma sempre con le finestre aperte.[...]
    Tra architettura e storia, il Palazzo Abbaziale di Nonantola in un volume
    Tra architettura e storia, il Palazzo Abbaziale di Nonantola in un volume
    Presentazione del volume "Il Palazzo Abbaziale di Nonantola. Documenti sulle trasformazioni dell'edificio 1227-1965" pubblicato dall'Archivio Abbaziale e dal Centro Studi Storici Nonantolani[...]
    Il patrimonio genetico europeo deriverebbe da migrazioni di 17mila anni fa
    Il patrimonio genetico europeo deriverebbe da migrazioni di 17mila anni fa
    Lo mostra uno studio guidato da ricercatori dell'Università di Bologna, pubblicato sulla rivista Current BiologyCurrent Biology[...]
    Finale Emilia, la calciatrice Eleonora Goldoni nel nuovo video di Ermal Meta
    Finale Emilia, la calciatrice Eleonora Goldoni nel nuovo video di Ermal Meta
    Il cantante di origini albanesi ha pubblicato venerdì 7 maggio il video del singolo "Uno"[...]
    Da Medolla alle piste della Nascar: Double V Racing scalda i motori
    Da Medolla alle piste della Nascar: Double V Racing scalda i motori
    Nel weekend 14-16 maggio al debutto della nuova stagione della EuroNascar ci sarà un team fondato nella Bassa dall'imprenditore Francesco Vignali e dal pilota Pierluigi Veronesi[...]
    Giornata Internazionale dell'Ostetrica, i messaggi delle mamme assistite a Mirandola
    Giornata Internazionale dell'Ostetrica, i messaggi delle mamme assistite a Mirandola
    Per festeggiare la Giornata, che si celebra il 5 maggio, le ostetriche di Mirandola hanno lasciato spazio ai messaggi delle mamme che hanno assistito[...]
    Equitazione, la sorbarese Chiara Meschiari vincitrice dei campionati italiani di salto ostacoli
    Equitazione, la sorbarese Chiara Meschiari vincitrice dei campionati italiani di salto ostacoli
    Per la giovane campionessa arrivano, via social, i complimenti del sindaco di Bomporto, Angelo Giovannini[...]
    Napoleone Bonaparte, un ricordo in occasione del bicentenario della morte
    Napoleone Bonaparte, un ricordo in occasione del bicentenario della morte
    Simonetta Calzolari ricorda il generale ed imperatore a 200 anni da quel 5 maggio 1821 in cui perse la vita[...]