Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
25 Luglio 2021- Aggiornato alle 08:20

Mirandola, Letizia Borella racconta la magia del body painting: “Sono una tela viva, indosso l’arte”

MIRANDOLA – “Body painting significa essenzialmente vestirsi di emozioni diverse, le quali, trasposte cromaticamente sul corpo dell’interprete, si trasformano in arte”: è così che Letizia Borella, mirandolese classe 1985, ci introduce ai segreti di quella che lei definisce “un’arte effimera”.

Già, perché il body painting è un artificio indissolubilmente connesso alla propria “tela vivente”, che, in quanto tale, è destinata a mutare con molta più rapidità di un supporto cartaceo o di un blocco di marmo. Non ha quindi alcuna vocazione all'”eternità museale” che connota le arti visivi tradizionali. Altresì, nega la possibilità all’artista di vivere in eterno attraverso la propria opera: eppure, il body painting, indissolubilmente connesso alla caducità, risulta sinonimo di una vitalità vibrante e coinvolgente, che trasforma le forme e i colori in emozioni nitide, immediate.

“Per me, il body painting è cura dell’anima”, ci spiega Letizia Borella, “permette al mondo interiore dell’artista di manifestarsi su un supporto egualmente vivo”. In effetti, in questo ambito, la mirandolese è una delle più rinomate “tele viventi” a livello globale: campionessa del mondo a Klagenfurt (Austria) nel 2017, la modella mirandolese ha lavorato con i maggiori esponenti di questa disciplina.

Letizia Borella, in che modo è avvenuto l’incontro con questo mondo così particolare? 

La scintilla è scoccata circa sei anni fa. All’epoca facevo la modella; poi, del tutto casualmente, mia madre mi ha iscritto a un concorso di body painting, che si teneva a Mirandola. Ero molto combattuta circa la possibilità di partecipare o meno, e la prima esperienza è stata un po’ traumatica. Ma non finirò mai di ringraziare mamma per avermi “spinto” in questo mondo: dopo l’esordio, è scoppiato un grandissimo amore.

Come si realizza un’opera di body painting

In realtà, si lavora in équipe: l’artista è coadiuvato da un assistente, che contribuisce a plasmare il corpo della modella o del modello. Quando si compete, vengono concesse sei ore per creare l’opera. In seguito, spetta alla “tela vivente” interpretare la narrazione che le è stata dipinta addosso: si ci impegna per trasmettere nella maniera più diretta possibile, a giudici e fotografi, il mondo interiore di cui si è latori. In totale, fra preparazione e performance, si occupati per circa dodici-quattordici ore.

Quale grado di fiducia occorre, affinché si possa vivere con serenità il momento del contatto con le mani dell’artista? 

Naturalmente, fiducia e rispetto reciproco sono alla base del rapporto fra il body painter e modella. Io comunque non mi sono mai sentita nuda di fronte a un estraneo: da quando i pigmenti di colore cominciano ad avvolgere il mio corpo, io mi vesto d’arte.

Quali requisiti fisici deve possedere una “tela”?

E’ ingannevole ritenere che modelli e modelle siano solamente individui dotati di caratteristiche fisiche considerate armoniose. Le mani degli artisti sono capaci di plasmare i corpi, anche quelli che apparentemente sembrerebbero non appropriati per questa forma d’arte.

Questa disciplina le ha portato enormi soddisfazioni a livello nazionale e internazionale. 

Assolutamente. Ho vissuto la grandissima gioia di diventare campionessa del mondo nel 2017, a Klagenfurt: quello, era un momento molto particolare della mia vita. Ero infatti incinta di mia figlia ed è stata una grandissima emozione poter gareggiare “in dolce attesa”. In quell’occasione, la performance è stata ideata da Marilena Censi e si intitolava Utopia: si trattava di una riflessione intorno al tema della natura, con particolare attenzione al processo di metamorfosi del chicco di sabbia, capace di diventare perla se custodito dall’ostrica. Nel 2018, mi sono invece guadagnata il primato italiano nella categoria face paint, mentre quest’anno ho ottenuto la copertina dell’annuario mondiale di body painting.

Come sta incidendo il Covid sul vostro mondo? 

Purtroppo nel 2020 abbiamo vissuto uno stop totale. Le competizioni sono state annullate e si lavora con protocolli stringenti. Viviamo le medesime difficoltà di tutti i comparti del mondo dello spettacolo. Speriamo davvero che questo 2021 ci porti buone notizie.

 

 

 

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Dal Covid alla Yolo Economy
Negli Stati Uniti imperversa un fenomeno, che sta cominciando ad interessare anche il vecchio continente: la YOLO ECONOMY, dove YOLO sta per “You Only Live Once”, che tradotto sta per “si vive una volta sola”.leggi tutto
"Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Mirandola, geologo lascia il lavoro per stare coi figli a tempo pieno: "Rompo i pregiudizi, ma che fatica!"
    Andrea Pivetti, 42 anni: "Prima ero abituato a gratificazioni, risultati, all’approvazione della gente, ad uno stipendio… mentre mi sono subito reso conto che manca una cultura che sponsorizzi e gratifichi questo ruolo"[...]
    Da Finale Emilia la storia di sport e solidarietà di Arduino Cavallini
    A Scortichino, il 4 settembre, Cavallini ha ideato il primo Memorial giovanile intitolato a Paolo Rossi[...]
    Concordia, parco delle Rimembranze: installati due nuovi giochi inclusivi
    Installati due nuovi giochi inclusivi: un’altalena a nido e una giostra Carosello sulla quale possono salire tutti i bimbi, anche con la sedia a rotelle, per girare e divertirsi in compagnia.[...]

    Curiosità

    Mirandola, geologo lascia il lavoro per stare coi figli a tempo pieno: "Rompo i pregiudizi, ma che fatica!"
    Mirandola, geologo lascia il lavoro per stare coi figli a tempo pieno: "Rompo i pregiudizi, ma che fatica!"
    Andrea Pivetti, 42 anni: "Prima ero abituato a gratificazioni, risultati, all’approvazione della gente, ad uno stipendio… mentre mi sono subito reso conto che manca una cultura che sponsorizzi e gratifichi questo ruolo"[...]
    Medolla, rifiuti alla "Chico Mendes": la proposta sui social di una medollese
    Medolla, rifiuti alla "Chico Mendes": la proposta sui social di una medollese
    Multe collettive per punire l'inciviltà a devolvere il ricavato per premiare i cittadini che propongono idee e soluzioni: questo il suggerimento di una cittadina di Medolla[...]
    Da Finale Emilia la storia di  sport e solidarietà di Arduino Cavallini
    Da Finale Emilia la storia di sport e solidarietà di Arduino Cavallini
    A Scortichino, il 4 settembre, Cavallini ha ideato il primo Memorial giovanile intitolato a Paolo Rossi[...]
    I bagnini sono due labrador: salvano e portano a riva una quindicenne
    I bagnini sono due labrador: salvano e portano a riva una quindicenne
    La ragazza si era tuffata in acqua intorno alle 17 in compagnia di alcune amiche quando è stata trascinata al largo dalle forti correnti.[...]
    Cartoline in omaggio nei bar e ristoranti per "Saluti da Carpi"
    Cartoline in omaggio nei bar e ristoranti per "Saluti da Carpi"
    Un'niziativa del Comune in collaborazione con le associazioni[...]
    Calendario eterno, Dante ha vissuto gli stessi nostri giorni
    Calendario eterno, Dante ha vissuto gli stessi nostri giorni
    Il mirandolese Romano Pollastri ha studiato la ripetizione degli anni, scoprendo diverse curiosità[...]
    Bonaccini e assessori nel modenese: tappe anche a Ravarino e Bomporto
    Bonaccini e assessori nel modenese: tappe anche a Ravarino e Bomporto
    Gli investimenti per la ripartenza del territorio modenese sono stati al centro della giornata, mercoledì 14 luglio.[...]
    Arpae, online le previsioni dell’indice UV
    Arpae, online le previsioni dell’indice UV
    Il servizio di Arpae è stato rinnovato ed esteso a tutta la Regione. Previsioni quotidiane con relativi consigli di comportamento.[...]
    Benzina, oltre 11 euro in più per un pieno rispetto a un anno fa
    Benzina, oltre 11 euro in più per un pieno rispetto a un anno fa
    Faib Confesercenti Modena: "Aumenti mai visti, un salasso per consumatori e operatori"[...]