Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
03 Luglio 2022

Settimana della Celiachia: il Policlinico segue circa 1200 pazienti

MODENA- La Settimana nazionale della Celiachia (14-22 maggio) che volge al termine è l’occasione per ricordare che l’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena, con la Gastroenterologia del Policlinico diretta dal professore Antonio Colecchia, è sede di riferimento provinciale di un ambulatorio dedicato alla Malattia celiachia dell’adulto con un ambulatorio apposito al quale si accede da CUP (prime visite) con richiesta del medico di medicina generale e dello specialista e da CIP (controlli) con impegnativa rilasciata alla visita. Per i pazienti in cui la malattia insorge in età pediatrica è attivo un ambulatorio gastroenterologico che afferisce alla Pediatria, diretta dal prof. Lorenzo Iughetti.

L’ambulatorio, di cui è referente la dottoressa Valentina Boarino, vanta un’esperienza ultraventennale e segue ad oggi circa 1200 celiaci, effettuando circa 60-70 nuove diagnosi/anno in pazienti adulti; negli ultimi anni vengono seguiti anche pazienti non adulti ma di età superiore a 14 anni (età di transizione).

L’ambulatorio della Gastroenterologia Pediatrica, di cui è referente la dottoressa Anna Rita Di Biase segue ogni anno circa 400 pazienti l’anno.

“La Celiachia – spiega la dottoressa Boarino – è un’enteropatia cronica autoimmune determinata, in soggetti geneticamente predisposti, dall’assunzione di glutine, proteina presente in molti cerali quali frumento, orzo, segale. A lungo andare si determina uno stato infiammatorio con scomparsa dei villi intestinali (atrofia) con conseguente manifestazione di sindrome di malassorbimento. È quindi fondamentale una diagnosi accurata e precoce. È molto importante non improvvisare diete fai da te, che potrebbero essere dannose per la salute, ma consultare uno specialista”.

Gli esami per diagnosticare la celiachia comprendono: esami del sangue, e in caso di risultato positivo, gastroscopia con biopsia a livello del duodeno. “Una volta diagnosticata la celiachia – aggiunge la dottoressa Di Biase – l’intestino e la mucosa del paziente devono ritrovare la loro funzionalità originale: per questo motivo e per ridurre i sintomi, anche invalidanti, della malattia, il paziente deve seguire una dieta rigorosamente priva di glutine”.

L’Azienda Ospedaliero – Universitaria ha costituito un Percorso diagnostico-assistenziale grazie al quale i pazienti con sospetto clinico di Celiachia (valutati in ambulatorio, inviati dal Medico di Medicina Generale o da altri specialisti), vengono presi in carico. La Celiachia una malattia sistemica, l’ambulatorio collabora con altre specialistiche nell’ottica di un approccio multidisciplinare e collabora strettamente con l’AIC (Associazione Italiana Celiachia

“Presso il nostro servizio – conferma il prof. Antonio Colecchia – effettuiamo la gastroscopia con le biopsie duodenali, necessarie a confermare la presenza di celiachia e la successiva visita per la comunicazione della diagnosi, il rilascio dell’esenzione e le indicazioni per l’inizio della dieta senza glutine e per il successivo follow up. L’ambulatorio inoltre è centro di riferimento per pazienti che vengono inviati da altri ambulatori per la conferma della malattia e per il follow up”.

 

In questo percorso è fondamentale la collaborazione con l’Anestesia e Rianimazione 1, diretta dal prof. Massimo Girardis e con la Pediatria, diretta dal prof. Lorenzo Iughetti, quando è necessario effettuare la gastroscopia con biopsie dei pazienti pediatrici che vengono effettuate in sala operatoria.

 

“Già dall’età pediatrica – conclude il prof. Lorenzo Iughetti, – va comunque sottolineato che la malattia celiaca non è solo una patologia con espressione gastroenterologica ma anzi va considerata come malattia sistemica dal momento che l’impatto della malattia si esprime non solo con sintomi di tipo gastroenterologo. Intuire che ad esempio la bassa statura può avere come origine la malattia celiaca è fondamentale per contribuire a ripristinare una crescita corretta. L’approccio integrato dell’ambulatorio di gastroenterologia pediatrica risulta quindi fondamentale per una diagnosi corretta e completa”

 

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Tutta la stanchezza del mondo di Enrica Tesio
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere dell'albicocca
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del miele
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Devitalizzare un dente fa male?
Devitalizzare un dente fa male? E' la domanda che ci si pone quando ci si prospetta una estrazioneleggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Rimosse auto abbandonate a Bomporto e Nonantola
    Gli agenti di Polizia Locale Unione del Sorbara sabato hanno restituito decoro a due aree pubbliche[...]
    Tiroide ed eventuali nodi ora si vedono in 3 dimensioni in ospedale a Carpi
    Il software ad elevata tecnologia è stato donato dall’Associazione Pazienti Tiroidei Onlus [...]
    Scompare in Calabria, il liceo di Ancona inonda di cartoline il suo paese per rompere l'omertà
    I ragazzi e le ragazze anconetane avevano partecipato a un campo di Libera a Crotone e hanno conosciuto la mamma del giovane 19enne di cui non si hanno notizie da 9 anni: lupara bianca[...]

    Curiosità

    I cani poliziotto Arek e Folk in visita a Cavezzo dai bimbi del centro estivo
    I cani poliziotto Arek e Folk in visita a Cavezzo dai bimbi del centro estivo
    Su invito della sindaca il Nucleo Cinofili Carabinieri di Bologna ha effettuato una dimostrazione pratica che ha suscitato tanto entusiasmo e curiosità[...]
    Al Tecnopolo di Mirandola successo per lo speed dating
    Al Tecnopolo di Mirandola successo per lo speed dating
    Dottorandi ed aziende del biomedicale cercano il loro matching professionale[...]
    Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
    Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
    La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monari[...]
    TedEx Mirandola chiude i battenti e dà appuntamento all'anno prossimo
    TedEx Mirandola chiude i battenti e dà appuntamento all'anno prossimo
    Il tema del 2023 sarà "Il tempo di prenderci cura"[...]
    Finalestense a trent'anni: la voglia di vestirsi non ha età - IL RACCONTO
    Finalestense a trent'anni: la voglia di vestirsi non ha età - IL RACCONTO
    Finalestense torna in centro storico dopo due anni di pandemia. L'allegria e l'entusiasmo dei ragazzi sfilano in corteo insieme alle cerchie[...]
    Un autobus giallo sulla Provinciale: è il Duroni Bus, temporary shop per le ciliegie a San Felice
    Un autobus giallo sulla Provinciale: è il Duroni Bus, temporary shop per le ciliegie a San Felice
    Eugenio Gagliardelli, a.d. della ceramica Opera di Camposanto, porta nella Bassa la frutta della sua azienda agricola di Maranello. Il ricavato va in beneficienza[...]
    Centenario della nascita di Margherita Hack, ecco il francobollo commemorativo
    Centenario della nascita di Margherita Hack, ecco il francobollo commemorativo
    Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente.[...]
    A spasso nel bosco Tomasini a San Felice - VIDEO
    A spasso nel bosco Tomasini a San Felice - VIDEO
    Almeno per un pomeriggio, un centinaio di sanfeliciani di tutte le età ha potuto riscoprilo: grazie all'accordo tra azienda agricola Mediplants e Comune, è stato reso di nuovo accessibile. [...]
    Doppio cognome, ecco il primo bimbo registrato così all'anagrafe nel Modenese
    Doppio cognome, ecco il primo bimbo registrato così all'anagrafe nel Modenese
    Prima il padre poi la madre oppure viceversa, lo decidono i genitori[...]
    Arrivano i sassi della fortuna dell'artista Ester Fulloni a San Felice
    Arrivano i sassi della fortuna dell'artista Ester Fulloni a San Felice
    Dal 2 giugno saranno sparsi nei luoghi più frequentati del paese[...]
    • malaguti