Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
30 Novembre 2022

Integrazione, caporalato e lavoro al centro del Consiglio territoriale per l’Immigrazione

MODENANella mattinata di giovedì 14 luglio la prefetta di Modena Alessandra Camporota ha presieduto una riunione del Consiglio territoriale per l’Immigrazione: la cui composizione è stata di recente rinnovata al fine di dare nuovo impulso al ruolo che la normativa assegna all’importante consesso.

Alla riunione erano presenti rappresentanti della Regione Emilia-Romagna e della Provincia di Modena, sindaci e presidenti delle Unioni di Comuni, il dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale, il direttore dell’Ispettorato del Lavoro, il dirigente dell’Ufficio Immigrazione della Questura, la Caritas di Modena, la Croce Rossa Italiana, esponenti delle Organizzazioni sindacali, delle Associazioni delle categorie produttive e Associazioni rappresentative degli stranieri presenti sul territorio provinciale.

In aperturala prefetta, dopo aver ringraziato i partecipanti al Tavolo, ha sottolineato come il Consiglio territoriale per l’Immigrazione rappresenti la sede ideale e privilegiata per un confronto, utile ad indirizzare le attività volte al miglior governo delle iniziative di integrazione e inclusione della popolazione straniera residente nella provincia.

Prima di dare la parola ai rappresentanti degli Enti e Organizzazioni intervenute, la prefetta ha quindi illustrato i dati aggiornati relativi alla popolazione immigrata residente in provincia di Modena, che vede al 1° gennaio 2021 95.539 residenti, che rappresentano circa il 13,6% del totale: con una maggiore presenza di stranieri di nazionalità nordafricana e dell’area dell’est Europa.

Nel corso della riunione sono state affrontate le questioni relative all’integrazione della popolazione immigrata, con particolare riferimento all’emergenza Ucraina, alla formazione professionale e all’inserimento scolastico dei cittadini stranieri e del fenomeno del caporalato.

I cittadini ucraini giunti sul territorio della Provincia di Modena dall’inizio del conflitto sino al 3 luglio 2022 sono pari a 3.254: di cui 1761 adulti (189 uomini e 1572 donne) e 1.493 minori. I permessi di soggiorno rilasciati dalla locale Questura sono pari a 2701, mentre i codici STP rilasciati dall’AUSL di Modena, alla data del 13 luglio, risultano 3203.

Nell’ambito della rete di accoglienza straordinaria sono stati ospitati 177 cittadini ucraini.

Per quanto riguarda la presenza dei cittadini stranieri richiedenti asilo, attualmente sono circa 1.400 gli ospiti dei centri di accoglienza della provincia, affidati alla gestione di sette Enti e con una distribuzione dei centri di accoglienza su tutto il territorio provinciale, avendo sin dall’inizio la Prefettura perseguito la politica dell’accoglienza diffusa.

Il rappresentante della Regione ha informato sulla imminente approvazione del nuovo piano regionale triennale per l’inclusione dei cittadini stranieri, ed ha posto l’attenzione sul tema delle donne e sul loro livello occupazionale, nonché sulla tematica delle nuove generazioni.

Per quanto riguarda, infine, l’inserimento scolastico, il dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale ha riferito che i giovani ucraini inseriti ad oggi nei percorsi scolastici del territorio della provincia, sono 430: in gran parte bambini delle scuole primarie e medie con un significativo lavoro di supporto dei mediatori culturali e di psicologi e ha assicurato sull’efficacia delle iniziative messe in campo a livello provinciale al fine di garantire un percorso di studi regolare ai cittadini ucraini.

Per quanto concerne il fenomeno del caporalato nel comparto agricolo, che riguarda spesso soggetti vulnerabili e particolarmente meritevoli di tutela quali i migranti, il Direttore dell’Ispettorato del Lavoro ha evidenziato che il contrasto al caporalato e allo sfruttamento lavorativo nel settore dell’agricoltura rappresenta una delle priorità politiche individuate dal Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, ed ha illustrato l’esito del monitoraggio in corso, attraverso l’effettuazione di mirati controlli presso le aziende, nell’ambito del programma “A.L.T. Caporalato!”, sensibilizzando le associazione dei datori di lavoro e dei lavoratori.

Infine, sul tema dell’inclusione lavorativa, è stato illustrato il contenuto del progetto “Mod-IN – Modena Include”, presentato dalla Prefettura di Modena quale ente capofila ed ammesso al finanziamento a valere sul fondo FAMI, con l’obiettivo di addivenire alla costituzione di un tavolo permanente tra enti pubblici, datori di lavoro e gestori dell’accoglienza per favorire l’inserimento lavorativo dei richiedenti protezione internazionale ed i titolari di protezione.

Il processo di integrazione, ha concluso la prefetta, non può che attuarsi attraverso una governance multilivello, in cui Istituzioni statali, regionali, locali, associazioni di categoria e Terzo Settore operano sinergicamente, in una prospettiva di più ampio respiro, attraverso politiche di integrazione e di accompagnamento dei migranti in un percorso di inserimento nel contesto sociale che consenta, altresì, di prevenire fenomeni di emarginazione.

A tal fine verranno costituiti dei più ristretti gruppi di lavoro che consentiranno di analizzare i diversi ambiti di interesse per i cittadini stranieri, partendo dalla costituzione nella prossima seduta del Consiglio, del “Tavolo permanente di raccordo e monitoraggio sulla prevenzione e il contrasto dello sfruttamento lavorativo e del caporalato in agricoltura”.

La prefetta, infine, ha manifestato un particolare apprezzamento per gli interventi dei referenti delle Associazioni degli stranieri presenti sul territorio, auspicando, nel contempo una loro più ampia partecipazione, essenziale alla condivisione delle principali istanze di ciascuna comunità, considerato la varietà delle provenienze dei cittadini stranieri in questa provincia.

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Il partito dei disillusi e i governi dei migliori
Durante i sette trimestri del governo Draghi l’Italia è stata l’unica economia del G7 che ha visto aumentare il PIL trimestre su trimestre.leggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto| Tutto quello che c’è da sapere del cachi
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Prevenire la carie nei molari dei bambini? Si può
Attraverso la sigillatura dei solchi, una procedura assolutamente non invasiva ma in grado di limitare il rischio carie.leggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere dell’africanetto
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
E adesso un libro, rubrica di libri. Sei titoli che dicono: "Leggimi!"
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere della Tenerina
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchBaby gang a Finale Emilia: dopo gli arresti piano di reinserimento per i minori coinvolti
    • WatchIncidente stradale mortale a Finale Emilia, è morta Beatrice Boccasanta
    • WatchA Mirandola una benemerenza per monsignor Cavina

    La buona notizia

    Bomporto, anziani a lezione anti truffa dai carabinieri
    Non è buona cosa aprire agli sconosciuti e farli entrare in casa. E’ sempre bene diffidare degli estranei che vengono a trovarvi in orari inusuali[...]
    La miglior mucca del distretto del Parmigiano Reggiano? E' Hortensia, di San Felice
    Nata il 13 giugno 2018 dell’azienda Albe di Michele Bergamini di San Felice sul Panaro, si è aggiudicata anche il titolo di miglior mammella.[...]
    Luca Bnà, da Mirandola in Lussemburgo per giocarsi la coppa del Mondo dei pasticceri
    Mentre gli azzurri di Mancini non ce l'hanno fatta ad accedere ai Mondiali di calcio, le eccellenze della cucina nazionale - con Luca capofila per i dolci - portano i nostri colori all'analoga competizione riservata ai cuochi di tutto il mondo[...]

    Curiosità

    Il Morandi di Finale Emilia migliore scuola della provincia per il Linguistico
    Il Morandi di Finale Emilia migliore scuola della provincia per il Linguistico
    L'altra eccellenza è il Pico di Mirandola, un po' sbiadito ma sempre sul podio dei migliori licei modenesi per chi prosegue gli studi.[...]
    Esercitazione anti incendio nella Galleria dell'Alta velocità di Bologna- LE FOTO
    Esercitazione anti incendio nella Galleria dell'Alta velocità di Bologna- LE FOTO
    Lo scenario ipotizzato è stato quello di un principio di incendio su un mezzo utilizzato per la manutenzione dell’infrastruttura, in quel momento in corso di trasferimento con tre tecnici a bordo e la conseguente fermata di emergenza nella stazione sotterranea di Bologna Centrale.[...]
    Aironi guardabuoi, con il riscaldamento globale non partono per l'Africa e restano qui: salvati in 4 a Modena
    Aironi guardabuoi, con il riscaldamento globale non partono per l'Africa e restano qui: salvati in 4 a Modena
    Destabilizzati dal meteo ritardano la partenza per poi trovarsi, col calare delle temperature, con difficoltà respiratorie. Quattro esemplari in difficoltà sono stati salvati in questi giorni dal Pettirosso. [...]
    Sequestrata una falsa Ferrari: era una Toyota trasformata artigianalmente
    Sequestrata una falsa Ferrari: era una Toyota trasformata artigianalmente
    L'auto era stata trasformata nella carrozzeria e negli accessori esterni per renderla del tutto somigliante a una Ferrari F430[...]
    Mondiali, foto con la bocca tappata per i giocatori tedeschi: "Diritti umani non negoziabili"
    Mondiali, foto con la bocca tappata per i giocatori tedeschi: "Diritti umani non negoziabili"
    Protesta dei giocatori della Germania contro la decisione della Fifa di vietare la fascia arcobaleno con la scritta 'One love'[...]
    Colpa degli altri e autopromozione, i risultati della ricerca sugli stili di guida degli automobilisti
    Colpa degli altri e autopromozione, i risultati della ricerca sugli stili di guida degli automobilisti
    Seconda edizione della ricerca sugli stili di guida, commissionata da Anas e condotta da CSA Research - Centro Statistica Aziendale[...]
    Mondiali Qatar 2022, Argentina eletta la Nazionale del cuore degli italiani
    Mondiali Qatar 2022, Argentina eletta la Nazionale del cuore degli italiani
    Superscommesse e Supernews hanno lanciato un sondaggio che ha permesso a migliaia di appassionati di votare per la propria Nazionale del cuore in questo Mondiale 2022.[...]
    Nonantola, l'Osteria di Rubbiara compie 160 anni
    Nonantola, l'Osteria di Rubbiara compie 160 anni
    La famiglia Pedroni dai sei generazioni gestisce lo storico locale nella campagna di Nonantola[...]
    Aemilia 240: concluse le riprese della docufiction sul maxi-processo per infiltrazione della 'ndrangheta
    Aemilia 240: concluse le riprese della docufiction sul maxi-processo per infiltrazione della 'ndrangheta
    La docufiction andrà in onda sulla Rai dopo il lavoro di montaggio e post-produzione.[...]
    • malaguti