Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
08 Febbraio 2023

Il lascito di libri del collezionista Giovanni Selmi ora disponibile al pubblico

Un lascito di circa 450 prestigiosi volumi alla biblioteca della Fondazione di Modena, come da volontà del collezionista di libri e amante dell’arte Giovanni Selmi, va ad arricchire la sezione locale collocata in SpazioF, al piano terra di Palazzo Montecuccoli a Modena, dando risalto anche al patrimonio artistico, alla storia e alle tradizioni locali dei paesi della provincia modenese a volte trascurati.

La storia di Modena, del ducato estense, dai tempi in cui Corso Vittorio Emanuele era un canale navigabile fino agli anni più recenti, pittura e architettura della città e della provincia: sono questi i temi trattati negli importanti volumi – tra i quali si trovano diverse edizioni anastatiche e trascrizioni – ora disponibili alla cittadinanza per la consultazione e il prestito grazie all’importante donazione del compianto Giovanni Selmi. “Appassionato verso la cosa pubblica, sempre perfettamente documentato e competente, ha intrapreso nel corso della sua vita battaglie sociali ed ambientali, in un’epoca in cui i temi ambientalisti erano sconosciuti o ignorati dalla maggior parte delle persone – il ricordo dei figli Marina, Luca, Monica e Massimo –. Proprio la necessità di intervenire attivamente sulla ‘cosa pubblica’, ma in modo documentato e competente, lo ha spinto negli anni a dotarsi di un numero enorme di libri, ricerche, studi, con una particolare attenzione alla sua città natale, da lui sempre amata nonostante gli oltre 20 anni di vita trascorsi a Roma”.

Tra i titoli più interessanti sul territorio troviamo il volume ‘Al monte Cimone – gita nel Frignano’, ristampa anastatica dell’opera di fine Ottocento del Marchese Federico Carandini, ‘La strada ducale di Foce a Giovo da Lucca a Modena. Tra arte, storia e natura’, ‘La via Romea da Modena a Pistoia attraverso la terra di Fanano – storia e leggende lungo il percorso’, ‘Santa Caterina la Crocetta’, ‘Sassuolo nel Medioevo: castello e famiglie del Duecento’ e il ricercato ‘Alta Valle del Panaro – insediamento storico e beni culturali – comuni di Guiglia, Marano, Montese, Zocca’. Grazie a questa donazione è stata recuperata anche una ‘Guida di Modena e provincia’ del 1933 finanziata dalla Cassa di Risparmio di Modena.

Grande spazio nella collezione è dedicato poi alla storia del ducato estense, con volumi come la trascrizione del catalogo settecentesco delle collezioni dei duchi d’Este ‘Descrizione delle pitture esistenti in Modena nell’Estense ducal galleria’, i giornali dei viaggi di Francesco IV d’Austria d’Este, ‘Il risorgimento nel ducato estense’, ‘L’arte degli estensi’ e numerose ristampe anastatiche come il ‘Dizionario topografico-storico degli Stati estensi’ di Girolamo Tiraboschi (Bologna, A. Forni, 2002).

Non mancano alcune chicche come ‘La città illuminata – saggi sulla storia della luce artificiale a Modena’, ‘Una forma per la carità. Il “Grande Albergo dei poveri” di Modena’ e ‘Gli ospedali, le confraternite, il duca e la comunità a Modena’ di Paolo Bernabiti.

“Ci è sembrato doveroso donare questo patrimonio documentale, immaginando che ciò che si riceve possa tornare un giorno a beneficio di altri in uno spirito di comunità che si alimenta e alimenta un sano circolo virtuoso del bene comune – commentano i figli –. Questo è il motivo per cui ci siamo rivolti alla Fondazione di Modena, che in modo costruttivo ed entusiasta ha immediatamente accettato il nostro lascito. Questa istituzione, già dalla sua nascita, è stata ed è per Modena un riferimento unico nella promozione e sostegno di interventi legati al nostro patrimonio artistico e culturale, così come è stata ed è riferimento per forme di collaborazione tra il settore pubblico e privato, soprattutto a vantaggio dello sviluppo sociale ed economico della nostra città. È proprio questo impegno che nostro padre e la Fondazione avevano in comune, speriamo dunque che tale materiale possa essere utile in futuro a chiunque senta la responsabilità di costruire cultura sulla base di un’attenta informazione e di essere parte attiva e non passiva del nostro futuro”.

I libri – indicati con la dicitura ‘Donazione Giovanni Selmi’ sul catalogo online BiblioMo (www.bibliomo.it) – saranno dati in prestito liberamente secondo le modalità della biblioteca della Fondazione di Modena. Luogo che, lo ricordiamo, è stato inaugurato nel 2000 con l’obiettivo di raccogliere parte della vasta produzione editoriale delle Fondazioni bancarie e degli Istituti di credito ed è specializzato in arte e storia. La biblioteca dispone di un patrimonio di circa 14mila volumi, in gran parte a tiratura limitata e fuori commercio, e di una sezione locale dove sono collocate le opere dedicate a Modena e provincia, tra le quali ora trovano spazio anche quelle del lascito Selmi.

La biblioteca è aperta al pubblico previo appuntamento tutte le mattine, dal lunedì al venerdì, dalle 8,30 alle 13. I libri, prenotati entro le 12,30 dal portale BiblioMo o tramite mail inviata all’indirizzo biblioteca@fondazionedimodena.it, possono essere ritirati anche al pomeriggio, fino alle 18,30, presso lo SpazioF.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

"E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Nuovo scenario per lo stress test delle banche
L’ABE (Autorità Bancaria Europea), meglio conosciuta con l’acronimo inglese EBA, e la BCE (Banca Centrale Europea) hanno cambiato i criteri per misurare la capacità delle banche europee a resistere alle situazioni sfavorevoli del mercato finanziario.leggi tutto
Come risparmiare energia, i consigli di Sinergas - L'impianto fotovoltaico
Un impianto fotovoltaico da 3 kWp installato sul tetto di un’abitazione media permette di ridurre fino al 60% il prelievo di energia elettrica dalla reteleggi tutto
Al giardino ancora non l’ho detto | Rubrica Botanica
La passione per piante e fiori? Fa bene alla salute! Rubrica botanica a cura di Francesca Monarileggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere dello zabaione
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Consigli di salute
Quando si perdono i denti, vanno sostituiti. Anche quelli dietro che non si vedono
Si può creare un’instabilità di tutta l’arcata dentale, quindi cefalee e problemi posturali, dolori alle articolazioni, mal di schiena e tensioni muscolari.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchQuando l'emicrania è donna. A che punto sono i nuovi studi per debellare il mal di testa
    • WatchPiù di 2500 multe all'autovelox di Massa Finalese: il bilancio della Polizia Locale di Finale Emilia
    • WatchPolizia Locale di Mirandola, il bilancio del 2022

    La buona notizia

    Terreni agricoli nei pressi della villa Pico di Portovecchio, indetto il bando per la concessione
    La struttura di San Martino Spino in epoca rinascimentale era un allevamento di cavalli, poi centro logistico militare[...]
    Mirandola, 47 posti in più all'asilo per bimbi e bimbe, aprono due nuovi nidi
    Questa mattina  è stato il turno del Micronido “Belli & Monelli” (viale della Favorita, 9) alla presenza delle istituzioni locali.[...]
    Quando l'emicrania è donna. A che punto sono i nuovi studi per debellare il mal di testa
    Nel periodo compreso tra pubertà e menopausa, circa il 27 per cento delle donne ne risulta affetto[...]

    Curiosità

    La California tra la Bassa e l'America, intervista alla regista Cinzia Bomoll
    La California tra la Bassa e l'America, intervista alla regista Cinzia Bomoll
    Chiacchierata sul cinema, Tik tok, miti e futuro con la regista bolognese Cinzia Bomoll alla prima del suo ultimo film nella Bassa[...]
    Medolla, l'azienda Menù protagonista a Sanremo con una pizza dedicata a Chiara Ferragni
    Medolla, l'azienda Menù protagonista a Sanremo con una pizza dedicata a Chiara Ferragni
    L'azienda Menù di Medolla è stata confermata per il terzo anno consecutivo official supplier di Casa Sanremo[...]
    Sono arrivati i Giorni della Merla, ecco la loro storia
    Sono arrivati i Giorni della Merla, ecco la loro storia
    Secondo la leggenda, se i giorni della merla sono freddi, la primavera sarà bella; se sono caldi, la primavera arriverà in ritardo.[...]
    A Carpi boom di multe per le infrazioni col semaforo rosso: se ne fa una ogni due ore. Ogni giorno
    A Carpi boom di multe per le infrazioni col semaforo rosso: se ne fa una ogni due ore. Ogni giorno
    Il semaforo più "bucato" è quello nell’intersezione fra via Guastalla e la tangenziale “Losi”, in direzione ovest (cioè verso Rio Saliceto)[...]
    Modena, una grande coperta in piazza Grande contro la violenza sulle donne
    Modena, una grande coperta in piazza Grande contro la violenza sulle donne
    La grande coperta sarà formata da quadrati di 50x50 cm eseguiti ai ferri o all’uncinetto da chiunque voglia partecipare all'iniziativa[...]
    Il libro bomba del principe Harry tradotto in Italia a Carpi: "Tutto rimasto segreto fino all'ultimo"
    Il libro bomba del principe Harry tradotto in Italia a Carpi: "Tutto rimasto segreto fino all'ultimo"
    Parla una delle traduttrici italiane della casa editrice, la carpigiana Sara Crimi[...]
    Buon compleanno Liliana Cavani, per la regista carpigiana grande festa per i suoi 90 anni
    Buon compleanno Liliana Cavani, per la regista carpigiana grande festa per i suoi 90 anni
    A Roma il sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi ha organizzato per la cineasta conterranea un rendez vous nella sede del Ministero con tutti i grandi nomi della cultura[...]
    Alle Tattoo, al MAT75 di Limidi di Soliera saranno esposti i tatuaggi dedicati a Gianluca Vialli
    Alle Tattoo, al MAT75 di Limidi di Soliera saranno esposti i tatuaggi dedicati a Gianluca Vialli
    Tante le persone recatesi nello shop di Alle Tattoo per commemorare attraverso un tatuaggio la scomparsa del grande campione[...]
    Modena al terzo posto tra le città italiane più educate
    Modena al terzo posto tra le città italiane più educate
    Preply - piattaforma globale di apprendimento delle lingue - ha realizzato uno studio per individuare le città più educate d’Italia[...]
    Disegnate a Soliera da Alle Tattoo le nuove divise del Volley Modena
    Disegnate a Soliera da Alle Tattoo le nuove divise del Volley Modena
    La collaborazione tra lo sport e l'artista modenese sfocerà anche in eventi benefici dove si potranno acquistare le maglie delle giocatrici[...]
    • malaguti