Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
27 Maggio 2024
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Debiti del Comune San Felice, Silvestri (centrosinistra): “Noi lo abbiamo ridotto, e non si trattava di capricci”

SAN FELICE SUL PANARO  - Un tema caldo nella campagna elettorale per le amministrative di San Felice sul Panaro - dove si confrontano il sindaco uscente (centrodestra) Michele Goldoni e il sindaco di cinque anni fa, Alberto Silvestri (centrosinistra) - è quello del debito del Comune.
Ovvero, quella quota di circa 13 milioni di euro accumulata negli anni passati, cui si aggiunge la questione fotovoltaico che prevederebbe il pagamento di una maximulta da un milione di euro se si confermasse la sanzione del Gestore dei servizi energetici (GSE) per il presunto “artato frazionamento” dei tre campi fotovoltaici. Tutti problemi che hanno convinto l'amministrazione Goldoni a un aumento delle tasse per tutti i cittadini, nel 2022, e che ora tornano in campagna elettorale.

"Qualche sassolino piccolo piccolo me lo tolgo  - ha spiegato Alberto Silvestri nel corso della cena di autofinanziamento che è stata organizzata giovedì sera al Circolo Arci di Confine, cui hanno partecipato anche la consigliera regionale Palma Costi e il presidente della Regione Stefano Bonaccini -  perché come tutti noi ho assistito a questi cinque anni di amministrazione che non mi hanno soddisfatto ovviamente.  Ci hanno detto che abbiamo lasciato un Comune pieno di debiti, ingessato dove non si poteva fare niente.  Io vi butto lì qualche considerazione poi prendete voi le conclusioni.
E' vero che nel 2019 quando si sono insediati hanno trovato un debito di 13 milioni e 300 mila euro circa, ma è altrettanto vero che quando nel 2009 ci siamo insediati noi il debito era di 16 milioni e 400 mila euro: un po' più alto.

"Il tema è che quel debito non sono capricci - illustra il candidato del centrosinistra -  sono molti fatti con opere pubbliche quindi investimenti e come in tutte le famiglie  il tema non è il debito, ma pagare la rata e se le cose stanno in piedi non c'è problema: si chiama "Equilibrio di bilancio". E' l'equilibrio di bilancio l'abbiamo sempre avuto. Vi ricordo il fotovoltaico, che non è un tema così da poco perché intanto è stato un investimento fatto in leasing di oltre 18 milioni di euro e quell'investimento ce l'hanno dato le istituzioni finanziarie, che non è un'opera di beneficenza, sono soggetti finanziari che prima di darti i  soldi ti fanno i raggi X come hanno fatto a noi e a quel tempo ci hanno trovato assolutamente in regola e solvibili. Con quei finanziamenti abbiamo fatto in fotovoltaico 12 anni fa, e sono 12 anni che nelle casse del Comune entrano mediamente 500.000 euro puliti, netti tutti tutti gli anni, quindi più o meno sono entrati sei milioni di euro in questi 12 anni e non mi sembrano pochissimi.
Altra cosa: sempre con quel debito di 16 milioni e 4 sulla gobba noi abbiamo affrontato il terremoto, l'emergenza ricostruzione tutto quello che c'era da fare è stato fatto e non ci siamo mai lamentati. Ultima cosa: noi abbiamo messo in piedi anche una farmacia che dà un servizio di qualità alla popolazione e che porta nelle casse del Comune altri 100 mila euro.

Quindi tutto sommato una qualche azione per non mettere le mani nelle tasche dei cittadini è stata fatta con successo. Non lo dico con spirito di rivalsa però poi a forza di sentirsi dire "Comune è indebitato, il Comune è ingessato, non si può fare niente permettete almeno che io faccia un po' di chiarezza

Poi Silvestri rivolto ai sostenitori che affollavano la cena di autofinanziamento ha illustrato i temi della campagna elettorale: 

La nostra idea di amministrare una comunità è molto diversa. Noi tutti siamo sempre immersi in cambiamenti profondi e possiamo affrontarli solo se non ci arrendiamo alla paura del futuro e se non ci abbandoniamo alla solitudine: abbiamo di fronte sfide molto importanti, il cambiamento climatico, l'intelligenza artificiale, l'invecchiamento demografico. Questo in particolare è un tema importante con la ricadute sulla salute, sul sistema sanitario, sui servizi socio sanitari, abitativi, sull'assistenza. Queste sfide oltre ad offrire nuove opportunità di sviluppo per chi riuscirà a coglierle, purtroppo però provocano anche nuove diseguaglianze e nuove povertà, allora per queste ragioni non è più sufficiente amministrare la sola quotidianità  come se tutte queste problematiche non ci riguardassero. Ci riguardano eccome! Siamo convinti che le politiche pubbliche locali debbano tenerne conto e cercare di coniugare le prospettive e le opportunità future con la realtà quotidiana dei problemi che tutti i giorni la nostra gente deve affrontare.
Questo è uno dei compiti dell'amministrazione e le politiche che vogliamo attuare dovranno rivolgersi alla cura delle persone, alla cura del paese, alla cura delle relazioni, essere interdipendenti con le politiche territoriali, favorire la conoscenza e favorire il collegamento con altri territori. Bisogna essere all'altezza dei cambiamenti, un paese che attragga residenti, concluda finalmente la ricostruzione del patrimonio pubblico valorizzando il centro storico e le frazioni.

A San Felice vogliamo sviluppare i servizi socio sanitari domiciliari in accordo con l'Unione e ci impegniamo a continuare a lavorare affinché all'ospedale di Mirandola continui ad essere potenziato per rispondere al meglio ai bisogni di cura del nostro territorio.

Vogliamo avere cura della scuola, delle nuove generazioni, vogliamo favorire lo sviluppo economico e sociale nel nostro territorio perché sia sostenibile ed inclusivo, cercando di cogliere tutte le opportunità che l'innovazione tecnologica mette a disposizione e vogliamo riconoscere all'associazionismo di ogni tipo  - dallo sport alla cultura a quello ludico a quello sociale - l'importanza che merita e renderlo protagonista di una stagione nuova . Perché l'associazionismo sviluppa solidarietà e coesione, perché favorisce la partecipazione alla vita pubblica e perché rigenera le relazioni tra le persone: siamo fermamente convinti che solo una comunità più coesa riesca ad essere più giusta e attenta alle persone e riesca a infondere sicurezza e affrontare così le paure provocate dalla complessità del tempo che stiamo vivendo".

 

SulPanaro Expo

RESTO D'ITALIA E MONDO

Rubriche

Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 4
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 3
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Glocal
Il loop della scarsità
Glocal - La nostra è un’epoca plasmata da un eccesso di stimoli che ci seducono nella direzione dell’accumulo: consumare più del necessario, acquistare oggetti inutili e cercare piaceri effimeri.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 2
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
“E adesso un libro” | Rubrica di libri - 6 titoli da non perdere
Rubrica - La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monari.
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere della focaccia fiorita
Rubrica - Creatività, ortaggi e farine; questi gli ingredienti che danno vita a questa scenografica focaccia. Rubrica a cura di Francesca Monari
Superbonus - nuova comunicazione preventiva
Rubrica - Ce ne parla il dottor Alessandro Bergonzini: commercialista e revisore legale, residente a Camposanto
Linee guida per i Social | Ecco come creare post perfetti in pochi e semplici passaggi
Rubrica - Ed eccoci al terzo appuntamento con Susanna Baraldi, titolare di un’agenzia di comunicazione mirandolese. Oggi impareremo a destreggiarci tra post, reel e video.

Sul Panaro on air

    • WatchUn parco per Adam Ferlin, musicista e tatuatore mai dimenticato a Finale Emilia
    • WatchUn selfie da 3 milioni di euro col capolavoro del Guercino ora esposto nel Duomo di Finale Emilia
    • WatchI Rulli Frulli volano a New York: portano le frittelle di Finale Emilia all'ONU
  • I più letti

  • Most Read Posts

    • Non ci sono elementi
  • La buona notizia

    La storia
    Un selfie da tre milioni di euro col capolavoro del Guercino ora esposto nel Duomo di Finale Emilia
    Il ritorno dell'opera pone adesso Finale Emilia al centro del circuito degli appassionati cultori dell'artista seicentesco centese, per il quale in America vanno letteralmente pazzi
    La storia
    Destinazione New York per i Rulli Frulli: da Finale Emilia portano le frittelle della Bassa all'Onu
    L'occasione è la conferenza annuale degli Stati che hanno siglato la Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità
    Fatto in casa
    Parchi dei quartieri in festa a San Felice: ecco il programma di "Estate nei parchi"
    Si comincia sabato 25 maggio a Dogaro. Poi il 31 Villa Gardè, il 6 giugno a Rivara, il 15 a Confine, il 20 al parco Puviani, il 27 al parco Conad, il 2 luglio a San Biagio, l’11 al parco Ciro Menotti, il 13 luglio al parco Estense, il 25 luglio a Pavignane

    Curiosità

    Solara, i pavoni diventano un caso: "Danneggiano auto e tetti delle case"
    Il caso
    Solara, i pavoni diventano un caso: "Danneggiano auto e tetti delle case"
    Tra gli abitanti della frazione di Bomporto c'è chi chiede che per gli animali si trovi un'area protetta
    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    Il punto
    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    La Polizia Locale del Sorbara lo ha trovato con le videotrappole: aveva danneggiato con un cacciavite l’apertura elettronica dei cassonetti per la raccolta differenziata dei rifiuti per ben due volte, in due distinte giornate
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Curiosità
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Un recente studio di BonusFinder Italia ha analizzato le 50 città più grandi d’Italia tenendo conto di diversi fattori chiave che caratterizzano l'esperienza di divertimento.
    Il Guercino torna a casa, a Finale Emilia, 12 anni dopo il terremoto
    Taglio del nastro
    Il Guercino torna a casa, a Finale Emilia, 12 anni dopo il terremoto
    Vale più di tre milioni di euro - è questa la stima dell'assicurazione - e sul mercato  dell'arte è ambitissimo: gli americani vanno pazzi per le opere dell'artista centese
    Da Mirandola a Bordeaux, piccoli musicisti della Bassa in missione in Francia
    Per i più piccoli
    Da Mirandola a Bordeaux, piccoli musicisti della Bassa in missione in Francia
    Continuano le attività a Bordeaux per la piccola delegazione della Fondazione Scuola di Musica Carlo e Guglielmo Andreoli.
    Per la riapertura del duomo di Finale Emilia un annullo postale speciale
    Ultime notizie
    Per la riapertura del duomo di Finale Emilia un annullo postale speciale
    In occasione della riapertura al culto del Duomo di Finale Emilia che avverrà domenica 26 maggio, Poste Italiane attiverà un Ufficio Postale Temporaneo
    Aurora boreale visibile anche sui cieli della Bassa modenese
    Curiosità
    Aurora boreale visibile anche sui cieli della Bassa modenese
    Lo storico evento, rarissimo alle nostre latitudini, sarà probabilmente visibile anche nella serata di oggi, sabato 11 maggio
    La corona di Mary of Modena, Maria Beatrice d'Este regina d'Inghilterra, torna nel modenese
    La storia
    La corona di Mary of Modena, Maria Beatrice d'Este regina d'Inghilterra, torna nel modenese
    Una grande occasione per conoscere la storia straordinaria della principessa modenese, non così nota, unica donna italiana che diventò regina d'Inghilterra.
    A Zocca il concorso per scegliere chi suona sul palco di Vasco Rossi a Milano e Bari
    L'incontro
    A Zocca il concorso per scegliere chi suona sul palco di Vasco Rossi a Milano e Bari
    A Zocca nasce il “Festival occa paese della musica” concorso canoro in collaborazione con Vasco Rossi
    Aceto balsamico, al solierese Fabio Franciosi il titolo di “Re della tavola”
    Ultime notizie
    Aceto balsamico, al solierese Fabio Franciosi il titolo di “Re della tavola”
    Al 19° “Palio della Ghirlandina” dedicato alla produzione familiare di aceto tradizionale di Modena di qualità

    chiudi