Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
30 Settembre 2022

Mirandolexit, Stefano Lugli (Sc): “Un salto nel buio per tutta la Bassa Modenese”

“Un salto nel buio per tutta la Bassa Modenese”. Così Stefano Lugli, consigliere comunale di Sinistra Civica per Finale Emilia, commenta la decisione di Mirandola di recedere dall’Unione Comuni Area Nord.
Scrive Lugli:
Il consiglio comunale di Mirandola ha deliberato l’uscita dall’Unione che formalmente avverrà il 1 gennaio 2021 dopo 6 mesi in cui tutti i servizi che i nove comuni avevano conferito in Unione dovranno essere riorganizzati, a partire dalle sedi e dal personale, a cui va tutta la nostra solidarietà per il trambusto nel quale sono stati improvvisamente catapultati.

L’uscita di Mirandola dall’Unione dei Comuni è un salto nel buio per tutta la bassa modenese e un atto unilaterale ed irresponsabile in un momento storico in cui la ricostruzione post sisma e la gestione delle conseguenze della pandemia richiederebbe la maggior collaborazione possibile fra comuni anziché l’avvio di un doloroso e costoso divorzio fatto sulla pelle dei cittadini. Perché saranno i cittadini di tutta la bassa modenese a pagare l’irresponsabilità leghista in termini di qualità, quantità e tariffe di servizi gestiti a livello sovracomunale ed erogati a tutti i cittadini alle stesse condizioni indipendentemente dal comune di residenza. La Mirandolexit non rende più forte Mirandola, anzi la frammentazione rende tutta la bassa modenese più debole e trasforma Mirandola da comune guida del distretto a un ente isolato e dal peso politico irrilevante.

La destra mirandolese sostiene che i nove comuni avrebbero dovuto conferire tutti i servizi in Unione per poi arrivare alla fusione in un unico comune e in tal senso il sindaco Greco aveva posto un vero e proprio ultimatum agli altri sindaci sostenendo che Mirandola paga più di quanto riceve. Noi crediamo che questa argomentazione sia un pretesto e sia priva di fondamento.

È un pretesto perché l’uscita dall’Unione non è contenuto nel programma di mandato del sindaco Greco e perché la lega mirandolese fin dalla vittoria elettorale ha sempre indicato nell’Unione il nemico a cui addossare le colpe della propria palese inadeguatezza sostenendo che forze esterne a Mirandola impedissero il cambiamento promesso. Siamo certi che questo atteggiamento proseguirà, perché alimentare i conflitti anziché risolvere i problemi è nella natura della Lega e perchè l’uscita dall’Unione e la riorganizzazione dei servizi non sarà una passeggiata e anche Mirandola ne pagherà lo scotto.

È priva di fondamento perché per stessa ammissione dei fuoriusciti non esiste alcuna analisi sui costi e i benefici della Mirandolexit e perché il valore dell’Unione non si misura solo in termini di bilanci ma soprattutto in termini di qualità dei servizi e capacità di estendere i servizi non su un bacino di poche migliaia di cittadini ma su un territorio che conta quasi 90.000 residenti e che esprime uno dei Pil più avanzati d’Italia.

Noi crediamo che all’irresponsabilità leghista si debba rispondere aggiornando il progetto di Unione alla nuova dimensione e ricercando la maggior integrazione possibile fra servizi senza cadere nella trappola della fusione alimentata strumentalmente dalla Lega. Perché all’interno di una cornice di servizi condivisi ogni comune deve mantenere la propria autonomia e la propria identità, non per mero spirito campanilistico ma perché è all’interno dei comuni che si esercita quella partecipazione alla vita democratica e si alimenta quella coesione sociale che non è replicabile né sovrapponibile in un comune unico contenente entità molto diverse tra dal punto di vista sociale, demografico ed economico.

Ma tutto questo non è sufficiente se non si apre l’Unione al confronto e alla partecipazione con tutte le associazioni sociali ed economiche del territorio e non si fa uno sforzo per far comprendere ai cittadini che l’Unione non è uno spazio riservato ai politici ma un ente fondamentale per la qualità della vita della bassa modenese.

P.S.
Per chi non conosce l’Unione vale la pena ricordare che l’ente nato nel 2003 per volontà dei 9 comuni gestisce oggi – in modo non sempre omogeno ma non per questo meno efficace – servizi fondamentali come l’istruzione e l’assistenza agli anziani e ai disabili, la scuola di musica e il servizio civile, le politiche ambientali e il centro di educazione alla sostenibilità “La Raganella”, i tributi e le pratiche sismiche per l’edilizia, lo sportello attività produttive e il marketing territoriale. Senza dimenticare che il presidente dell’Unione partecipa alle riunioni provinciali in cui si decide la programmazione sanitaria territoriale.

Stefano Lugli
Consigliere comunale Sinistra Civica per Finale Emilia

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto| Tutto quello che c’è da sapere del melograno
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
“E adesso un libro:rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere della giuggiola
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Il paradosso energetico. E non solo
Da giorni assistiamo ad un vero e proprio assalto mediatico sull’ingiustificato ed indiscriminato aumento del costo dei beni energetici, che metterà in ginocchio imprese e famiglie.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell'autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere della piadina
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri” Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto. Tutto quello che c’è da sapere dell’anguria
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Inaugurata a San Prospero la palestra intitolata a Luigi Vaccari
    Nella targa posta a suo ricordo una sua celebre frase: "Lo sport ha un solo colore, quello dell'arcobaleno"[...]
    Pork Factor Concordia, 25 mila euro donati a cinque realtà dedicate ai bambini
    Oltre ai I fiol d’la schifosa altre associazioni hanno contribuito: Musicanima; Ciclisti amatoriali di Concordia; Tennis Club Concordia; Avis Concordia; Allenatori giovanili Pol Possidiesi[...]
    A Mirandola ripartono i corsi dell’Università della Libera Età “Bruno Andreolli”
    I corsi sono completamente gratuiti. Gli incontri si svolgeranno presso la “Sala Trionfini” in piazza Ceretti[...]

    Curiosità

    Mirandola, il sindaco incontra i 40 studenti del "Summer camp"
    Mirandola, il sindaco incontra i 40 studenti del "Summer camp"
    Mercoledì 28 settembre, presso le Scuole medie cittadine “Montanari”, il sindaco di Mirandola Alberto Greco ha voluto portare un saluto ai 40 studenti che stanno prendendo parte al "Summer Camp"[...]
    Riuscito il test Nasa: la sonda Dart ha colpito l'asteroide
    Riuscito il test Nasa: la sonda Dart ha colpito l'asteroide
    Il test è stato pensato per mettere alla prova la capacità di deviare un asteroide in caso di possibile collisione con la Terra: immagini raccolte dal minisatellite italiano LiciaCube[...]
    Omar Ahmed, il giovane talento modenese che ha incantato la giuria di X-Factor
    Omar Ahmed, il giovane talento modenese che ha incantato la giuria di X-Factor
    Il giovane ha superato il primo turno di audizioni e continua il processo di selezione del talent.[...]
    Scappa da casa a Reggio Emilia, cagnolina ritrovata a Modena
    Scappa da casa a Reggio Emilia, cagnolina ritrovata a Modena
    Aveva vagato per strada per 11 giorni. Dimagrita e spaesata, è stata riabbracciata dalla sua anziana padrona che la stava cercando incessantemente[...]
    Alcol test volontario al Pattaya, ragazzi e ragazzi hanno a cuore la sicurezza stradale
    Alcol test volontario al Pattaya, ragazzi e ragazzi hanno a cuore la sicurezza stradale
    La campagna della Polizia Locale Area Nord ha coinvolto più di 250 persone[...]
    Il sexting? "Non è tradimento"
    Il sexting? "Non è tradimento"
    A tradire online sarebbe secondo un sondaggio il 75% degli italiani fidanzati o sposati[...]
    A Cavezzo arrivano i sassi portafortuna di Ester Fulloni
    A Cavezzo arrivano i sassi portafortuna di Ester Fulloni
    Data del rilascio: domenica 18 settembre. Chi li trova può tenerseli o farli ancora girare[...]
    Regina Elisabetta, quando Buckingham Palace rispose alla lettera di un bambino di Mirandola
    Regina Elisabetta, quando Buckingham Palace rispose alla lettera di un bambino di Mirandola
    Quattro anni fa, un bambino di Mirandola scrisse una lettera indirizzata alla regina e ricevette risposta da Buckingham Palace[...]
    In vacanza perde un dispositivo collegato al telefono della figlia disabile: lo rintraccia a Cavezzo
    In vacanza perde un dispositivo collegato al telefono della figlia disabile: lo rintraccia a Cavezzo
    E' quanto è accaduto quest'estate, a Cattolica, ad una famiglia di Rovigo: la donna ha scritto un post in un gruppo Facebook cittadino, nella speranza che il dispositivo possa essere restituito[...]
    • malaguti