Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
27 Settembre 2021

Contributi alle associazioni raddoppiati, Bertolamasi: ”Aiuti per uscire da un anno drammatico”

MODENA- “Abbiamo raddoppiato gli sforzi per tenere vivo il settore della cultura: per non perdere un patrimonio pubblico che a Modena c’è e che vogliamo mantenere, nella consapevolezza che anche grazie a esso la nostra città potrà uscire da quest’anno drammatico”. Lo ha detto Andrea Bortolamasi, assessore alla Cultura, rispondendo in Consiglio giovedì 21 gennaio a un’interrogazione della consigliera Elisa Rossini di Fratelli d’Italia – Popolo della Famiglia, sulla delibera di Giunta che ha raddoppiato i contributi, per complessivi 89 mila euro, alle 40 associazioni culturali modenesi che avevano già partecipato a un precedente bando.

Ai quesiti posti dalla consigliera sull’iscrizione dei beneficiari all’Elenco comunale delle forme associative, e su quando e se l’Amministrazione intenda adeguare al Codice del Terzo settore i propri Regolamenti relativi alla concessione di contributi e al rapporto con le associazioni, l’assessore Bertolamasi ha chiarito che il Comune può destinare contributi alle associazioni indipendentemente dalla loro iscrizione all’Elenco (che ha una funzione essenzialmente ricognitiva), e che il Codice del Terzo Settore, peraltro non ancora pienamente operante, non impedisce di destinare contributi a sostegno di attività realizzate in piena autonomia dalle associazioni.

Rossini chiedeva, inoltre, “per quale motivo si è deciso di impegnare denaro pubblico per garantire sostentamento alle associazioni in un momento in cui famiglie e imprese sono in grandissima difficoltà a causa della pesante crisi economica conseguente all’emergenza epidemica e avrebbero dunque necessità di vedere su di loro concentrate tutte le risorse disponibili”. Bortolamasi si è soffermato sul punto affermando: “Credo rappresenti il non-detto alla base dell’interrogazione e rimarchi, se ce ne fosse ancora bisogno, la distanza tra due idee, diverse, di società, di città. E cosa sono le associazioni culturali se non famiglie e imprese? Cosa sono gli uomini e le donne, che hanno deciso di costruirsi un percorso di vita e lavoro, nella cultura?”.

Il settore cultura, ha sottolineato l’assessore, è un comparto produttivo che significa anche lavoro e mai come in questo momento ha dimostrato la sua estrema fragilità, con la pandemia che ha cancellato spettacoli dal vivo, incontri culturali in presenza e ogni possibile rassegna, mostra o iniziativa live per la maggior parte del 2020. Con la conseguenza che le associazioni culturali di rilevanza locale sono in gravissime difficoltà economiche: non solo per la mancanza di incassi da biglietti o da iscrizioni a corsi, ma anche per l’impossibilità di partecipare a bandi di finanziamento che richiedono di rendicontare le produzioni effettivamente veicolate al pubblico o di far circuitare le proprie produzioni.

Quanto al quesito posto dalla consigliera sul perché non fossero indicati nelle delibere bisogni specifici e definiti come previsto dal decreto legislativo per il coinvolgimento degli enti del terzo settore da parte delle amministrazioni pubbliche, Bortolamasi ha risposto che si deve definire cosa si intende per bisogni sociali. “La cultura per noi – ha detto l’assessore – è un bene comune che sta alla base dello stare bene, dello stare insieme, che costituisce un fondamento della comunità. Teatri, sale prove, circoli culturali sono molto diffusi a Modena, e stanno pagando un prezzo altissimo: compito del Comune è preservarli e tutelarli. Le associazioni di non professionisti e professionisti – ha proseguito – svolgono un ruolo importantissimo diffondendo e arricchendo il nostro patrimonio culturale che si esprime in musica, teatro, letteratura, arti visive, cinema. Alla domanda di definire quali bisogni si soddisfano utilizzando denaro pubblico per la cultura – ha concluso Bortolamasi -rispondo che si soddisfano bisogni primari della nostra società, che afferiscono a quella sfera di relazioni, socialità, incontro che rappresenta la base di ogni comunità”.

Dichiarandosi non soddisfatta, la consigliera Rossini ha ribattuto che l’interrogazione era diretta a capire “perché non si sono seguiti percorsi di coprogettazione e sono stati dati contributi a fondo perduto. Siamo d’accordo sull’importanza della cultura, ma il Comune ha deciso di aiutare queste associazioni in modo difforme rispetto alle indicazioni della normativa del terzo settore, in base alla quale l’amministrazione coinvolge le associazioni in un suo progetto, non eroga semplicemente contributi. Se, invece, vogliamo dare contributi a fondo perduto – ha concluso Rossini – allora diamoli anche a tutte le associazioni che si occupano di cura delle persone, per una questione di equità: ci sono altri settori e altre famiglie che stanno soffrendo”.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Consigli di salute
Dente del giudizio: cos'è e cosa fare
Hai male al dente del giudizio e vuoi saperne di più prima di estrarlo? Questo post fa al caso tuo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere sul pomodoro
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Dopo 12 anni di studi trovata la causa più frequente di infezione da Streptococco B sui bambini appena nati
    Lo studio dell'Università di Modena ha coinvolto 30 centri ed una popolazione di oltre 400.000 neonati. [...]
    Imbrattano i muri e poi se ne vergognano: a Ravarino i ragazzi rimettono a posto i loro danni
    La rabbia dei cittadini per questi atti di vandalismo si era diffusa rimbalzando sui social[...]
    Mirandola, il nido di via Poma selezionato per un progetto regionale
    Il progetto è destinato ai bimbi da zero a sei anni per l’apprendimento della lingua inglese.[...]

    Curiosità

    Nonantola, ecco i vincitori della rassegna degli Aceti Balsamici Tradizionali di Modena
    Nonantola, ecco i vincitori della rassegna degli Aceti Balsamici Tradizionali di Modena
    Sono stati premiati all’interno di “Sóghi, Saba e Savór”[...]
    A Finale Emilia un monumento per ricordare Libero Borsari
    A Finale Emilia un monumento per ricordare Libero Borsari
    Il pilota motociclistico finalese è scomparso nel 1952[...]
    Cercare una baby sitter online: lo studio della piattaforma Sitly
    Cercare una baby sitter online: lo studio della piattaforma Sitly
    Sitty, gruppo internazionale che opera in Italia attraverso la piattaforma www.sitly.it , ha voluto delineare il profilo del genitore tipo che ogni giorno seleziona le babysitter online.[...]
    Tra clima e immaginazione: il meteorologo Luca Lombroso tra analisi e nuove visioni
    Tra clima e immaginazione: il meteorologo Luca Lombroso tra analisi e nuove visioni
    Lunedì 27 settembre, alle ore 10, incontro live streaming con il metereologo[...]
    Bomporto, Aipo cambia le guarnizioni ai portoni Vinciani
    Bomporto, Aipo cambia le guarnizioni ai portoni Vinciani
    Nuovo intervento di manutenzione straordinaria interamente finanziato da Aipo [...]
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    Cavallo scavalca la recinzione e se ne va a spasso
    La sua presenza, però, non è passata inosservata[...]
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Fa un bonifico ma arriva a un truffatore: imbroglio sventato dai Carabinieri
    Vittima un imprenditore che voleva spostare 15 mila euro[...]
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    Animali, dopo il lockdown più rinunce di cani e gatti
    In aumento il numero degli animali affidati alle strutture intercomunali: quest’anno già oltre 50, mentre continuano i controlli sulle staffette illegali dal sud Italia[...]
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Massa Finalese, l'incredibile storia di Giulia e Leda: si sposano grazie all'incontro col "bambino zero" di "Veleno"
    Grazie alla conoscenza comune del "bambino zero" e del giornalista Pablo Trincia, Giulia e Leda si sono conosciute e sposate nel giro di pochi mesi[...]