Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Lavoro illegale: la provincia modenese è al primo posto per numero di lavoratori irregolari

MODENA- Gli ultimi dati pubblicati dalla Guardia di Finanza lo scorso dicembre, hanno rivelato che il 42% dei datori di lavoro ispezionati, hanno alle dipendenze lavoratori completamente in nero, equamente divisi tra lavoratori italiani e stranieri.

È questo l’allarme lanciato dalla sezione Coordinamento Legalità di Cgil Modena nelle province emiliano-romagnole, “una situazione- secondo Cgil– ufficialmente sancita dalla stessa relazione 2020 emessa dal Ministero dell’Economia, che pone la l’Emilia Romagna al terzo posto “rosso” nazionale per il riscontro di irregolarità nel lavoro“.

E nel quadro delle province regionali, Modena risulta al peggior primo posto per numero di lavoratori irregolari scoperti e per numero di imprese che hanno utilizzato mano d’opera irregolare e in nero.

“Situazioni di lavoro pesanti e fuori regola, che penalizzano e umiliano tantissime lavoratrici e lavoratori- spiega Cgil- confermate dall’ultimo Report dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro che mostra, per l’anno appena passato, i progetti/programmi dei vari Ispettorati Provinciali, per rafforzare la prevenzione al fine di garantire l’integrale rispetto delle normative sul lavoro, previdenza ed assistenza sociale. Tali iniziative preventive sono rivolte ai datori di lavoro“.

Anche gli ispettorati del lavoro, quindi, si impegneranno in ogni territorio per spingere ed educare le imprese a ridurre il lavoro nero e irregolare e rispettare i Contratti Nazionali di Lavoro.

La provincia di Modena risulta al primo posto, seguita dalle province di Potenza e Matera al secondo, Reggio Emilia e Parma al terzo, Bologna al quarto, Genova al quinto e Rimini al sesto.

Per quanto riguarda invece i dati della “campagna di vigilanza straordinaria nel settore delle cooperative”, l’Emilia-Romagna risulta la terza Regione sul podio rosso delle “cooperative irregolari”, dopo Campania e Lombardia con decine di imprese denunciate.

“In questo settore delle coop fasulle– scrive Cgil-  siamo però la prima regione (e dopo l’Emilia-Romagna ci sono Lombardia e Piemonte) per il “numero di lavoratori irregolari e in nero”.

 “Di queste false coop emiliano-romagnole, il 78% NON sono associate alle Centrali Cooperative, firmatarie dei Protocolli di regolarità,  infatti tra le motivazioni di irregolarità denunciate, spicca che oltre il 30% di quelle ditte NON applicano i contratti di lavoro stipulati dalle organizzazioni sindacali più rappresentative”.

Da Cgil fanno sapere che “questi duri virus che, da tempo e in via crescente, infettano la nostra economia regolare e il lavoro pulito, non si sono alleggeriti nell’anno del Covid, accrescendo le fessure di accesso alle “proposte di sostegno” degli investimenti malavitosi.

Una fase perciò rischiosa e in peggioramento che richiede un impegno straordinario per garantire il diritto al lavoro pulito e il sostegno all’imprenditoria in regola col fisco, coi contratti di lavoro, concorrenza leale e chiusa alle insinuazioni mafiose.

Cgil propone quindi interventi necessari al controllo del fenomeno e misure per cercare di porre un freno: innanzitutto l’urgenza di rinforzare gli organi del personale ispettivo, estendere il coordinamento e la collaborazione opertiva dei vari Enti investigativi e ispettivi operanti sullo stesso territorio, promuovere concretamente- da parte delle istituzioni locali- progetti di info e formazione per spingere l’imprenditoria a allontanarsi dalle irregolarità  (evasioni e connivenze malavitose), consolidare la concreta operatività dei Tavoli provinciali per la legalità e introdurre nei protocolli territoriali il vincolo per la corretta applicazione dei CCNL e la continuità occupazionale nei cambi di appalto .

“Tutte proposte ben presenti e motivate nel Protocollo legalità regionale “Patto per il lavoro e per il clima”, che ha raccolto l’adesione di tutte le parti istituzionali, sindacali e anche imprenditoriali operanti in Emilia -Romagna e che perciò dovrà essere ben diffuso e attuato nelle tante pratiche preventive– sottolinea Cgil- a partire da efficaci controlli nei percorsi degli ingenti investimenti che si avvieranno, anche nella nostra Regione, per superare l’attuale pesantissima crisi. Meno burocrazia ma controlli più efficaci e mirati, per scoprire e tagliare i tentati “inserimenti ed investimenti” malavitosi”.

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del cacao
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri". Memorie di un libraio di George Orwell
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Consigli di salute
Dentista e bambini: i consigli a prova di sorriso
Come educare i bambini alla figura del dentista e alcune indicazioni dell'ambulatorio dentistico Bolognadent leggi tutto
Glocal
Emiliani: popolo di nuotatori
In Italia oltre 20 milioni di persone praticano uno sport. Un quinto pratica il nuoto. In Emilia-Romagna è presente la più grande concentrazione di piscine pubbliche di tutta Italia.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del cappuccino
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

  • La buona notizia

    Non aveva nessun sintomo ma grazie allo screening ha scoperto il suo cancro e l'ha curato in tempo
    E' la testimonianza di Imogene Minelli, 76 anni, che racconta come ha scoperto il tumore grazie allo screening che viene offerto gratuitamente da Azienda USL di Modena, con invito, a tutte le donne da 45 a 74 anni [...]
    Marino Golinelli compie 101 anni: tanti auguri all'imprenditore filantropo di San Felice
    Ai giovani l'augurio è di trovare in sogno in cui credere e al quale dedicare la propria esistenza", afferma lui in un video augurale pubblicato dalla Fondazione che porta il suo nome.[...]
    Cavezzo, dopo due anni di stop forzato torna il "Giro dell'Argine PMPA"
    Nata nel lontano 2005 è oramai diventata un appuntamento fisso per ii veterani e per tutti  i nuovi amici che, ogni anno, si uniscono alla "combriccola".[...]

    Curiosità

    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    E' infatti una storia di successo quella del mirandolese che un paio d'anni fa andando a spasso con la sua cagnolina sull'argine del Secchia trovò i frammenti della meteora che venne poi chiamata, appunto, "Cavezzo".[...]
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    Luca Fornaciari, fotografo di professione, da quasi 10 anni si occupa di fotografia astronomica.[...]
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Grande il consenso tra i mirandolesi. Mentre qualche perplessità ha suscitato il Diavolo dell'Inferno dantesco in piazza[...]
    Cinema, sport e inclusione: presentato il docufilm "Tanta Strada"
    Cinema, sport e inclusione: presentato il docufilm "Tanta Strada"
    Il lungometraggio, girato in Emilia-Romagna, lancia un messaggio chiaro: si può essere felici con lo sport, la natura e la compagnia. A prescindere dalle proprie capacità.[...]
    L'astrofisica sbarca su Youtube con la mirandolese Andrealuna Pizzetti
    L'astrofisica sbarca su Youtube con la mirandolese Andrealuna Pizzetti
    "On Planet 9" è il progetto creato dalla Pizzetti e altre quattro dottorande: le cinque giovani studiano astrofisica alla Clemson University, nella Carolina del sud.[...]
    Distrutta la panchina della gentilezza a Camposanto
    Distrutta la panchina della gentilezza a Camposanto
    Era il simbolo del voler perseverare con le buone pratiche e le maniere gentili, col rispetto per l’altro e la cura del bene comune[...]
    "Emilia Milleuno", la nuova canzone di Marcello Belloni dedicata all'Emilia
    "Emilia Milleuno", la nuova canzone di Marcello Belloni dedicata all'Emilia
    Il videoclip del brano, disponibile su Youtube, è stato realizzato con gli scatti del fotografo sanfeliciano Roberto Gatti.[...]
    Spariscono i giochi dal parchetto di Dogaro, ecco cosa è successo
    Spariscono i giochi dal parchetto di Dogaro, ecco cosa è successo
    Girava voce che il Comune volesse asfaltare l'area per farci un parcheggio[...]