Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017

Lavoro illegale: la provincia modenese è al primo posto per numero di lavoratori irregolari

MODENA- Gli ultimi dati pubblicati dalla Guardia di Finanza lo scorso dicembre, hanno rivelato che il 42% dei datori di lavoro ispezionati, hanno alle dipendenze lavoratori completamente in nero, equamente divisi tra lavoratori italiani e stranieri.

È questo l’allarme lanciato dalla sezione Coordinamento Legalità di Cgil Modena nelle province emiliano-romagnole, “una situazione- secondo Cgil– ufficialmente sancita dalla stessa relazione 2020 emessa dal Ministero dell’Economia, che pone la l’Emilia Romagna al terzo posto “rosso” nazionale per il riscontro di irregolarità nel lavoro“.

E nel quadro delle province regionali, Modena risulta al peggior primo posto per numero di lavoratori irregolari scoperti e per numero di imprese che hanno utilizzato mano d’opera irregolare e in nero.

“Situazioni di lavoro pesanti e fuori regola, che penalizzano e umiliano tantissime lavoratrici e lavoratori- spiega Cgil- confermate dall’ultimo Report dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro che mostra, per l’anno appena passato, i progetti/programmi dei vari Ispettorati Provinciali, per rafforzare la prevenzione al fine di garantire l’integrale rispetto delle normative sul lavoro, previdenza ed assistenza sociale. Tali iniziative preventive sono rivolte ai datori di lavoro“.

Anche gli ispettorati del lavoro, quindi, si impegneranno in ogni territorio per spingere ed educare le imprese a ridurre il lavoro nero e irregolare e rispettare i Contratti Nazionali di Lavoro.

La provincia di Modena risulta al primo posto, seguita dalle province di Potenza e Matera al secondo, Reggio Emilia e Parma al terzo, Bologna al quarto, Genova al quinto e Rimini al sesto.

Per quanto riguarda invece i dati della “campagna di vigilanza straordinaria nel settore delle cooperative”, l’Emilia-Romagna risulta la terza Regione sul podio rosso delle “cooperative irregolari”, dopo Campania e Lombardia con decine di imprese denunciate.

“In questo settore delle coop fasulle– scrive Cgil-  siamo però la prima regione (e dopo l’Emilia-Romagna ci sono Lombardia e Piemonte) per il “numero di lavoratori irregolari e in nero”.

 “Di queste false coop emiliano-romagnole, il 78% NON sono associate alle Centrali Cooperative, firmatarie dei Protocolli di regolarità,  infatti tra le motivazioni di irregolarità denunciate, spicca che oltre il 30% di quelle ditte NON applicano i contratti di lavoro stipulati dalle organizzazioni sindacali più rappresentative”.

Da Cgil fanno sapere che “questi duri virus che, da tempo e in via crescente, infettano la nostra economia regolare e il lavoro pulito, non si sono alleggeriti nell’anno del Covid, accrescendo le fessure di accesso alle “proposte di sostegno” degli investimenti malavitosi.

Una fase perciò rischiosa e in peggioramento che richiede un impegno straordinario per garantire il diritto al lavoro pulito e il sostegno all’imprenditoria in regola col fisco, coi contratti di lavoro, concorrenza leale e chiusa alle insinuazioni mafiose.

Cgil propone quindi interventi necessari al controllo del fenomeno e misure per cercare di porre un freno: innanzitutto l’urgenza di rinforzare gli organi del personale ispettivo, estendere il coordinamento e la collaborazione opertiva dei vari Enti investigativi e ispettivi operanti sullo stesso territorio, promuovere concretamente- da parte delle istituzioni locali- progetti di info e formazione per spingere l’imprenditoria a allontanarsi dalle irregolarità  (evasioni e connivenze malavitose), consolidare la concreta operatività dei Tavoli provinciali per la legalità e introdurre nei protocolli territoriali il vincolo per la corretta applicazione dei CCNL e la continuità occupazionale nei cambi di appalto .

“Tutte proposte ben presenti e motivate nel Protocollo legalità regionale “Patto per il lavoro e per il clima”, che ha raccolto l’adesione di tutte le parti istituzionali, sindacali e anche imprenditoriali operanti in Emilia -Romagna e che perciò dovrà essere ben diffuso e attuato nelle tante pratiche preventive– sottolinea Cgil- a partire da efficaci controlli nei percorsi degli ingenti investimenti che si avvieranno, anche nella nostra Regione, per superare l’attuale pesantissima crisi. Meno burocrazia ma controlli più efficaci e mirati, per scoprire e tagliare i tentati “inserimenti ed investimenti” malavitosi”.

 

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Lavoro e Ambiente. Un futuro "green" per le nuove generazioni.
Il treno della “rivoluzione verde” sta passando ora, non possiamo permetterci di perderloleggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Notizie, lavoro e molto altro con Francesca Monarileggi tutto
Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Trump: un pericolo per la democrazia
Quanto sta accadendo in questi giorni negli Stati Uniti, deve essere un monito per le democrazie dell’intero Pianeta.leggi tutto
Glocal
L'incompetenza del manager
L’Italia, tra i tanti primati che detiene nel campo dell’inefficienza e dell’inadeguatezza, si trova purtroppo anche ai primi posti, tra i Paesi a capitalismo avanzato, per l’incompetenza dei propri manager.leggi tutto
Glocal
Le organizzazioni aziendali al tempo del Covid-19
Occorre riprogrammare la nostra quotidianità, lasciando da parte gli interessi personali concentrandosi su altre forme di benessere, che tengano conto della salute e degli interessi dell’intera comunità.leggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchRompe l'argine del Diversivo a Finale Emilia
    • WatchLa stella cadente di Capodanno, trovati i frammenti
    • WatchDue ragazzini nei guai per aver distrutto le lapidi dei partigiani
  • Curiosità

    Capriolo esausto salvato nel parcheggio di un'industria ceramica
    Capriolo esausto salvato nel parcheggio di un'industria ceramica
    L'animale è stato preso e curato dai volontari de Il Pettirosso[...]
    La banconota del Comune di Soliera: 50 centesimi del 1873
    La banconota del Comune di Soliera: 50 centesimi del 1873
    Pare ce ne siano in circolazione soltanto due esemplari.[...]
    A Nonantola apre la prima Biblioteca Condominiale
    A Nonantola apre la prima Biblioteca Condominiale
    Coinvolge 4 palazzine , 30 famiglie,4 scaffali e 156 libri divisi in 4 gruppi (39 libri per palazzina).[...]
    Rimesso al nuovo il "Grappolo d'uva" della rotonda modenese
    Rimesso al nuovo il "Grappolo d'uva" della rotonda modenese
    E' l’opera in vetro di Murano installata nell’anello centrale verde della rotatoria tra via Nuova Estense e via Vignolese.[...]
    Mirandola e le terre dei Pico sono online su un nuovo sito web
    Mirandola e le terre dei Pico sono online su un nuovo sito web
    Il sito che verrà aggiornato periodicamente, è ricco di immagini suggestive e si sviluppa in cinque aree tematiche - conosci, esplora, gusto, shopping e agenda - che rendono intuitiva la ricerca dei contenuti.[...]
    Mirandola, Pasta Dallari con i Piccoli Grandi Cuori per il Policlinico di Sant’Orsola
    Mirandola, Pasta Dallari con i Piccoli Grandi Cuori per il Policlinico di Sant’Orsola
    A sostegno di tutti i bambini cardiopatici congeniti e del personale medico ospedaliero che sta lottando contro il Covid.[...]
    Mirandola, alla scoperta dei territorio su tre diversi percorsi ciclabili
    Mirandola, alla scoperta dei territorio su tre diversi percorsi ciclabili
    Si guarda alla bella stagione nella città dei Pico con la tracciatura ed installazione delle indicazioni, avvenuta nei giorni scorsi di tre percorsi ciclabili di varia lunghezza, per appassionati, ma pure per semplici cicloamatori e per le famiglie.[...]
    “Favole al telefono” di Gianni Rodari: l'audiolibro dei record
    “Favole al telefono” di Gianni Rodari: l'audiolibro dei record
    L’audiolibro ha scalato le classifiche nazionali di podcast di racconti per bambini contando 30mila riproduzioni su Youtube e altre sette piattaforme streaming[...]
    Medolla: è nata “L’alveare nell’albero”, l’associazione per chi ama le api
    Medolla: è nata “L’alveare nell’albero”, l’associazione per chi ama le api
    L'associazione si è presentata pubblicamente con un evento online sabato 20 marzo[...]