Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
22 Giugno 2024
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Costi energetici alle stelle: a rischio l’intera filiera dei foraggi

MODENA- "Tutti gli equilibri sono saltati e le proiezioni elaborate non più tardi delle prime settimane del 2022  frantumate da un mercato incontrollato”.
È un’analisi impietosa ma ancor più preoccupata quella tracciata da Riccardo Severi,  vicepresidente di AIFE/Filiera Italiana Foraggi, davanti alle conseguenze dei costi energetici che stanno impattando violentemente anche sul settore dell’essicazione e della disidratazione dell’erba medica e dei foraggi. “Il nostro grido di dolore è rivolto soprattutto al pauroso aumento dei costi del metano – puntualizza – energia indispensabile per il processo di asciugatura, sanificazione, stabilizzazione, essicazione e disidratazione della nostra produzione, valorizzata proprio da queste fasi produttive fondamentali per conquistare e consolidare la nostra leadership sui mercati internazionali.  Oggi, in media, quei produttori che per varie ragioni non hanno siglato per tempo contratti con società fornitrici di energia bloccando il prezzo di acquisto, si trovano a dover sostenere aumenti della bolletta energetica che variano  tra il 200 e il 300% rispetto a pochi mesi fa, che si traducono in quotazioni decuplicate”. Per gli associati di AIFE/Filiera italiana Foraggi, l’associazione a cui fanno riferimento una trentina di impianti di essicazione e disidratazione di erba medica e foraggi per una produzione complessiva annuale che sfiora 1 milione di tonnellate, i rincari legati all’energia elettrica impensieriscono un po’ meno “perché circa l’80% dei nostri associati – continua Riccardo Severi – dimostrando una notevole lungimiranza imprenditoriale, negli anni si sono dotati di moderni impianti fotovoltaici che oggi possono contribuire ad alleviare almeno in parte i costi della bolletta; purtroppo è impensabile riuscire a soddisfare il fabbisogno elettrico di ogni azienda solo con l’energia rinnovabile e per questo ogni realtà produttiva è costretta  ad acquistare una quota di energia elettrica dai vari gestori presenti sul mercato, accollandosi gli inevitabili aumenti”. Il rischio che il settore dell’essicazione e della disidratazione di erba medica e foraggi entri in una fase di grave crisi è purtroppo reale: “Se è vero, com’è vero, che numerose imprese hanno siglato accordi di fornitura di gas metano con società fornitrici bloccando il prezzo – continua il numero due di AIFE/Filiera Italiana Foraggi – è altrettanto vero purtroppo che alcune di queste società, travolte dalla schizofrenia di un mercato incontrollato sono fallite, costringendo di fatto i propri clienti a cercare sulla piazza, ma ai prezzi correnti, altri fornitori, con ricadute economiche drammatiche sui costi aziendali”. Che fare allora? Come tentare di uscire da una situazione di impasse che rischia di mettere a repentaglio un settore vitale per l’agricoltura nazionale e una leadership riconosciuta a livello internazionale?. “Per trovare una soluzione efficace e soprattutto definitiva ci vorrebbe una bacchetta magica che nessuno ha – dichiara Severi – Come AIFE/Filiera Italiana Foraggi abbiamo deciso di affidarci a una primaria Società di consulenza che mensilmente effettua studi ed elabora proiezioni attendibili per intercettare l’andamento dei mercati e indirizzare di conseguenza gli acquisti di energia. Crediamo molto in questa iniziativa che non può però rimanere isolata. Nella stragrande maggioranza dei casi, nel tempo i nostri associati hanno investito nella realizzazione di moderni impianti fotovoltaici ma anche in tecnologia innovativa che oggi permette loro di lavorare l’erba medica e i foraggi conferiti riducendo gli sprechi energeticimigliorando la qualità produttivaimpattando meno sull’ambiente. Il valore aggiunto della nostra produzione è racchiuso qui ed è vitale per l’intero settore mettere in campo tutte le strategie più efficaci per difenderlo. L’intero mondo agrozootecnico oggi sembra nel mirino di una tempesta perfetta che rischia di travolgerci con effetti devastanti, perché a cascata tutti gli attori di ogni settore produttivo sarebbero colpiti: il costo energetico delle materie prime incide su quelli aziendali per il 40% - conclude Riccardo Severi - la nostra preoccupazione ha purtroppo fondate ragioni”.
SulPanaro Expo

Rubriche

Glocal
Ricchezza e povertà degli italiani
Rubrica - Italia al 18° posto nella classifica europea del PIL pro capite stilata dal Fondo Monetario Internazionale.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 6
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, con le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Estetica, espressività e decorazione | Il Liberty industriale a San Possidonio
Rubrica - Ed eccoci ad una nuova uscita dedicate all’Art Nouveau, la rubrica di Francesca Monari, nata dalla collaborazione con Sara Zoni
Al giardino ancora non l’ho detto | Rubrica Botanica | La pianta del Caffè
Rubrica - La rubrica botanica cura di Francesca Monari
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 5
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, con le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 4
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 3
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Glocal
Il loop della scarsità
Glocal - La nostra è un’epoca plasmata da un eccesso di stimoli che ci seducono nella direzione dell’accumulo: consumare più del necessario, acquistare oggetti inutili e cercare piaceri effimeri.

Sul Panaro on air

    • WatchPresidio dei lavoratori Bellco Mirandola sotto Confindustria: si discute dei 350 licenziamenti
    • WatchSit in per Anna, la medica vittima di femminicidio. a San Felice sul Panaro
    • WatchA Mirandola la rabbia dei lavoratori licenziati alla Bellco. La manifestazione del 15 giugno 2024
  • La buona notizia

    I risultati
    Giovanni Aleotti, ciclista di Finale Emilia, vince il Giro di Slovenia
    Grande successo per il giovane finalese -  ciclista professionista del Team Bora Hansgrohe, reduce da ottime prove anche al Giro d'Italia-  che a 25 anni porta a casa un titolo prestigioso
    Ultime notizie
    Un’esperienza in barca a vela per sei ragazzi guariti dal cancro al Policlinico di Modena
    Nell’ambito del progetto di Sea Therapy è stato possibile far partecipare un gruppo di ex pazienti alla Triton Cup ospitata di recente nel Parco dell’Arcipelago Toscano
    L'anniversario
    Giornata del donatore, una visita ai Sassi di Roccamalatina con Avis
    Previste escursioni guidate, giochi per i bambini, incontri sulla storia alla scoperta di questo suggestivo luogo protetto del nostro Appennino. 

    Curiosità

    Bomporto, la miniserie televisiva "Mountainmen. Linea gotica 1945" vola negli Stati Uniti
    Curiosità
    Bomporto, la miniserie televisiva "Mountainmen. Linea gotica 1945" vola negli Stati Uniti
    Il ponte che conduce al Museo della Decima Divisione a Fort Drum (New York) è stato battezzato con il nome di “Bomporto Bridge”
    Coi cartelli in latino il Casanova di San Pietro in Elda apre i corsi in piscina
    La storia
    Coi cartelli in latino il Casanova di San Pietro in Elda apre i corsi in piscina
    Seguire le regole aiuta a mantenere un ambiente sereno e piacevole per tutti. Ai "rari nantes" Mirco Scacchetti lo spiega pure in latino
    Il primo romanzo di Elena Bosi prende vita. E racconta Concordia allegra e disperata, leggera e disperata
    La storia
    Il primo romanzo di Elena Bosi prende vita. E racconta Concordia allegra e disperata, leggera e disperata
    E' nata nel 1978 e vive a Mirandola ma è di Concordia, dove è cresciuta. Traduce, insegna e scrive. "Mio padre è nato per i piedi" è il suo primo romanzo.
    Nuova casa per alcuni degli asinelli di San Possidonio: si è reso necessario il trasloco per 15 di loro
    Curiosità
    Nuova casa per alcuni degli asinelli di San Possidonio: si è reso necessario il trasloco per 15 di loro
    Per salvarli, dopo il fallimento del loro allevamento, venne attivata una raccolta fondi online che raggiunse la cifra di 56mila euro per un progetto diverso, una adozione a distanza
    La circonvallazione a doppio senso, il certificato di battesimo, la cassaforte violata: ecco gli highlights del confronto politico a Mirandola
    Politica
    La circonvallazione a doppio senso, il certificato di battesimo, la cassaforte violata: ecco gli highlights del confronto politico a Mirandola
    I candidati sindaco Letizia Budri, Carlo Bassoli, Giorgio Siena e Giorgio Cavazza sotto al fuoco di fila dei giornalisti della Bassa
    A Modena la festa per la Polizia Locale, ecco gli agenti (con cane poliziotto) premiati
    Il punto
    A Modena la festa per la Polizia Locale, ecco gli agenti (con cane poliziotto) premiati
    Tanti i casi in cui è stato necessario prestare soccorso ad anziani in difficoltà
    Il Comando di Modena sul podio del campionato italiano Vigili del Fuoco di nuoto
    I risultati
    Il Comando di Modena sul podio del campionato italiano Vigili del Fuoco di nuoto
    Grande soddisfazione espressa per la buona riuscita della manifestazione che ha visto partecipare circa 200 vigili del fuoco provenienti da tutta Italia
    Solara, i pavoni diventano un caso: "Danneggiano auto e tetti delle case"
    Il caso
    Solara, i pavoni diventano un caso: "Danneggiano auto e tetti delle case"
    Tra gli abitanti della frazione di Bomporto c'è chi chiede che per gli animali si trovi un'area protetta
    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    Il punto
    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    La Polizia Locale del Sorbara lo ha trovato con le videotrappole: aveva danneggiato con un cacciavite l’apertura elettronica dei cassonetti per la raccolta differenziata dei rifiuti per ben due volte, in due distinte giornate
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Curiosità
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Un recente studio di BonusFinder Italia ha analizzato le 50 città più grandi d’Italia tenendo conto di diversi fattori chiave che caratterizzano l'esperienza di divertimento.

    chiudi