Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
27 Novembre 2022

Ospedale Baggiovara, concluse le tre settimane di formazione in chirurgia mini-invasiva

MODENA- L’Azienda Ospedaliero – Universitaria di Modena capitale italiana della formazione in chirurgia mini-invasiva.

Si è conclusa giovedì 23 giugno, all’Ospedale civile di Baggiovara, una non-stop di tre settimane di formazione in chirurgia generale mini-invasiva presso l’UOC di Chirurgia Generale d’Urgenza e Nuove Tecnologie, diretta dalla dottoressa Micaela Piccoli, Centro di formazione di 1° e 2° Livello della Scuola di Riferimento nazionale SIC – Società Italiana di Chirurgia e Centro di formazione dell’ISHAWS (Italian Society of Hernia and Abdominal Wall Surgery).

Sono stati 133 i chirurgi che, da tutta Italia, hanno partecipato ai corsi. Oltre ai componenti dell’équipe modenese, sono stati 78 i docenti, italiani e stranieri, arrivati presso il centro modenese per portare le loro esperienze e contribuire all’altissimo livello di formazione da dedicare ai discenti.

Si tratta di un grande risultato – ha commentato il direttore generale, dottor Claudio Vagnini – per il quale voglio complimentarmi con tutte le equipe coinvolte. Un risultato che è frutto di un grande lavoro di squadra, capace di mettere in rete le grandi competenze di tutta l’Azienda”.

Oltre all’equipe della dottoressa Piccoli, all’evento hanno partecipato il dottor Carlo Alboni, chirurgo ginecologo del Policlinico, che ha operato anche in diretta, l’equipe della Gastroenterologia dell’Ospedale Civile, diretta dalla dottoressa Rita Conigliaro – che ha svolto con i chirurghi interventi combinati – gli anestesisti dell’equipe diretta dalla dottoressa Elisabetta Bertellini. I Corsi hanno visto le lezioni da parte del dottor Pier Luca Ceccarelli, direttore della Chirurgia pediatrica del Policlinico, del professore Salvatore Micali, direttore dell’Urologia, del professore Fabrizio Di Benedetto, direttore della Chirurgia oncologica Epato-Bilio-Pancreatica e Chirurgia dei Trapianti di Fegato del profesore Alessandro Stefani, direttore della scuola di specializzazione in Chirurgia toracica di Unimore.

Presso il nostro centro – spiega la dottoressa Micaela Piccoli che è anche direttrice della Scuola di Riferimento nazionale SIC– si sono succeduti tre corsi di formazione: un I° livello base e un II° livello avanzato della Scuola di Riferimento nazionale SIC (Società Italiana di Chirurgia) di chirurgia laparoscopica di base e nuove tecnologie in chirurgia mini-invasiva e un corso avanzato di chirurgia mini-invasiva della parete addominale dell’ISHAWS (Italian Society of Hernia and Abdominal Wall Surgery). I corsi si sono articolati in lezioni teoriche e discussioni interattive alternati ad interventi di live surgery trasmessi in diretta dalle sale operatorie. I corsi hanno l’obiettivo di insegnare ai chirurghi, procedure e tecniche chirurgiche innovative e all’avanguardia”.

La non-stop modenese ha riunito i massimi esperti di chirurgia generale mini-invasiva e ultraspecialisti, ginecologi, urologi e chirurghi pediatrici, endoscopisti e anestesisti; docenti non solo italiani, ma anche top level in collegamento streaming da Spagna, Stati Uniti, InghilterraUna Scuola che ha respirato aria internazionale a dimostrazione di come la realtà chirurgica modenese si confermi fiore all’occhiello del panorama chirurgico mondiale.

In tre settimane – continua la dottoressa Piccoli – abbiamo visto portare a termine 78 procedure chirurgiche in diretta, 63 con tecnica laparoscopica e 15 con approccio robotico, di cui 24 eseguite da chirurghi esterni ospiti, il tutto in trasmissione live da due sale operatorie (compresa la sala ibrida) attive contemporaneamente nel nostro blocco operatorio e per tre interventi anche dall’ Ospedale di Sassuolo. Tutte le nuove tecnologie sono state gestite con una qualità di trasmissione altissima (schermi 4k)”.

La live surgery rappresenta oggi un potente strumento di formazione e apprendimento. Fare chirurgia insegnando significa produrre un fiume di immagini, di idee, di condivisione di tecniche e procedure, tra operatori esperti e discenti in stretto collegamento e costante interazione, con la possibilità di intervenire in diretta, porre quesiti, partecipare al decision-making: un’occasione preziosa, insomma, di ‘fare Scuola’.

Il volume di interventi eseguiti ha permesso di spaziare da procedure a bassa complessità chirurgica, di fatto i primi interventi con cui un giovane chirurgo si interfaccia nel suo percorso di crescita professionale, a procedure complesse di chirurgia avanzata, sia oncologica sia benigna, che ha toccato pressoché tutti gli ambiti, dalla chirurgia colo-rettale, di parete, esofago-gastrica, epatobiliopancreatica, bariatrica ed endocrinologica, nonché procedure combinate con i colleghi endoscopisti a testimoniare anche il valore del lavoro multidisciplinare in multi-équipe.

La nostra scuola – conclude la dottoressa Piccoli – non si ferma qui; i discenti nei prossimi mesi avranno la possibilità di dedicarsi alla parte pratica frequentando i diversi centri di tirocinio in cui i docenti di riferimento sono chiamati a fare da tutor. E a dicembre, tutti di nuovo a Modena per la conclusione dei corsi e la consegna dei diplomi. I miei ringraziamenti vanno a tutti i miei collaboratori, agli anestesisti, al personale infermieristico di sala operatoria (coordinati da Filippi Umberto) e di reparto (coordinati da Pietro Porrello), e a tutti i tecnici (coordinati da Senesio Cerchiari) che hanno reso realizzabile questa maratona chirurgica. Ringrazio, inoltre l’Azienda Ospedaliera tutta che ha permesso e supportato i professionisti in questa iniziativa formativa in tutta la sua complessità organizzativa”.

 

LEGGI ANCHE

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto| Tutto quello che c’è da sapere del cachi
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Prevenire la carie nei molari dei bambini? Si può
Attraverso la sigillatura dei solchi, una procedura assolutamente non invasiva ma in grado di limitare il rischio carie.leggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere dell’africanetto
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
E adesso un libro, rubrica di libri. Sei titoli che dicono: "Leggimi!"
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere della Tenerina
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli che dicono leggimi!
La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monarileggi tutto

Sul Panaro on air

    • WatchBaby gang a Finale Emilia: dopo gli arresti piano di reinserimento per i minori coinvolti
    • WatchIncidente stradale mortale a Finale Emilia, è morta Beatrice Boccasanta
    • WatchA Mirandola una benemerenza per monsignor Cavina

    La buona notizia

    Il supercalcolatore Leonardo entra in funzione a Bologna: garantirà l’80% della potenza di calcolo italiana e oltre il 20% di quella europea
    Aiuterà in vari settori: Il supercalcdall’osservazione del cosmo alla scienza dei materiali, dalla space economy ai cambiamenti climatici, dalla genomica ai gemelli digitali di città e della Terra, dalla previsione di eventi naturali estremi alla medicina personalizzata, dalle energie rinnovabili alla cybersecurity, dall’agrifood al patrimonio culturale, al contrasto alle frodi.[...]
    A Finale Emilia nuovi alberi in zona coop per la sede dei Rulli Frulli
    Si chiamano Gedeone, Francesco, Leccino, Giampiero e Diona: i loro nomi li hanno scelti i bambini e le bambine della scuola elementare[...]
    Sport, grande soddisfazione per la scuola di karate di Cavezzo
    Al Palazzetto dello Sport di Cavezzo riscontri positivi dal quadrangolare che ha visto la partecipazione di atleti provenienti da Italia, Portogallo, Svizzera e Belgio[...]

    Curiosità

    Sequestrata una falsa Ferrari: era una Toyota trasformata artigianalmente
    Sequestrata una falsa Ferrari: era una Toyota trasformata artigianalmente
    L'auto era stata trasformata nella carrozzeria e negli accessori esterni per renderla del tutto somigliante a una Ferrari F430[...]
    Mondiali, foto con la bocca tappata per i giocatori tedeschi: "Diritti umani non negoziabili"
    Mondiali, foto con la bocca tappata per i giocatori tedeschi: "Diritti umani non negoziabili"
    Protesta dei giocatori della Germania contro la decisione della Fifa di vietare la fascia arcobaleno con la scritta 'One love'[...]
    Colpa degli altri e autopromozione, i risultati della ricerca sugli stili di guida degli automobilisti
    Colpa degli altri e autopromozione, i risultati della ricerca sugli stili di guida degli automobilisti
    Seconda edizione della ricerca sugli stili di guida, commissionata da Anas e condotta da CSA Research - Centro Statistica Aziendale[...]
    Mondiali Qatar 2022, Argentina eletta la Nazionale del cuore degli italiani
    Mondiali Qatar 2022, Argentina eletta la Nazionale del cuore degli italiani
    Superscommesse e Supernews hanno lanciato un sondaggio che ha permesso a migliaia di appassionati di votare per la propria Nazionale del cuore in questo Mondiale 2022.[...]
    Nonantola, l'Osteria di Rubbiara compie 160 anni
    Nonantola, l'Osteria di Rubbiara compie 160 anni
    La famiglia Pedroni dai sei generazioni gestisce lo storico locale nella campagna di Nonantola[...]
    Aemilia 240: concluse le riprese della docufiction sul maxi-processo per infiltrazione della 'ndrangheta
    Aemilia 240: concluse le riprese della docufiction sul maxi-processo per infiltrazione della 'ndrangheta
    La docufiction andrà in onda sulla Rai dopo il lavoro di montaggio e post-produzione.[...]
    "Tour music fest", con i big della musica italiana 36 artisti dell'Emilia-Romagna
    "Tour music fest", con i big della musica italiana 36 artisti dell'Emilia-Romagna
    Le giovani eccellenze emiliane e romagnole protagoniste dell’edizione speciale per i 15 anni TMF con Kara DioGuardi, ex giudice di American Idol, Paola Folli, Mazay DJ, Giuseppe Barbera, Massimo Satta, i coach di Berklee College of Music[...]
    La Bologna Marathon si corre nel nome di Lucio Dalla. E si prepara una call per musicisti per onorarlo
    La Bologna Marathon si corre nel nome di Lucio Dalla. E si prepara una call per musicisti per onorarlo
    La presentazione delle medaglie è avvenuta nella casa-museo del cantante, in via d'Azeglio a Bologna[...]
    San Casciano dei Bagni come Riace: riemerse dall'acqua 24 statue in bronzo
    San Casciano dei Bagni come Riace: riemerse dall'acqua 24 statue in bronzo
    Le statue sono state ritrovate sul fondo di una grande vasca romana e sono state protette per circa 2.300 anni dal fango e dall'acqua bollente[...]
    • malaguti