Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
15 Agosto 2022

La nuova scommessa di Cantina Settecani: il Lambrusco Grasparossa Rosé Metodo Classico

MODENA- È una vera e propria rarità quelle che Cantina Settecani si appresta a lanciare sul mercato tra pochi giorni. Si chiama Settimocielo ed è un Lambrusco Metodo classico da Uve Grasparossa, un autentico single vineyard che svela in nuove forme tutto il carattere e la territorialità di questa varietà, diffusa soprattutto nella provincia modenese.

“Per la nostra cantina – afferma Paolo Martinelli, presidente di Cantina Settecani – Settimocielo rappresenta una tappa fondamentale della nostra storia, quasi centenaria. Il nostro primo metodo classico, infatti, vuole segnare idealmente il lancio di un nuovo corso produttivo che ci porterà ancor di più a farci apprezzare come produttori di una specifica area territoriale del Lambrusco. In questi anni abbiamo lavorato sia in vigna, con la selezione di esposizioni e altitudini peculiari, sia in cantina, attraverso microvinificazioni su piccole partite di uve, con l’obiettivo di far emergere nel bicchiere le sfumature organolettiche del Grasparossa portate in dote da questo contesto agricolo”.

Un singolo vigneto di alta collina con vent’anni di età, la riscoperta di un antico clone di Lambrusco Grasparossa, la scelta del Metodo Classico, con una sosta di due anni sui lieviti prima della commercializzazione. Sono pochi, semplici, ma attenti e ben ponderati gli elementi che questa storica realtà di Castelvetro di Modena- fatta di 150 soci conferitori e 300 ettari di vigneti- ha scelto per affrontare la sua nuova sfida: il Lambrusco Grasparossa Dop Rosé Brut Metodo Classico.

La decisione di produrre un Metodo Classico Rosé con uve di Lambrusco Grasparossa, una tipologia poco usuale per queste uve, nasce dopo aver individuato un vigneto dalle caratteristiche uniche a 425 metri di altitudine a Puianello, sul confine meridionale del comune di Castelvetro di Modena.

“All’interno di questo vigneto è presente un particolare clone di Lambrusco Grasparossa – spiega Andrea Graziosi, enologo della Cantina Settecani – Si caratterizza per una contenuta resa per ettaro, una acidità elevata e un grappolo spargolo con buccia spessa. Tutte caratteristiche che ci hanno spinto a voler intraprendere questa nuova avventura che intende donare una veste differente al Lambrusco Grasparossa, fuori dagli schemi classici ai quali siamo solitamente abituati quando pensiamo ai vini che si ottengono da questo vitigno, pur mantenendo integre le sue caratteristiche più tipiche”.

La vigna di Puianello ha un’esposizione a nord-est e gode di un microclima caratterizzato da correnti d’aria per tutta la durata dell’anno, una buona escursione termica nel periodo estivo-autunnale e terreni calcarei ricchi di micro e macro elementi. Le uve di Lambrusco Grasparossa vengono vendemmiate manualmente durante la prima decade di settembre, in leggero anticipo rispetto all’epoca classica di maturazione. Dopo una pressatura soffice e la prima fermentazione in tini di acciaio, il vino viene posto in bottiglia per la seconda fermentazione secondo il Metodo Classico. Riposa sui lieviti per 24 mesi prima del dégorgement e l’imbottigliamento finale.

Di colore brillante con tonalità che ricordano i petali di rosa e un perlage di ottima finezza, il Lambrusco Grasparossa Dop Rosé Brut Metodo Classico si apre su tipiche note fruttate di visciole e piccoli frutti che lasciano poi spazio a delicati tocchi floreali e incisive sfumature agrumate, all’interno di un quadro olfattivo di ottima maturità. Al palato acidità e sapidità si fondono in un sorso equilibrato e dinamico.

“Con Settimocielo – commenta Fabrizio Amorotti, direttore commerciale della Cantina Settecani – vogliamo rispondere alle richieste di quei winelovers che richiedono vini moderni ma connotati da una forte identità. In questo senso, abbiamo lavorato per un biennio a questo progetto con l’obiettivo di esaltare le peculiarità del terroir rispettando il carattere tipico espresso dal Grasparossa con un metodo classico che ci auguriamo possa diventare oggetto di desiderio di quei consumatori che non vogliono rinunciare all’eleganza e alla personalità”.

La prima annata di questo vino, prodotto in una edizione limitata, è la 2019 e sarà disponibile prevalentemente nel canale Horeca e dettaglio specializzato. È certamente la tavola il luogo privilegiato di questo Lambrusco Grasparossa che si presta perfettamente ad essere abbinato a tutto pasto, dagli antipasti tradizionali come lo gnocco fritto accompagnato da salumi, ai primi piatti e alle portate principali a base di pesce, sia di lago che di mare, della cucina più contemporanea e creativa.

 

LEGGI ANCHE

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

“E adesso un libro: rubrica di libri”. Sei titoli che profumano di estate
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della tabacchiera
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
La situazione dell'economia italiana oggi
Il rapporto di Confindustria evidenzia una forte capacità delle imprese italiane a fronteggiare l’attuale situazione di incertezza, nonché la capacità di “un popolo di risparmiatori” a supportare la propensione al consumo di keynesiana memoria.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Isola di Diego Passoni
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere della cheesecake
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
Dente dolorante: ecco cosa fare
Non tutti i dolori ai denti sono uguali: esistono, infatti, tanti tipi differenti di mal di denti e per questo è molto importante rivolgersi tempestivamente al proprio dentista di fiducia non appena il dolore si presenta.leggi tutto
“E adesso un libro: rubrica di libri”. Lezioni di chimica di Bonnie Garmus
La rubrica letteraria della nostra autrice mirandolese Francesca Monari.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere sul ghiacciolo
La rubrica Appunti di gusto, a cura di Francesca Monarileggi tutto
“Il caffè della domenica” di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    La fondazione Golinelli forma gli ambasciatori delle discipline Steam
    I docenti hanno lavorato su intelligenza artificiale e rapporto uomo macchina, sostenibilità e open schooling, inclusione e personalizzazione, dati e visualizzazione.[...]
    "Un poquito Reggaeton", disponibile il nuovo singolo della mirandolese Raffy
    Si tratta di un brano dal sound internazionale prodotto da Costi Ionita e scritto dall'artista sudamericano Randy[...]
    Calcio, la finalese Eleonora Goldoni si trasferisce al Sassuolo
    Ex Napoli e Inter, la calciatrice Eleonora Goldoni disputerà la prossima stagione con la maglia neroverde del Sassuolo[...]

    Curiosità

    Il ballo del liscio patrimonio dell'Unesco: la proposta dal sindaco di Rimini
    Il ballo del liscio patrimonio dell'Unesco: la proposta dal sindaco di Rimini
    Recentemente era stato il cantante Morgan a lanciare l'idea, che aveva trovato l'appoggio e l'entusiasmo anche di Renzo Arbore.[...]
    San Prospero firma il gemellaggio con Castelfranco Piandiscò
    San Prospero firma il gemellaggio con Castelfranco Piandiscò
    Si tratta del primo passo verso la nascita di una rete nazionale dei Comuni che ospitano i giochi senza frontiere, una realtà già legata a livello nazionale dal network “Italia Gioca senza frontiere”.[...]
    Viva le macchine da scrivere: a Staggia visitabile una collezione unica
    Viva le macchine da scrivere: a Staggia visitabile una collezione unica
    La collezione appartiene a Renato Zavatti, ex dipendente della Olivetti da sempre affascinato da questi strumenti di cui conosce la storia nei minimi particolari. [...]
    Resort di lusso alle Maldive cerca "libraio a piedi nudi"
    Resort di lusso alle Maldive cerca "libraio a piedi nudi"
    Un'offerta di lavoro da sogno in un paradisiaco atollo delle Maldive: riconosciuto dall'Unesco come "Riserva della Biosfera".[...]
    Sapori in valigia: la prima voglia di cucina etnica nasce in vacanza
    Sapori in valigia: la prima voglia di cucina etnica nasce in vacanza
    I gusti sperimentati in viaggio ispirano a provare la cucina etnica una volta rientrati in Italia. In estate il 60% consuma cibo etnico con la stessa frequenza di altre stagioni.[...]
    In bicicletta con Nicoletta Vecchi Arbizzi alla scoperta di Mirandola
    In bicicletta con Nicoletta Vecchi Arbizzi alla scoperta di Mirandola
    L'iniziativa nell'ambito di Educational – Ciclovia del Sole, il tour dedicato ai Comuni sottoscrittori dell’accordo sulla Ciclovia del Sole[...]
    L'umarell ora è digitale: si possono seguire i cantieri modenesi on line
    L'umarell ora è digitale: si possono seguire i cantieri modenesi on line
    la piattaforma on-line “In Cantiere – Agenda delle opere pubbliche” nata dalla collaborazione tra la Provincia di Modena e la società Poleis[...]
    Dopo l'esame di maturità, il tatuaggio. E lo fa anche la mamma
    Dopo l'esame di maturità, il tatuaggio. E lo fa anche la mamma
    Martina ha 33 anni ed è mamma di due bimbi: è riuscita a prendere il diploma e immortala sulle pelle il suo successo[...]
    Gli automobilisti scorretti pagano i lavori stradali: accade a Nonantola sulla Sp 255
    Gli automobilisti scorretti pagano i lavori stradali: accade a Nonantola sulla Sp 255
    I cantieri sono finanziati coi proventi delle sanzioni amministrative per la violazione dei limiti di velocità previsti dal codice della strada riscossi nel 2021[...]
    "Nino Borsari eroe dei due mondi - Da Cavezzo a Melbourne in bicicletta"
    "Nino Borsari eroe dei due mondi - Da Cavezzo a Melbourne in bicicletta"
    Il docufilm racconta la storia del grande campione di ciclismo nato a Cavezzo e olimpionico a Los Angeles nel 1932[...]
    • malaguti