Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
25 Giugno 2024
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

In Cina i prezzi dei beni di consumo non crescono.

La Cina è il Paese di Bengodi, dove, a differenza dell’Europa, ed in particolare dell’Italia, i prezzi dei beni al consumo non stanno subendo alcun aumento. Il tasso d’inflazione infatti è pari a zero.

 

Ma com’è possibile? Forse che la Cina è scevra dal meccanismo economico di stampo keynesiano della domanda e dell’offerta? Forse che in Cina esiste un sistema di controllo che regola gli aumenti dei prezzi dei beni di consumo, con meccanismi equilibratori di natura politico-economica? Forse che i cinesi, molto più lungimiranti di noi occidentali - che ormai siamo vocati ad un modello socio-economico individualistico, materialistico e con scarsa capacità di proiezione verso il futuro - hanno sviluppato un modello sociale ed economico così intelligente, da definire una sorta di “patto sociale” (di cui i cinesi sarebbero capaci) in grado di assorbire le conseguenze nefaste delle spirali inflazionistiche, che stanno distruggendo di fatto il potere d’acquisto dei redditi di noi poveri italiani? Potrebbe anche essere. Ma si rischierebbe di scadere nella fantapolitica.

Restiamo per un attimo nella fantapolitica, anzi nella fantaeconomia: nel 2022 l’Italia ha importato beni dalla Cina per circa 2,7 miliardi di dollari, con un aumento rispetto all’anno precedente del 3,4% su base annua, ed esportato per circa 3,6 miliardi di dollari con un aumento rispetto all’anno precedente del 10,5% su base annua. Sul fronte degli scambi commerciali non siamo un partner particolarmente importante per i cinesi, considerando che la Germania, al contrario, assorbe circa il 27% del totale degli scambi con l’Europa, contro lo 0,7% dell’Italia.

La Cina detiene il 4% circa del debito pubblico italiano (con l’acquisto di titoli emessi dallo Stato) ed il 10% del debito pubblico tedesco.

Pertanto un Paese come la Germania dovrebbe gioire di quanto sta accadendo oggi in Cina, contribuendo ad aumentare gli scambi tra i due Paesi, e “costringendo” il Governo di Xi Jinping a continuare a comprare debito pubblico tedesco. In questo modo però rischieremmo effettivamente di cadere nella trappola della fantaeconomia.

Purtroppo, e l’uso dell’avverbio di modo non è casuale, l’unico modo per leggere il fenomeno, dal momento che è complicato comprendere i meccanismi che regolano i comportamenti dei nostri partner cinesi, è quello della deflazione, definibile come “un calo del livello generale dei prezzi”: l’opposto dell’inflazione.

I prezzi in Cina non crescono, e non è una buona notizia. Ciò significa che i consumi sono molto deboli e la ripresa economica tarda ad avviarsi.

Negli ultimi decenni la crescita cinese è stata guidata, per non dire fortemente influenzata, dalla crescita del mercato immobiliare, che vale circa un quarto del PIL del Paese. Il settore negli ultimi due anni è in crisi. Evergrande Real Estate Group, che con 65,4 miliardi di dollari di fatturato (dato 2020) e 123.276 dipendenti (dato 2020) è la seconda azienda di sviluppo immobiliare in Cina, nel biennio 2021-2022 ha registrato una perdita di 81 miliardi di dollari.

La crisi del settore immobiliare ha trascinato l’intera economia cinese in una situazione allarmante, con gravi conseguenze sociali: la disoccupazione è aumentata (soprattutto tra i giovani); le famiglie hanno rallentato i consumi; le imprese hanno diminuito gli investimenti. C’è una situazione di stallo, di attesa, dopo anni di crescita. Per i Cinesi, entrati di recente nel “club” del capitalismo internazionale, rappresenta una novità.

Il governo cinese ha già messo in atto una serie di misure per tentare di rilanciare l’economia: sono state introdotte agevolazioni fiscali per le piccole imprese e la banca centrale cinese ha ridotto i tassi di interesse per incentivare i consumi invece del risparmio.

Dal punto di vista di chi fa i conti ogni mese con notevoli rincari, come in Italia con un tasso d’inflazione del 6,4%, la riduzione dei prezzi potrebbe sembrare una buona notizia: le famiglie spendono meno per comprare le stesse cose di prima, diventando nei fatti un po’ più ricche. Perché allora la deflazione è negativa per l’economia?

Il calo dei prezzi al consumo in Cina, determinato da una riduzione dei consumi, ha messo in crisi le imprese cinesi, che spinte dalla forte crescita economica degli anni precedenti, hanno investito, si sono indebitate, promettendo margini di guadagno coerenti con gli impegni presi nei confronti di investitori e finanziatori. Al calo dei prezzi è seguito un calo dei margini di guadagno, con la conseguente necessità di diminuire i costi di produzione, agendo soprattutto sui costi del personale. Negli ultimi anni milioni di cinesi hanno perso il lavoro, sono diventati più poveri, e hanno perso importanti punti della cosiddetta  “propensione al consumo”, che accompagnata ad una generale sfiducia nel futuro, contribuisce a creare un circolo vizioso che colpisce economia e società da cui è difficile uscire.

Le economie dei Paesi capitalistici necessitano di un equilibrio tra domanda ed offerta di beni e servizi. Una “leggera” crescita dei prezzi dei beni è necessaria alla “nostra” economia, per lo meno così ci insegnano i principali manuali sull’argomento. Occorre però un relativo aumento di stipendi e salari dei lavoratori. In Italia fermi da troppo tempo. La Banca Centrale Europea ha fissato un tasso d’inflazione “positivo” intorno al 2%. In Italia abbiamo superato di poco il 6%.

“È un circolo virtuoso” - ci spiegano gli esperti - che resta tale fino a che l’economia si surriscalda e i consumatori iniziano a domandare più beni e servizi di quanti le aziende siano in grado di produrre”.

SulPanaro Expo

RESTO D'ITALIA E MONDO

Rubriche

Glocal
Ricchezza e povertà degli italiani
Rubrica - Italia al 18° posto nella classifica europea del PIL pro capite stilata dal Fondo Monetario Internazionale.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 6
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, con le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Estetica, espressività e decorazione | Il Liberty industriale a San Possidonio
Rubrica - Ed eccoci ad una nuova uscita dedicate all’Art Nouveau, la rubrica di Francesca Monari, nata dalla collaborazione con Sara Zoni
Al giardino ancora non l’ho detto | Rubrica Botanica | La pianta del Caffè
Rubrica - La rubrica botanica cura di Francesca Monari
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 5
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, con le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 4
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 3
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

  • La buona notizia

    La novità
    Mirandola, nuovo "negozio su ruote" per "La Frolleria"
    L'arrivo del nuovo mezzo è stato annunciato da Anffas Mirandola
    I risultati
    Giovanni Aleotti, ciclista di Finale Emilia, vince il Giro di Slovenia
    Grande successo per il giovane finalese -  ciclista professionista del Team Bora Hansgrohe, reduce da ottime prove anche al Giro d'Italia-  che a 25 anni porta a casa un titolo prestigioso
    Ultime notizie
    Un’esperienza in barca a vela per sei ragazzi guariti dal cancro al Policlinico di Modena
    Nell’ambito del progetto di Sea Therapy è stato possibile far partecipare un gruppo di ex pazienti alla Triton Cup ospitata di recente nel Parco dell’Arcipelago Toscano

    Curiosità

    Pasta "fuori orario", la scelgono due giovani su tre: la spaghettata di mezzanotte è un rito per 3 su 4
    Curiosità
    Pasta "fuori orario", la scelgono due giovani su tre: la spaghettata di mezzanotte è un rito per 3 su 4
    E' quanto rivela la ricerca "GenZ e Pasta: amore ai pasti e non solo...", condotta dai pastai di Unione Italiana Food in collaborazione con AstraRicerche
    E’ di Modena il miglior Balsamico Tradizionale: a Stefania e Roberto Antichi il 58° Palio di San Giovanni
    Arte
    E’ di Modena il miglior Balsamico Tradizionale: a Stefania e Roberto Antichi il 58° Palio di San Giovanni
    In classifica anche l'aceto balsamico di Stefano Pivetti di San Prospero
    Bomporto, la miniserie televisiva "Mountainmen. Linea gotica 1945" vola negli Stati Uniti
    Curiosità
    Bomporto, la miniserie televisiva "Mountainmen. Linea gotica 1945" vola negli Stati Uniti
    Il ponte che conduce al Museo della Decima Divisione a Fort Drum (New York) è stato battezzato con il nome di “Bomporto Bridge”
    Coi cartelli in latino il Casanova di San Pietro in Elda apre i corsi in piscina
    La storia
    Coi cartelli in latino il Casanova di San Pietro in Elda apre i corsi in piscina
    Seguire le regole aiuta a mantenere un ambiente sereno e piacevole per tutti. Ai "rari nantes" Mirco Scacchetti lo spiega pure in latino
    Il primo romanzo di Elena Bosi prende vita. E racconta Concordia allegra e disperata, leggera e disperata
    La storia
    Il primo romanzo di Elena Bosi prende vita. E racconta Concordia allegra e disperata, leggera e disperata
    E' nata nel 1978 e vive a Mirandola ma è di Concordia, dove è cresciuta. Traduce, insegna e scrive. "Mio padre è nato per i piedi" è il suo primo romanzo.
    Nuova casa per alcuni degli asinelli di San Possidonio: si è reso necessario il trasloco per 15 di loro
    Curiosità
    Nuova casa per alcuni degli asinelli di San Possidonio: si è reso necessario il trasloco per 15 di loro
    Per salvarli, dopo il fallimento del loro allevamento, venne attivata una raccolta fondi online che raggiunse la cifra di 56mila euro per un progetto diverso, una adozione a distanza
    La circonvallazione a doppio senso, il certificato di battesimo, la cassaforte violata: ecco gli highlights del confronto politico a Mirandola
    Politica
    La circonvallazione a doppio senso, il certificato di battesimo, la cassaforte violata: ecco gli highlights del confronto politico a Mirandola
    I candidati sindaco Letizia Budri, Carlo Bassoli, Giorgio Siena e Giorgio Cavazza sotto al fuoco di fila dei giornalisti della Bassa
    A Modena la festa per la Polizia Locale, ecco gli agenti (con cane poliziotto) premiati
    Il punto
    A Modena la festa per la Polizia Locale, ecco gli agenti (con cane poliziotto) premiati
    Tanti i casi in cui è stato necessario prestare soccorso ad anziani in difficoltà
    Il Comando di Modena sul podio del campionato italiano Vigili del Fuoco di nuoto
    I risultati
    Il Comando di Modena sul podio del campionato italiano Vigili del Fuoco di nuoto
    Grande soddisfazione espressa per la buona riuscita della manifestazione che ha visto partecipare circa 200 vigili del fuoco provenienti da tutta Italia
    Solara, i pavoni diventano un caso: "Danneggiano auto e tetti delle case"
    Il caso
    Solara, i pavoni diventano un caso: "Danneggiano auto e tetti delle case"
    Tra gli abitanti della frazione di Bomporto c'è chi chiede che per gli animali si trovi un'area protetta

    chiudi