Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
21 Maggio 2024
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Dieci anni di economia modenese analizzati da Cna: le aree più dinamiche e quelle in crisi

MODENA- Un territorio che si dimostra sempre più imperniato sul capoluogo, con Carpi che arranca, probabilmente a causa delle difficoltà in cui versa il settore tessile, mentre Sassuolo e soprattutto l’area di Vignola, che aumentano il proprio peso specifico. Preoccupa il progressivo spopolamento, sia in termini di imprese che di popolazione, dell’Appennino. Questa la sintesi del confronto tra le fotografie dell’economia modenese scattate dall’Ufficio Studi di CNA Modena a dieci anni di distanza, nel 2013 e nel 2022 (sulla base di dati pubblicati dalla Camera di Commercio), un territorio che vede Modena baricentro degli affari della provincia. Nel capoluogo, infatti, troviamo la maggior percentuale di imprese (il 26,7%, nel 2013 erano il 25,1%), oltre che la maggior parte degli addetti: più di un modenese su tre lavora in città, con le conseguenze che ne derivano anche in termini di traffico. Si tratta del risultato di un processo di terziarizzazione ormai consolidato, che vede il settore manifatturiero (che peraltro da queste parti è ancora al di sopra della media nazionale) cedere il passo ai servizi, sia quelli alle imprese che alle persone.

Peraltro, se Modena è l’assoluta capitale economica del territorio, non altrettanto può dirsi a livello demografico, soprattutto se rapportata ad altre città simili. Se all’ombra della Ghirlandina abita il 26,1% di chi risiede in provincia, a Reggio Emilia la percentuale di cittadini sale al 31,8%, addirittura al 43% in quel di Parma.

Queste dinamiche trovano spiegazione nell’organizzazione distrettuale della nostra economia. Non è infatti casuale che l’Area che registra la maggior crescita, dopo il capoluogo, siano quella di Vignola e quella di Sassuolo, trainate rispettivamente da agroalimentare e dalla ceramica e dal settore automobilistico, settori tra i più importanti per la nostra economia. Modena, in ogni caso, è l’unica zona dove aumentano sia il numero di imprese che il numero di occupati.

Modena è l’unica zona dove aumentano sia le imprese che gli occupati (il cui dato è indicativo), che però aumentano sensibilmente nell’Area di Vignola (+12,6%), in quella di Sassuolo e nei comuni dell’Unione del Sorbara.

Una situazione nella quale le diverse aree assumono pesi diversi relativamente alla numerosità delle imprese e occupati: questa la situazione al 2022, che offre anche un’indicazione rispetto alla dimensione media delle aziende, più grandi laddove la curva arancione è al di sopra di quella blu.

Due i fattori di criticità, quella dell’Appennino e quella dell’Area di Carpi. Nel primo caso si conferma un processo di spopolamento che non riguarda solo la popolazione, ma anche le imprese. Da questo punto di vista, diventa vitale, soprattutto per i centri più periferici, sostenere le imprese su cui di fatto appoggiano le comunità locali, aziende come Vaccari e Bosi, Trenton, Sau, Nilfisk, per fare solo qualche nome, oltre che agevolare la nascita di strutture ed aziende nel settore turistico.

Più complicata l’analisi della situazione carpigiana, figlia essenzialmente della crisi del tessile abbigliamento.

Nell’analisi si è poi focalizzata l’attenzione sull’artigianato, il segmento che più sta subendo le conseguenze delle trasformazioni economiche in atto. Basti pensare che, mentre a livello assoluto in un decennio le imprese sono diminuite del 4,6%, quelle artigianali sono arretrate dell’11,3%. Una flessione particolarmente rilevante in Val Dragone (vale a dire nei comuni di Frassinoro, Palagano, Montefiorino, Prignano), nei nove comuni dell’Area Nord e nell’Area del Sorbara (Ravarino, Bomporto, Bastiglia, Nonantola, Castelfranco e San Cesario). Questa tendenza rischia di avere conseguenze gravi sul piano delle professionalità, con la scomparsa di mestieri storici come quello dell’orologiaio, per citare un caso. A tutela dell’artigianato servono interventi finanziari ad hoc, ma anche leggi – come quelle in vigore in Olanda e in Belgio – che favoriscano le riparazioni e il riuso (pensiamo ai calzolai e alle sarte, ad esempio), con positive ricadute anche in termini di sostenibilità.

A livello di settori questi dieci anni sono stati caratterizzati da una dinamica piuttosto vivace, non sempre in senso positivo. L’agricoltura, ad esempio, ha registrato la perdita di 1.390 imprese (-16%), attestandosi a fine 2022 a quota 7.284. Più limitata la contrazione dell’industria, che ha perso 1.874 aziende, l’8.8%, arrivando a 19.499 ditte. Una flessione che ha caratterizzato soprattutto il tessile abbigliamento (-26%), la ceramica (-23,6%, anche se con numeri più esigui: 631 imprese a fine periodo) e le costruzioni (11.617 imprese, -3,6%), mentre a crescere sono state le imprese dell’agroalimentare (1.246 al 31/12/2022, + 8,9% in dieci anni) e la metalmeccanica, di gran lunga la spina dorsale della nostra economia, dove operano 5.731 imprese (+1,5%), una su tre delle aziende industriali modenesi. Sostanzialmente stabili le imprese del terziario, a fine periodo a quota 37.301, dove si evidenziano la crescita del settore dell’autoriparazione (+5,3%), quella di alberghi e ristoranti, a conferma della crescita dell’attrattività turistica del territorio (3.960 imprese, +6,8%) a cui fanno da contraltare il calo del commercio al dettaglio (che sono 6.344, -9,6%) e quelle dei trasporti (-12,4%).

Rispetto alla forma giuridica, nel decennio osservato si registra la grande crescita delle società di capitali (+25,3%), di contro al forte calo delle società di persone (-24%), e delle ditte individuali (-11%), caratteristiche peraltro del mondo dell’artigianato.

Infine, va ricordata la crescente importanza dell’imprenditoria straniera: le aziende costituite da imprenditori non italiani, infatti, hanno raggiunto la ragguardevole quota del 13,5% sul totale, un terzo di queste nel settore dell’edilizia ed una su cinque nel commercio; 15,8% quelle manifatturiere, con una forte rappresentanza nel tessile abbigliamento.

SulPanaro Expo

RESTO D'ITALIA E MONDO

Rubriche

Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 3
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Glocal
Il loop della scarsità
Glocal - La nostra è un’epoca plasmata da un eccesso di stimoli che ci seducono nella direzione dell’accumulo: consumare più del necessario, acquistare oggetti inutili e cercare piaceri effimeri.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 2
Arte - E' la rubrica per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
“E adesso un libro” | Rubrica di libri - 6 titoli da non perdere
Rubrica - La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monari.
Appunti di gusto | Tutto quello che c’è da sapere della focaccia fiorita
Rubrica - Creatività, ortaggi e farine; questi gli ingredienti che danno vita a questa scenografica focaccia. Rubrica a cura di Francesca Monari
Superbonus - nuova comunicazione preventiva
Rubrica - Ce ne parla il dottor Alessandro Bergonzini: commercialista e revisore legale, residente a Camposanto
Linee guida per i Social | Ecco come creare post perfetti in pochi e semplici passaggi
Rubrica - Ed eccoci al terzo appuntamento con Susanna Baraldi, titolare di un’agenzia di comunicazione mirandolese. Oggi impareremo a destreggiarci tra post, reel e video.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli - 1
Il punto - E' la rubrica che abbiamo deciso di avviare per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Glocal
Gli italiani mangiano male
Glocal - In Italia, ogni dieci minuti, una persona muore per complicanze legate all'obesità.

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

  • I più letti

  • Most Read Posts

    • Non ci sono elementi
  • La buona notizia

    La storia
    Destinazione New York per i Rulli Frulli: da Finale Emilia portano le frittelle della Bassa all'Onu
    L'occasione è la conferenza annuale degli Stati che hanno siglato la Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità
    Fatto in casa
    Parchi dei quartieri in festa a San Felice: ecco il programma di "Estate nei parchi"
    Si comincia sabato 25 maggio a Dogaro. Poi il 31 Villa Gardè, il 6 giugno a Rivara, il 15 a Confine, il 20 al parco Puviani, il 27 al parco Conad, il 2 luglio a San Biagio, l’11 al parco Ciro Menotti, il 13 luglio al parco Estense, il 25 luglio a Pavignane
    Salute
    Riconoscimento per l’Endoscopia Ausl: studio sul trattamento delle ulcere sanguinanti pubblicato sulla principale rivista di settore
    L’équipe diretta dal dottor Mauro Manno è stata infatti protagonista al recente congresso della Società Europea di Endoscopia Digestiva (ESGE) che si è tenuto a Berlino

    Curiosità

    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    Il punto
    Il fleximan della differenziata individuato a Bomporto: col cacciavate contro i cassonetti
    La Polizia Locale del Sorbara lo ha trovato con le videotrappole: aveva danneggiato con un cacciavite l’apertura elettronica dei cassonetti per la raccolta differenziata dei rifiuti per ben due volte, in due distinte giornate
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Curiosità
    Le migliori città per la movida in Italia: Modena al sesto posto
    Un recente studio di BonusFinder Italia ha analizzato le 50 città più grandi d’Italia tenendo conto di diversi fattori chiave che caratterizzano l'esperienza di divertimento.
    Il Guercino torna a casa, a Finale Emilia, 12 anni dopo il terremoto
    Taglio del nastro
    Il Guercino torna a casa, a Finale Emilia, 12 anni dopo il terremoto
    Vale più di tre milioni di euro - è questa la stima dell'assicurazione - e sul mercato  dell'arte è ambitissimo: gli americani vanno pazzi per le opere dell'artista centese
    Da Mirandola a Bordeaux, piccoli musicisti della Bassa in missione in Francia
    Per i più piccoli
    Da Mirandola a Bordeaux, piccoli musicisti della Bassa in missione in Francia
    Continuano le attività a Bordeaux per la piccola delegazione della Fondazione Scuola di Musica Carlo e Guglielmo Andreoli.
    Per la riapertura del duomo di Finale Emilia un annullo postale speciale
    Ultime notizie
    Per la riapertura del duomo di Finale Emilia un annullo postale speciale
    In occasione della riapertura al culto del Duomo di Finale Emilia che avverrà domenica 26 maggio, Poste Italiane attiverà un Ufficio Postale Temporaneo
    Aurora boreale visibile anche sui cieli della Bassa modenese
    Curiosità
    Aurora boreale visibile anche sui cieli della Bassa modenese
    Lo storico evento, rarissimo alle nostre latitudini, sarà probabilmente visibile anche nella serata di oggi, sabato 11 maggio
    La corona di Mary of Modena, Maria Beatrice d'Este regina d'Inghilterra, torna nel modenese
    La storia
    La corona di Mary of Modena, Maria Beatrice d'Este regina d'Inghilterra, torna nel modenese
    Una grande occasione per conoscere la storia straordinaria della principessa modenese, non così nota, unica donna italiana che diventò regina d'Inghilterra.
    A Zocca il concorso per scegliere chi suona sul palco di Vasco Rossi a Milano e Bari
    L'incontro
    A Zocca il concorso per scegliere chi suona sul palco di Vasco Rossi a Milano e Bari
    A Zocca nasce il “Festival occa paese della musica” concorso canoro in collaborazione con Vasco Rossi
    Aceto balsamico, al solierese Fabio Franciosi il titolo di “Re della tavola”
    Ultime notizie
    Aceto balsamico, al solierese Fabio Franciosi il titolo di “Re della tavola”
    Al 19° “Palio della Ghirlandina” dedicato alla produzione familiare di aceto tradizionale di Modena di qualità
    I Rulli Frulli suonano a Roma, a cospetto del Papa
    L'incontro
    I Rulli Frulli suonano a Roma, a cospetto del Papa
    La diretta è in televisione

    chiudi