Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
14 Aprile 2024
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017

Parrucchiere ed estetiste, nel modenese un’azienda su cinque è abusiva

L'indagine condotta dall’Ufficio Studi CNA ha svelato il ruolo centrale che il settore beauty e benessere gioca nella vita quotidiana, ma ha anche rivelato un'ombra preoccupante: un’azienda su cinque, in media, opera in modo abusivo. Nel corso dell’indagine è stata esaminata la richiesta di servizi di acconciatura ed estetica, rivelando che quasi tutti i cittadini della nostra provincia (il 99%) si affidano, almeno una volta al mese, ad acconciatrici ed acconciatori (nel dettaglio: il 40% una volta al mese, il 7% più di una volta al mese, un quarto del campione una volta ogni due mesi e poco più del 13% una volta ogni quattro mesi). Diversa la situazione per i centri estetici: la percentuale dei cittadini che vi fa ricorso scende a poco meno della metà della popolazione vi si reca, con una netta prevalenza femminile.

La spesa mensile mostra differenze di genere significative: oltre il 70% della clientela maschile dei barbieri spende tra i 10 e i 30 €, ben diversa la situazione della clientela femminile dei parrucchieri, infatti, il 25% spende tra i 30 e i 50€, il 27% spende tra 50 e i 100€ e mentre solo un terzo del campione spende meno di 30€.

Inoltre, le imprese del settore beauty possono essere incluse tra servizi di prossimità, perché circa il 70% della clientela percorre meno di tre chilometri per farvi ricorso. Con l’avanzare dell’età, ovviamente, la distanza diventa ancora più rilevante e la distribuzione capillare di saloni di acconciatura e centri estetici diventa un punto di forza sociale.

Ma come vengono scelti questi servizi? Il passaparola la fa da padrone con percentuali che si aggirano tra il 50 e 60%. A seguire, la ricerca su internet o tramite social. Gli operatori del settore costruiscono rapporti fiduciari con i clienti: solo il 20% dichiara di frequentare più di un barbiere/parrucchiere e appena il 13% più di un centro estetico. Ma va osservato che nella fascia più bassa d’età, tra i 18 e i 29 anni, la diversificazione cresce arrivando al 43% per i saloni di acconciatura e al 26% per i centri estetici.

Ma, il lato oscuro del settore emerge con forza: il 27% delle attività opera in modo irregolare, superando di gran lunga la media nazionale del 14%.

“Si tratta di una percentuale troppo alta - commenta Luisa Burani, responsabile di CNA Benessere e Sanità Modena, l’Unione che accorpa le imprese dell’acconciatura ed estetica - tenendo presente che nella nostra provincia sono attive quasi 2.500 aziende

Sono quindi necessari interventi incisivi in tema di abusivismo da parte degli organi preposti. Questa battaglia richiede una stretta collaborazione tra le autorità di controllo e gli operatori del settore. Occorre intensificare le verifiche e applicare sanzioni per chi opera nel totale anonimato. Un ruolo decisivo, per esempio, lo potrebbe svolgere la polizia postale, per vagliare i vari social network e siti web, ove anche gli abusivi promuovono i propri servizi.”

“Come CNA – conclude Burani – ci teniamo a sensibilizzare fruitori dei servizi del beauty sul tema della legalità. Chi lavora in regola, oltre a confermare la propria professionalità, protegge la salute dei clienti, tutela i propri lavoratori e sostiene l’economia e lo sviluppo del paese. In questa direzione va letto il nostro impegno nel promuovere nuovi regolamenti per le imprese del settore nei comuni del territorio”.

 

 

I Numeri dell’acconciatura e dell’estetica a Modena

 

Sul territorio modenese operano 2.464 imprese dell’acconciatura, dell’estetica e del tatuaggio. Gran parte di queste – il 64,4% - è rappresentata da parrucchiere e barbieri, arriva poi l’estetica con il 25,9% mentre il mondo del tatuaggio e del piercing rappresenta il 4,7% (il 5% non risulta codificato).

Nella maggior parte si tratta di piccole imprese artigiane: la dimensione media, infatti, è di due addetti per azienda, mentre le imprese artigiane del settore sono 1.444 (il 58%).

Abbastanza evidente è l’orientamento di genere della professione, considerato che l’83% è rappresentato da imprese femminili. Ampia è anche la rappresentanza giovanile: più di una su quattro è diretta da under 40.

Infine, la distribuzione territoriale. La maggioranza di questo tipo di attività è localizzata nel capoluogo (il 21,4%), seguito dall’Area Nord (20,4%), dalla zona di Carpi (17,8%) e da quella di Sassuolo (14,8%). Più staccate l’area coincidente con l’Unione del Sorbara (12%), l’area di Vignola (10,1%) e quella dell’Appennino (3,4%).

SulPanaro Expo

RESTO D'ITALIA E MONDO

Rubriche

Superbonus - nuova comunicazione preventiva
Rubrica - Ce ne parla il dottor Alessandro Bergonzini: commercialista e revisore legale, residente a Camposanto
Linee guida per i Social | Ecco come creare post perfetti in pochi e semplici passaggi
Rubrica - Ed eccoci al terzo appuntamento con Susanna Baraldi, titolare di un’agenzia di comunicazione mirandolese. Oggi impareremo a destreggiarci tra post, reel e video.
Un raggio di sole tra la cronaca, per te le poesie di Luigi Golinelli
Il punto - E' la rubrica che abbiamo deciso di avviare per un momento di tregua dalla frenesia della cronaca, pubblicando le poesie che il poeta Luigi Golinelli di San Felice Sul Panaro ha gentilmente messo a disposizione per voi lettori.
Glocal
Gli italiani mangiano male
Glocal - In Italia, ogni dieci minuti, una persona muore per complicanze legate all'obesità.
L’arte in Strada | San Prospero e il murale dedicato a Fraintesa
Rubrica - Rubrica a cura di Francesca Monari
Piccole e medie imprese, come ottenere i contributi per internazionalizzazione, transizione energetica e installazione di sistemi di sicurezza
Da sapere - I bandi riguardano attività in regola con il Durc e con il pagamento del diritto annuale alla CCIAA
Glocal
Nel 2050 un pensionato per ogni lavoratore
Glocal - Finanze pubbliche e welfare non saranno più sostenibili con il calo delle nascite
Linee guida per i Social | Ecco come iniziare bene a comunicare un'attività
Rubrica - Francesca Monari ha chiesto a Susanna Baraldi, titolare di un’agenzia di comunicazione mirandolese, come impostare correttamente una pagina social
Bonus export digitale plus 2024, ecco come fare per richiederlo
Da sapere - Ce ne parla il dottor Alessandro Bergonzini: commercialista e revisore legale, residente a Camposanto
"E adesso un libro: rubrica di libri" Sei titoli da non perdere!
Rubrica - La rubrica letteraria a cura dell’autrice mirandolese Francesca Monari

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

  • I più letti

  • Most Read Posts

    • Non ci sono elementi
  • La buona notizia

    La solidarietà
    Bomporto, un rimorchio multifunzione donato alla Protezione Civile
    La ditta Espo & Cartotec di Villavara ha consegnato al Comune il macchinario in occasione del suo 40esimo anno di attività
    Ultime notizie
    Inaugura la biblioteca del Paladiversivo di Massa Finalese
    Il nuovo spazio di comunità della frazione finalese nasce dalle ceneri dell'associazione IdeAttiva
    La storia
    Al campionato di Robotica Nao Challenge il Galilei di Mirandola arriva al secondo posto
    Ancora il podio per gli studenti mirandolesi che nel 2023 erano arrivati primi

    Curiosità

    Quelli di Villaggio Fantozzi ci son cascati di nuovo: a ottobre San Felice diventa Cinevalley
    Ultime notizie
    Quelli di Villaggio Fantozzi ci son cascati di nuovo: a ottobre San Felice diventa Cinevalley
    Sette grandi film. Tre giorni. Un fiume di eventi. Roberto Gatti &Co rendono omaggio a sette capolavori del cinema italiano
    Nuovi spazi per il centro bambini a Carpi
    Per i più piccoli
    Nuovi spazi per il centro bambini a Carpi
    Inoltre si inaugurerà la sede del “Consiglio dei ragazzi”
    Trattamenti estetici, gli italiani spendono in media 320 euro all’anno
    Curiosità
    Trattamenti estetici, gli italiani spendono in media 320 euro all’anno
    Le cifre più alte sono riservate alla cura dei capelli e del viso.
    Da Mirandola a Trieste, Raffaele Bruschi nella spedizione che ha scoperto un nuovo ramo del fiume Timavo
    La storia
    Da Mirandola a Trieste, Raffaele Bruschi nella spedizione che ha scoperto un nuovo ramo del fiume Timavo
    Il mirandolese era con gli speleologi della Società adriatica che hanno fatto la sensazionale scoperta scientifica: "Siamo stati dove nessuno mai"
    A Mirandola uno scorcio di piazza Costituente ora porta il nome di Largo Elvino Castellazzi
    Il caso
    A Mirandola uno scorcio di piazza Costituente ora porta il nome di Largo Elvino Castellazzi
    E' tra gli ultimi atti della giunta di Alberto Greco, che a giugno lascerà la carica di sindaco di Mirandola. “Un modo concreto per ricordare una grande persona”
    La grande quercia centenaria alla prova di trazione: se la supera, sarà lasciata in vita
    Da sapere
    La grande quercia centenaria alla prova di trazione: se la supera, sarà lasciata in vita
    Il controllo del magnifico albero di via Medaglie d’oro si è reso necessario con l’obiettivo di tutelare prima di tutto la sicurezza pubblica e privata
    A Vasco Rossi il premio Vittoriale, "Al ribelle gentile e al suo coraggio di osare e sfidare il tempo"
    Il punto
    A Vasco Rossi il premio Vittoriale, "Al ribelle gentile e al suo coraggio di osare e sfidare il tempo"
    Il presidente Giordano Bruno Guerri e il CdA della Fondazione hanno deciso di assegnare il prestigioso riconoscimento al rocker modenese
    Gli studenti del liceo Morandi in visita a San Patrignano
    Scuola e università
    Gli studenti del liceo Morandi in visita a San Patrignano
    Una esperienza forte nella comunità che aiuta i giovani con problema di dipendenze
    Primo giorno di primavera: ecco le 10 destinazioni primaverili più popolari
    Curiosità
    Primo giorno di primavera: ecco le 10 destinazioni primaverili più popolari
    DiscoverCars.com ha utilizzato i dati di Instagram per creare un elenco dii 20 paesi più popolari da visitare in primavera. Hanno creato un punteggio totale per ogni Paese
    Bambini e bambine a lezione di legalità ed educazione stradale coi Carabinieri
    Per i più piccoli
    Bambini e bambine a lezione di legalità ed educazione stradale coi Carabinieri
    I militari alle prese con bambini dai 3 ai 6 anni, nell’ambito del progetto promosso dall’Arma dei Carabinieri “Cultura della Legalità”

    chiudi