Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
03 Agosto 2021- Aggiornato alle 00:32

Stroke Unit, l’Associazione ALICe dona un ventilatore alla Neurologia dell’Ospedale Civile di Baggiovara

È stato consegnato proprio nei giorni scorsi, già collaudato e pronto all’uso, il primo ventilatore per ventilazione non invasiva della Stroke Unit di Baggiovara, acquistato grazie alla donazione di ALICe Modena ODV, l’associazione per la lotta contro l’ictus cerebrale, che ha elargito una somma di 7000€ per l’acquisto di apparecchiature per la Neurologia/Stroke Unit dell’Ospedale Civile di Baggiovara. Il dispositivo è stato consegnato da Milena Cavazzuti, Presidente di ALICe Modena ODV, al dottor Guido Bigliardi, responsabile della Stroke Unit, attiva in seno alla Neurologia, diretta dal prof. Stefano Meletti. Ad accoglierli anche la dottoressa Sara Scanavini della Direzione Sanitaria, Francesca Rosafio (Neurologo), Alessandra Mastria (Infermiere della Neurologia-Stroke Unit), Riccardo Ricceri (Neurologo), Ignazio Ambla (Coordinatore infermieristico Neurologia), Stefano Garifo (infermiere Neurologia-Stroke Unit).

Il ventilatore, Philips Respironics V60, servirà per i pazienti con ictus acuto sia ischemico che emorragico, con problemi respiratori acuti, per far fronte alle problematiche respiratorie nelle prime fasi della degenza, che sono quelle più critiche per questa tipologia di pazienti.

Molto spesso – spiega il dott. Guido Bigliardi i pazienti con ictus ischemico o con emorragia cerebrale in fase acuta, in particolare quei pazienti con pre-esistenti condizioni morbose che inficiano le vie aeree, vanno incontro a problematiche respiratorie che se non gestite adeguatamente portano inevitabilmente al peggioramento clinico, e talvolta anche al trasferimento presso reparti di terapia intensiva, con prolungamento dell’ospedalizzazione e conseguente peggioramento della prognosi. Il nuovo ventilatore consente proprio una gestione ottimale di queste prime e delicate fasi, fornendo un supporto ventilatorio ai pazienti più gravi colpiti da ictus acuto.

“La gestione del paziente con ictus ischemico è sempre stata uno dei capisaldi del nostro approccio – ha aggiunto il prof. Stefano Meletti – a partire dalle primissime fasi di ospedalizzazione, fino alla fase post acuta riabilitativa; questa ultima donazione aggiunge un ulteriore tassello all’opera di costante miglioramento che è obiettivo quotidiano di tutti gli operatori”.

La nostra Associazione – ha commentato la dottoressa Milena Cavazzuti, Referente per A.L.I.Ce. Modena ODV – è attiva da anni nella lotta all’ictus cerebrale con attenzione sia alla prevenzione che alla fase acuta e alla fase post ictus. Abbiamo deciso di donare alla Stroke Unit dell’Ospedale di Baggiovara un respiratore BPAP utile per affrontare i problemi respiratori dei pazienti con ictus grave in fase acuta, evitando trasferimenti in terapia intensiva, o con patologie respiratorie preesistenti e spesso concausa dell’ictus. Nostra intenzione è anche ringraziare di cuore tutto il personale sanitario che in questa emergenza Covid è riuscito ad assicurare una assistenza adeguata a tutti, con grande sforzo organizzativo e umano”.

  1. Anche quest’anno, la Neurologia è stata premiata con il premio Gold dell’ESO-ANGELS Awards, che gratifica i centri più virtuosi e più rapidi nella gestione dell’ictus ischemico acuto.
  2. Nel 2019 sono state 181 le trombolisi endovenose effettuate dalla Stroke Unit di Baggiovara per i pazienti con ictus ischemico, e ben 174 le trombectomie meccaniche endovascolari, incrementate di circa il 30% rispetto all’anno precedente. Va ricordato che l’Ospedale Civile di Baggiovara è Hub (centro di riferimento) per le due provincie di Modena e di Reggio Emilia per i trattamenti endovascolari nell’ictus ischemico acuto, coprendo un bacino di più di 1.200.000 persone.

Nella foto di gruppo: Sara Scanavini (Direzione Sanitaria), Francesca Rosafio (Neurologo), Alessandra Mastria (Infermiere Neurologia-Stroke Unit), Guido Bigliardi (responsabile della Stroke Unit), Riccardo Ricceri (Neurologo), Milena Cavazzuti (ALICe), il Stefano Meletti (Direttore Neurologia). Ignazio Ambla (Coordinatore infermieristico Neurologia); accasciato Stefano Garifo (infermiere Neurologia-Stroke Unit). Nell’altra foto il dotto Bigliardi con la dottoressa Cavazzuti.

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Il caffè della domenica con Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
L'economia italiana è in fase di ripresa?
L'agenzia di rating Fitch conferma per quest’anno un rating all’Italia “BBB”, con outlook stabile.leggi tutto
Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Disabilità e Diritto al Lavoro. La storia a lieto fine di Federica Vandelli di San Felice
A 8 anni l'aneurisma cerebrale che le ha cambiato la vita. Oggi il lavoro e la soddisfazione di poter aiutare gli altri. Il racconto di Francesca Monarileggi tutto
Glocal
Dal Covid alla Yolo Economy
Negli Stati Uniti imperversa un fenomeno, che sta cominciando ad interessare anche il vecchio continente: la YOLO ECONOMY, dove YOLO sta per “You Only Live Once”, che tradotto sta per “si vive una volta sola”.leggi tutto
"Il caffè della domenica", Un piccolo spazio trisettimanale a cura di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Glocal
Il miracolo di Marchionne: il modello della fabbrica piatta
Il modello della fabbrica “piatta”. Così Marchionne ha rivoluzionato FCAleggi tutto
Glocal
Le start up innovative in Italia, il nuovo report
Secondo l’ultimo “rapporto sulla situazione delle startup innovative in Italia”, le startup innovative iscritte all’apposito Albo, sono 11.899, il 3,2% di tutte le società di capitali di recente costituzione.leggi tutto
Invalidità e Pensioni, ecco le prestazioni possibili
Ce lo spiega l'esperta risorse umane Francesca Monari con la supervisione di Elisa Bergamaschi, impiegata presso uno studio di Consulenti del Lavoro di Mirandolaleggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    In gravidanza le donne si difendono meglio dall’infezione da Covid-19, lo studio modenese
    Il loro sistema immunitario lavora in modo particolare per permettere lo sviluppo del feto. In caso di infezione da coronavirus, le gestanti attivano una risposta specifica e nuova[...]
    Mirandola, il dottor Giorgio Pasetto: “Il panorama della lotta ai tumori è fortunatamente fecondo di idee”
    Il medico ha fondato Medendi, un percorso personalizzato che attraverso una serie di azioni mirate aiuta ad individuare l’opzione di cura migliore, collaborando con l’oncologo di fiducia del paziente nell’interesse dello stesso. [...]
    Restauro del Municipio di Mirandola, impressionante lavoro sulle colonne del loggiato
    Un cantiere importante, anche per le sofisticate tecniche edili e di restauro impiegate, spiega la vicesindaca Letizia Budri[...]

    Curiosità

    Ecco le rotonde della Bassa che finiscono nella classifica delle più brutte del modenese
    L'artista modenese Tommaso Mori si è dilettato a stilare la classifica delle "Quaranta rotonde più brutte della provincia"[...]
    Mirandola, ruba 400 Kg di tronchi d'albero da un'azienda
    Mirandola, ruba 400 Kg di tronchi d'albero da un'azienda
    L'uomo, approfittando di alcune ore di assenza degli operai, è riuscito ad impossessarsene agganciando il rimorchio sul quale erano stati posato, ad un piccolo trattore [...]
    Mamma e figlia campionesse di softball, per loro tatuaggio olimpico a Soliera
    Mamma e figlia campionesse di softball, per loro tatuaggio olimpico a Soliera
    Una bella storia quella di madre e figlia, unite nella stessa passione che le ha portate ad assaporare l'adrenalina e l'euforia di un'esperienza indimenticabile[...]
    In gravidanza le donne si difendono meglio dall’infezione da Covid-19, lo studio modenese
    In gravidanza le donne si difendono meglio dall’infezione da Covid-19, lo studio modenese
    Il loro sistema immunitario lavora in modo particolare per permettere lo sviluppo del feto. In caso di infezione da coronavirus, le gestanti attivano una risposta specifica e nuova[...]
    Restauro del Municipio di Mirandola, impressionante lavoro sulle colonne del loggiato
    Un cantiere importante, anche per le sofisticate tecniche edili e di restauro impiegate, spiega la vicesindaca Letizia Budri[...]
    Fuori il video della modenese Raffy feat. Ivan Granatino "Ratatà (Boom)"
    Fuori il video della modenese Raffy feat. Ivan Granatino "Ratatà (Boom)"
    Il brano, prodotto al Take Away Studios di Modena è un mix perfetto tra pop e reggaeton dalle sonorità latino-americane in grado di scaldare ulteriormente l'estate 2021[...]