Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
Testata Giornalistica reg Trib. MO aut. 20/2017
21 Ottobre 2021

Ospedale di Mirandola di primo livello? Per Noi Sanfeliciani la strada è ancora lunga

Ospedale di Mirandola di primo livello? Per Noi Sanfeliciani la strada è ancora lunga. Da San Felice sul Panaro il centrodestra replica così alle parole del democrat Paolo Negro che aveva salutato con soddisfazione l’atto votato dalla Conferenza Territoriale Socio Sanitaria che pone al pari livello gli ospedali di Carpi e di Mirandola.

Ospedale: Missione compiuta? Non ancora caro Paolo Negro.

Lo sarà solo quando dalle promesse si passerà, finalmente, ai fatti. E l’ospedale Santa Maria Bianca di Mirandola diventerà a tutti gli effetti una struttura sanitaria di pari livello con il nosocomio di Carpi, con primariati veri, più servizi diagnostici, più strumentazioni all’avanguardia, organici completi e qualificati e una programmazione pluriennale certa di tutte le attività.

Viste le tante esperienze negative del passato, è forse un po’ presto quindi per cantare vittoria.

Certo, il documento sulle “Azioni per il potenziamento del sistema socio- sanitario nella provincia di Modena alla luce dell’emergenza Covid- 19”, approvato lo scorso 22 luglio dalla Conferenza territoriale, sociale e sanitaria (Ctss) modenese, su proposta del presidente Gian Carlo Muzzarelli ha indicato gli ospedali di Mirandola e Carpi, quali strutture sanitarie di pari livello.

Un’affermazione “pesante” che la Regione Emilia-Romagna dovrà però riempire di contenuti e far passare dall’empireo dei buoni propositi alla realtà quotidiana.

Noi non scordiamo che il Pd dell’Area Nord ha contribuito a smantellare la sanità del nostro territorio, permettendo che fosse gradualmente svuotato di servizi l’ospedale Santa Maria Bianca di Mirandola.

Un po’ la cronaca di una morte annunciata, con primariati che “saltavano”, funzioni che svanivano e un ridimensionamento generale della struttura e dei suoi organici.

A sostenere per anni il nosocomio mirandolese è stato il volontariato locale che, con le sue generose donazioni di apparecchiature e macchinari all’avanguardia, ha consentire al Santa Maria Bianca di “resistere”, grazie anche alla grande professionalità di medici e infermieri che ci lavorano.

Inevitabilmente, però, questo graduale e soffocante depotenziamento ha costretto tanti cittadini del nostro territorio alla migrazione sanitaria, ovvero a cercare in regioni limitrofe quei servizi cancellati dall’ospedale di Mirandola e che prima erano dietro casa, con un conto salato per la sanità nostrana.

Il Covid- 19, però, è stato una lezione per tutti: ci ha mostrato, se mai ce ne fosse stato bisogno, che la sanità non è una spesa ma un investimento.

Oggi più che mai quindi, c’è la necessità di avere a Mirandola un ospedale completo, in grado di offrire una gamma significativa di risposte ai cittadini, con più primariati, più medici, più personale sanitario, potenziandone le eccellenze e recuperando quello che si è perso nel corso degli anni.

Riteniamo che tutto il nostro territorio, unito, debba lavorare per far sì che l’ospedale di Mirandola diventi di primo livello, come quello di Carpi e come indicato dalla Conferenza territoriale, sociale e sanitaria modenese.

Noi ci impegneremo con tutte le nostre forze perché queste promesse non rimangano, come già accaduto in passato, lettera morta e lavoreremo per favorire il potenziamento dell’ospedale di Mirandola, sul quale bisogna investire perché così si tutela la salute dei cittadini dell’Area Nord.

Vanno benissimo l’assistenza socio sanitaria, gli Osco, le case della salute che però sono un servizio ulteriore da offrire al territorio, strutture però che debbono affiancare e integrare un ospedale moderno, efficiente e completo, con tutti i servizi che la nostra comunità merita.

Solo allora, caro Negro, potremo dire missione compiuta.

Gruppo Consiliare Noi SanFeliciani

Seguici su Facebook:
sulPanaro.net - Testata Giornalistica registrata al Tribunale di Modena aut. 20/2017
SulPanaro Expo

Rubriche

Appunti di gusto, tutto quello che c'è da sapere del cacao
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"E adesso un libro: rubrica di libri". Memorie di un libraio di George Orwell
La rubrica “E adesso un libro” a cura di Francesca Monari.leggi tutto
Consigli di salute
Dentista e bambini: i consigli a prova di sorriso
Come educare i bambini alla figura del dentista e alcune indicazioni dell'ambulatorio dentistico Bolognadent leggi tutto
Glocal
Emiliani: popolo di nuotatori
In Italia oltre 20 milioni di persone praticano uno sport. Un quinto pratica il nuoto. In Emilia-Romagna è presente la più grande concentrazione di piscine pubbliche di tutta Italia.leggi tutto
Appunti di gusto, tutto quello che c’è da sapere del cappuccino
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto
Appunti di gusto: tutto quello che c'è da sapere del gelato
La rubrica "Appunti di gusto" a cura di Francesca Monarileggi tutto
"Il caffè della domenica" di Francesca Monari
Il tempo di un caffè per leggere le notizie del momento, sul mondo del lavoro ma non solo!leggi tutto

Sul Panaro on air

  • An error occurred:

    The request cannot be completed because you have exceeded your quota.

    La buona notizia

    Mirandola, “Tutto Finto Tutto Vero” ecco la nuova stagione dell'Auditorium Montalcini
    Un invito rivolto a tutti gli spettatori per condividere nuovamente un rito collettivo che oggi può ritornare ad essere vissuto dal vivo e in sicurezza.[...]
    Psicologo e psichiatra, martedì un Open Day virtuale e gratuito aperto a tutti nell'ambito di Màt
    Un evento a cura Dipartimento Salute Mentale di Modena con lo scopo di fornire chiarimenti, indicazioni, pareri e consulti relativi alla salute mentale adulti.[...]

    Curiosità

    Ingresso "trionfale" all'hub vaccinale: Marisa e Benito arrivano in sidecar
    Ingresso "trionfale" all'hub vaccinale: Marisa e Benito arrivano in sidecar
    L'arrivo della coppia ha destato la curiosità dei presenti e del presidente della Regione Stefano Bonaccini che, sulla sua pagina Facebook, ha postato la postato la foto della coppia.[...]
    Abbonamenti pirata a Dazn, Sky, Disney: 1800 persone denunciate
    Abbonamenti pirata a Dazn, Sky, Disney: 1800 persone denunciate
    Denunciato anche l'organizzatore, che ha guadagnato circa mezzo milione di euro dal 2017 al 2020[...]
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    Da Mirandola la Pimpa (e Davide Gaddi) fanno scuola. Alla ricerca del meteorite tra Prato e Pistoia citati anche loro
    E' infatti una storia di successo quella del mirandolese che un paio d'anni fa andando a spasso con la sua cagnolina sull'argine del Secchia trovò i frammenti della meteora che venne poi chiamata, appunto, "Cavezzo".[...]
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    La Nasa sceglie lo scatto del modenese Luca Fornaciari: è la galassia M33
    Luca Fornaciari, fotografo di professione, da quasi 10 anni si occupa di fotografia astronomica.[...]
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Il Duomo di Mirandola mai così bello, con le installazioni del Paradiso di Dante
    Grande il consenso tra i mirandolesi. Mentre qualche perplessità ha suscitato il Diavolo dell'Inferno dantesco in piazza[...]
    Cinema, sport e inclusione: presentato il docufilm "Tanta Strada"
    Cinema, sport e inclusione: presentato il docufilm "Tanta Strada"
    Il lungometraggio, girato in Emilia-Romagna, lancia un messaggio chiaro: si può essere felici con lo sport, la natura e la compagnia. A prescindere dalle proprie capacità.[...]
    L'astrofisica sbarca su Youtube con la mirandolese Andrealuna Pizzetti
    L'astrofisica sbarca su Youtube con la mirandolese Andrealuna Pizzetti
    "On Planet 9" è il progetto creato dalla Pizzetti e altre quattro dottorande: le cinque giovani studiano astrofisica alla Clemson University, nella Carolina del sud.[...]